Modulo 4: Il ruolo della moneta e i regimi monetari – Lezione 2: La stagflazione

Contenuti della lezione

La stagflazione è uno scenario economico in cui la crescita economica è stagnante, la disoccupazione è relativamente alta e l’inflazione è un aumento.

la stagflazione

Come nasce la stagflazione?

La stagflazione è stata a lungo ritenuta impossibile perché le teorie economiche che dominavano negli anni ‘70 la escludevano dai modelli. In particolare, la teoria economica della curva di Phillips, sviluppata nel contesto dell’economia keynesiana, descriveva la politica macroeconomica come un compromesso tra disoccupazione e inflazione.

Gli economisti keynesiani del tempo sostenevano che la maggior parte delle politiche progettate per ridurre l’inflazione tendono a diminuire l’occupazione.

L’avvento della stagflazione a metà del XX secolo ha dimostrato che un livello alto di disoccupazione, una crescita economica lenta o negativa e un’inflazione elevata possono esistere contemporaneamente.

Le cause

Gli economisti hanno formulato diverse teorie per spiegare il fenomeno della stagflazione. Una di queste afferma che la stagflazione è causata dall’aumento del prezzo del petrolio che agisce riducendo la capacità produttiva di un’economia.

Nell’ottobre 1973, l’OPEC ha emesso un embargo contro i paesi occidentali. Ciò ha causato un drammatico aumento del prezzo del petrolio, aumentando i costi delle merci e la disoccupazione. Poiché i costi di trasporto sono aumentati, la produzione di prodotti e il loro arrivo sugli scaffali sono diventati più costosi e i prezzi sono aumentati anche quando le persone sono state licenziate.

Un’altra teoria è che la stagflazione sia il risultato di una politica economica scadente come ad esempio la severa regolamentazione dei mercati delle merci e del lavoro. Altre teorie indicano fattori monetari. Nixon rimosse il Gold Standard ponendo fine alla maggior parte dei vincoli all’espansione monetaria.

Come si combatte la stagflazione?

Una crescita economica lenta porterebbe probabilmente a un aumento della disoccupazione, ma non dovrebbe comportare un aumento dei prezzi. Questo è il motivo per cui questo fenomeno è considerato negativo: un aumento del livello di disoccupazione si traduce in una diminuzione del potere di spesa dei consumatori. Se l’inflazione è alta, il potere d’acquisto dei consumatori diminuisce.

Non esiste una cura definitiva per la stagflazione. Gli economisti sostengono che la produttività debba essere aumentata al punto da portare a una crescita più elevata senza un ulteriore aumento dei prezzi. Ciò consentirebbe quindi l’inasprimento della politica monetaria per frenare la componente inflazionistica. In poche parole, la chiave per prevenire la stagflazione è essere estremamente proattivi. Un periodo protratto di stagflazione è addirittura peggiore di una recessione.

Come performano gli asset durante la stagflazione?

In ordine di esposizione, l’asset allocation in questi regimi dovrebbe comprendere azionario, fixed income, valutario e materie prime. Le valute dei mercati consolidati sono neutrali rialziste mentre il dollaro tende ad essere neutrale/ribassista. L’oro è un chiaro vincitore in questi periodi.

Le performance delle classi di attività in vari regimi economici

Le materie prime sono forti. I settori del mercato azionario che performano bene in regimi di stagflazione sono le utilities, l’energy, le consumer staples e l’healthcare. I settori peggiori sono i communication services, l’industrials e le consumer discretionary.

Per quanto riguarda i fattori, le performance migliori provengono dalle azioni low volatility, le dividend stock e le quality e le value stock.

Le performance dei settori e dei temi durante regimi di stagflazione e di inflazione elevata

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario. Non per scelta ma perchè nessuno glielo lo ha insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perchè se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione. Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.
RISCHI DI INVESTIMENTO
Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.