Modulo 1: Introduzione alla Macroeconomia – Lezione 2: L’intermarket analysis

Contenuti della lezione

Gli asset finanziari sono interconnessi tra loro e si muovono con l’evolversi del ciclo economico. L’asset più importante da prendere in considerazione quando si fa intermarket analysis è il dollaro americano.

Le correlazioni tra gli asset finanziari

Le materie prime hanno una correlazione inversa con il dollaro. La maggior parte di esse infatti viene scambiata proprio in dollari. Nel grafico che segue viene mostrato l’indice di Bloomberg delle commodities a confronto con l’andamento del dollaro.

intermarket analysis
Solitamente la correlazione inversa tra materie prime e dollaro si rompe in situazioni di inflazione elevata come quella odiera

Anche le obbligazioni hanno una correlazione inversa con le materie prime; questo perché quando le materie prime salgono aumenta l’inflazione. Il risultato è la discesa delle obbligazioni dovuto a rendimenti obbligazionari più alti che scontano l’aumento dell’inflazione. C’è infatti una correlazione inversa tra il prezzo delle obbligazioni e i loro rendimenti.

intermarket analysis
La correlazione diretta tra materie prime e i rendimenti delle obbligazioni

La correlazione tra mercato obbligazionario e azionario

L’obbligazionario è il mercato più vicino all’economia reale. Tende infatti a funzionare da leading indicator della crescita economica. E’ il mercato che tocca per primo i picchi e i bottom, seguito poi da tutte le altre classi di attività.

Il mercato obbligazionario e l’azionario sono generalmente correlati tra loro. Quando i prezzi delle obbligazioni iniziano a scendere, le azioni tendono a seguire verso il basso. Ciò deriva dal fatto che le obbligazioni sono generalmente considerate investimenti meno rischiosi rispetto alle azioni.

Pertanto, con l’aumento dei tassi d’interesse, aumenta la domanda di obbligazioni da parte degli investitori, che escono quindi dall’azionario.

Inoltre, con l’aumento dei tassi d’interesse, alle aziende costa di più prendere in prestito. Ciò aumenta i loro costi e riduce i profitti, esercitando ulteriore pressione sui prezzi di quotazione delle azioni.

Durante le espansioni, l’obbligazionario raggiunge il picco per primo. A seguire abbiamo l’azionario e infine le materie prime. Esse scendono per ultime perché sono spinte dall’inflazione.

Quando si rompono le correlazioni?

Ci sono momenti in cui le correlazioni tra materie prime, obbligazioni, azioni e valute sembreranno rompersi. In questi casi l’intermarket analysis può essere meno utile. Quando si crea disallineamento tra il mondo obbligazionario e azionario significa che stanno nascendo delle pressioni inflazionistiche.

Se l’azionario scende e l’obbligazionario sale, le pressioni sono invece di natura deflazionistica. La deflazione generalmente spinge il mercato azionario al ribasso. Lo scarso potenziale di crescita delle società rende improbabile l’aumento del loro valore. Dall’altra parte, i prezzi delle obbligazioni probabilmente saliranno per riflettere il calo dei tassi di interesse.

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario. Non per scelta ma perchè nessuno glielo lo ha insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perchè se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione. Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.
RISCHI DI INVESTIMENTO
Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.