Factor Investing: investire sui temi del mercato azionario

Il “factor investing” è un’approccio agli investimenti che punta alla diversificazione e alla generazione di rendimenti superiori al mercato. Nato negli anni 70, il factor investing si è sviluppato arrivando a diffondersi tra gli investitori istituzionali di tutto il mondo. Esso punta alla selezione di aziende sulla base di vari temi, come il valore e la crescita.

Scopri

Come si trova il fair value di un’azienda?

C’è una differenza fondamentale tra il valore di un’azienda ed il suo prezzo di quotazione. Il valore di un’azienda è dato principalmente dal cashflow e dal rischio a cui ci fa esporre. Il prezzo invece è rappresentato da supply e demand. Dietro alla supply e la demand c’è la psicologia e l’emotività delle persone. In questo post arriveremo a esplorare come si trova il fair value di un’azienda.

value investing Warren Buffet frasi
“Il prezzo è quello che paghi, il valore è quello che ottieni” – Warren Buffet –

Price vs Fair Value

Mai come in questi ultimi due anni ci siamo accorti di quanto il fair value e il prezzo di un’azione possano divergere tra loro. Pensiamo ad esempio alle “meme stocks”, le cui regine sono AMC e GameStop, o alle altcoins. Le performance inimmaginabili di questi asset ci fanno capire quanto il “value investing” non sia il metodo d’investimento prevalente sui mercati negli ultimi tempi.

Cos’è il value investing?

Il value investing è l’arte di acquistare azioni che vengono scambiate con uno sconto significativo rispetto al loro valore intrinseco (fair value). I value investors cercano società il cui prezzo è al di sotto del loro fair value, usando metriche di valutazione come il price to earnings ratio. Solitamente, chi fa value investing cerca aziende con PE ratio minore di 10. Altri investitori invece sono interessati alla crescita di un’azienda e vedono PE alti come opportunità di crescita. Un errore che spesso si fa è quello di confrontare i PE di aziende che operano nello stesso settore e finire scegliendo l’azienda con il PE più basso pensando che sarà quella con la maggior crescita.

Perché il prezzo diverge dal fair value?

Il value investing cerca di sfruttare il comportamento irrazionale degli investitori emotivi che può far divergere notevolmente il prezzo a cui un’azione viene scambiata dal suo fair value. L’emozione è una caratteristica costante dei mercati nel tempo. Mentre le società cambiano di decennio in decennio, la natura umana degli stessi investitori non cambia. La paura e l’avidità rimangono sempre presenti e spesso portano a decisioni di investimento sbagliate basate sulla percezione e sull’emozione piuttosto che sulla realtà.
Periodicamente la differenza tra fair value e prezzo può diventare estrema. Si pensi ad esempio alla bolla di internet degli anni ’90 o alla grande depressione degli anni ’30. Questi episodi creano opportunità per i value investors di lungo termine.

Cosa cerca un value investor?

Il lavoro di un investitore è quello di trovare aziende che abbiano valore e potenziale di crescita. Quando si fanno investimenti per il medio e lungo termine non si sta acquistando un’azienda per quello che rappresenta oggi, ma per quello che ci può rendere in futuro. Vogliamo che l’azienda cresca sia in termini di apprezzamento dell’azione sia in termini di dividendi staccati. Ecco che è importante trovare il fair value dell’azienda per valutare se essa è undervalued o overvalued.

basi value investing
Il prezzo di un’azienda spesso devia dal suo valore intrinseco o fair value. Quando esso va al di sopra l’azienda è considerata sovraprezzata. Viceversa quando il prezzo è inferiore è sottoprezzata.

Nel value investing, più è basso il prezzo al quale si acquista un’azione rispetto al suo fair value, più alto sarà il potenziale profitto. La valutazione dell’azienda deve anche prendere in considerazione il settore in cui opera.

Come si trova il fair value di un’azienda?

Uno dei modi per calcolare il fair value è quello del Discounted Cash Flow. Questo metodo stima il valore di un investimento in base al valore attuale dei flussi di cassa futuri attesi. Si ottiene utilizzando il discount rate.

discounted cash flow calcolo come trovare fair value azienda
Il discounted cash flow si calcola facendo la sommatoria dei flussi di cassa attesi per ogni anno che si vuole detenere l’azione tenendo in considerazione il discount rate.

Il discount rate rappresenta il tasso d’interesse utilizzato nell’analisi dei flussi di cassa futuri. Esso non rappresenta il rendimento che vogliamo ottenere dall’azienda. In realtà il discount rate ce lo fornisce il mercato e cambia di periodo in periodo. Bisogna contestualizzare il discount rate al tipo di mercato in cui ci troviamo. Negli anni 80 quando il rendimento dei Treasury era sopra il 10%, chi investiva in titoli più rischiosi avrebbe richiesto un discount rate maggiore di 10. In un contesto come oggi, in cui il tasso d’interesse dei Treasury a 10 anni è sotto il 2%, un buon discount rate potrebbe essere tra il 5-6%.

Ogni periodo ha il suo contesto

Quarant’anni fa un’azienda prima di quotarsi in borsa aveva già un business model solido e degli earnings. La situazione dal 2000 in poi è cambiata, così come i parametri per valutare le aziende. Pensiamo alle SPAC ad esempio, società che non hanno un business model preciso ma solo un’idea scritta su un documento. Come si trova il fair value di un’azienda SPAC?
Al giorno d’oggi il value investing, sebbene sia un concetto sensato, è difficile da mettere in pratica. Negli ultimi anni chi si è attenuto rigidamente alle regole del value investing è rimasto a guardare un mercato rialzista. Se ad oggi consideriamo solo i multipli di mercato per determinare il valore di un’azienda, si rischia di non essere in grado di fare investimenti. Bisogna essere flessibili e contestualizzare il periodo storico che stiamo vivendo. C’è la necessità di un cambiamento dei modelli da utilizzare per fare investimenti.

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.

Cookie Policy