Modulo 2: I principali dati macroeconomici – Lezione 8: Consumer Confidence Index

Contenuti della lezione

Il Consumer Confidence Index (CCI) è un sondaggio condotto dal Conference Board, che misura quanto i consumatori siano ottimisti o pessimisti riguardo alla loro situazione finanziaria attuale e futura. La CCI si basa sulla premessa che se i consumatori sono ottimisti, tenderanno a spendere di più e a stimolare l’economia. Viceversa, se sono pessimisti, i loro modelli di spesa potrebbero portare a un rallentamento economico o addirittura ad una recessione.

Il rilascio del Consumer Confidence Index

Il CCI viene rilasciato l’ultimo martedì di ogni mese ed è ampiamente considerato l’indicatore più credibile della fiducia dei consumatori statunitensi. In sostanza, è un barometro della salute dell’economia statunitense e si basa sulle percezioni dei consumatori sulle attuali condizioni aziendali e occupazionali e sulle loro aspettative per l’attività, l’occupazione e il reddito per i prossimi sei mesi.
Il CCI è condotto da Nielsen, un fornitore globale di informazioni e analisi sulle abitudini di acquisto e visione dei consumatori.

L’indice di fiducia dei consumatori si basa sull’indagine sulla fiducia dei consumatori, che ha come campione 3.000 questionari. Nel sondaggio vengono poste cinque domande, due relative alle condizioni economiche attuali e tre relative alle aspettative future.

Cosa comprende il Consumer Confidence Index?

Il CCI si può scomporre in 2 parti:

  • l’indice della situazione attuale, che comprende la valutazione da parte degli intervistati delle attuali condizioni commerciali e occupazionali;
  • l’indice delle aspettative in merito alle condizioni commerciali e occupazionali e al loro reddito tra sei mesi.

Ogni risposta può essere risolta con una delle tre risposte: positiva, negativa o neutra.
Una volta raccolti i dati, viene calcolato il valore relativo di ciascuna domanda, che viene poi confrontato con ogni valore relativo del 1985, che è l’anno fissato come benchmark a cui è stato attribuito un valore di 100. Valori del CCI sopra i 100 segnalano un aumento della fiducia dei consumatori.

Perché il Consumer Confidence Index è importante?

Mentre alcuni vedono il Consumer Confidence Index come un indicatore in ritardo, l’OCSE lo considera come un leading indicator.
Quando i consumatori sono fiduciosi riguardo alle loro prospettive occupazionali e di reddito tenderanno a spendere di più e a risparmiare meno. La spesa dei consumatori è il motore della crescita economica. Un aumento della fiducia dei consumatori porterà ad una crescita economica positiva. I profitti delle aziende cresceranno e ciò si rifletterà nei loro prezzi di quotazione.

consumer confidence index
Il consumer confidence index e l’S&P 500

Il consumer confidence dell’University of Michigan

Un’altro sondaggio importante per monitorare il sentiment dei consumatori è quello condotto dalla University of Michigan. Ogni mese, l’università conduce un minimo di 500 interviste ponendo domande riguardo alle finanze personali, le condizioni commerciali e condizioni di acquisto. Le risposte a queste domande costituiscono la base per la costruzione dell’indice.

Secondo l’Università del Michigan, i sondaggi si sono rivelati un indicatore accurato del futuro dell’economia nazionale.
I sondaggi hanno dimostrato la loro capacità di anticipare con precisione le variazioni dei tassi di interesse, dei tassi di disoccupazione, dei tassi di inflazione, della crescita del PIL, degli alloggi, della domanda di automobili e di altre misure economiche chiave.

Differenze con il CCI

I risultati del CCI e del sentiment UoM possono divergere e divergono a breve termine a causa di una serie di fattori.

Entrambi i sondaggi sono condotti mensilmente ma non simultaneamente. Un improvviso aumento dei prezzi della benzina o un calo del mercato azionario possono influenzare i numeri.
Il sondaggio del Conference Board interroga un campione più ampio, mentre il sondaggio del Michigan ha domande più dettagliate.
Molti di coloro che guardano entrambi i numeri affermano che il sondaggio del Conference Board tende a raccogliere meglio gli indicatori relativi al mercato del lavoro, mentre il sondaggio del Michigan è una misura migliore dell’impatto dei prezzi sulla fiducia dei consumatori.

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario. Non per scelta ma perchè nessuno glielo lo ha insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perchè se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione. Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.
RISCHI DI INVESTIMENTO
Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.