Modulo 9: Le banche centrali – Lezione 5: Il tapering

Il tapering si riferisce a politiche che modificano le tradizionali attività delle banche centrali. Gli sforzi di tapering sono principalmente rivolti ai tassi d’interesse e al controllo delle percezioni degli investitori sulla direzione futura dei tassi d’interesse. Il tapering è la riduzione del tasso al quale una banca centrale accumula nuovi asset nel proprio bilancio. Gli sforzi di riduzione possono includere la modifica del tasso di sconto o dei requisiti di riserva. Il tapering può comportare anche il rallentamento degli acquisti di asset, che, in teoria, porta all’inversione delle politiche di quantitative easing.

Modulo 9: Le banche centrali – Lezione 4: Yield curve control

Il controllo della curva dei rendimenti (YCC) implica l’obiettivo di un tasso di interesse a lungo termine da parte di una banca centrale. Per fissare i rendimenti serve l’acquisto o la vendita di tutte le obbligazioni necessarie per raggiungere l’obiettivo fissato. Questo approccio è drammaticamente diverso dal modo tipico della Federal Reserve di gestire la crescita economica e l’inflazione degli Stati Uniti, che consiste nel fissare un tasso di interesse chiave a breve termine, il tasso sui fondi federali.

Modulo 9: Le banche centrali – Lezione 3: Il quantitative easing

Il Quantitative Easing (QE) è una forma di politica monetaria non convenzionale in cui una banca centrale acquista titoli a più lungo termine al fine di aumentare l’offerta di moneta stimolando l’economia. Lo scopo del quantitative easing è quello di abbassare i tassi di interesse diminuendo l’offerta di obbligazioni sul mercato.
Quando i tassi di interesse a breve termine sono pari o prossimi allo zero, le normali operazioni di mercato aperto di una banca centrale non sono più efficaci. A quel punto, la banca centrale può procedere con il quantitative easing.
Per eseguire il quantitative easing, le banche centrali aumentano l’offerta di moneta acquistando titoli di Stato e altri titoli. Aumentando l’offerta di moneta si abbassano i tassi di interesse e consumatori e aziende possono accedere al credito più facilmente.

Modulo 9: Le banche centrali – Lezione 2: Le politiche monetarie non convenzionali

Le politiche monetarie non convenzionali sono delle manovre che non sono in linea con le misure tradizionali usate dalle banche centrali. Sono emerse durante la crisi finanziaria del 2008, quando il mezzo principale della politica monetaria tradizionale, ovvero l’adeguamento dei tassi di interesse, non è stato più sufficiente. Le politiche monetarie non convenzionali includono il quantitative easing, la forward guidance e gli aggiustamenti delle garanzie e i tassi d’interesse negativi. Sono diventate ormai l’unica vera arma a disposizione delle banche centrali a sostegno dell’economia e dei mercati finanziari.

Modulo 9: Le banche centrali – Lezione 1: Le politiche monetarie convenzionali

Le politiche monetarie tradizionali, dette anche convenzionali, includono l’adeguamento dei tassi di interesse, le operazioni di mercato aperto e la definizione di requisiti di riserva bancaria.
Le operazioni di mercato aperto svolgono un ruolo importante nella guida dei tassi di interesse e nella gestione della liquidità nei mercati.
Consistono nell’acquistare e vendere titoli di Stato e altri titoli sul mercato aperto al fine di regolare l’offerta di denaro e le riserve presenti nel sistema bancario. La Federal Reserve conduce operazioni di mercato aperto per raggiungere l’obiettivo del tasso sui fondi federali desiderato acquistando o vendendo titoli di Stato da o alle banche commerciali.

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario. Non per scelta ma perchè nessuno glielo lo ha insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perchè se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione. Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.
RISCHI DI INVESTIMENTO
Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.