Bitcoin sopra i 60.000 dollari: flussi record negli ETF Spot

Bitcoin ha superato i 60.000 dollari e si trova ora ad un passo dal suo massimo storico. I guadagni della criptovaluta più grande del mondo hanno alimentato un ampio rally delle crypto. Cosa c’è dietro all’ultima “mania digitale”? Inizierei col dire che adesso è chiaro

Scopri

Apple abbandona l’auto elettrica: una scelta saggia?

Martedì è arrivata una notizia bomba da parte di Apple: il progetto multimiliardario Project Titan verrà abbandonato. Apple ha annullato lo sforzo decennale per costruire la sua auto elettrica, allontanandosi da uno dei progetti più ambiziosi nella sua storia. La decisione rivelata internamente ha sorpreso

Scopri

Ecco come Wall Street sta usando l’intelligenza artificiale

L’interesse per l’intelligenza artificiale si è diffuso anche a Wall Street. Le grandi banche non vogliono rimanere indietro nella corsa all’IA: circa il 40% di tutte le posizioni lavorative aperte riguardano ruoli legati all’intelligenza artificiale. JPMorgan è in prima linea. La più grande banca statunitense

Scopri

I risultati di Nvidia non soddisfano le aspettative degli investitori

Gli investitori hanno reagito con freddezza all’ultimo rapporto trimestrale del produttore di chip più prezioso al mondo. Anche se i risultati di Nvidia hanno superato le stime medie degli analisti, non sono riusciti a soddisfare le elevate aspettative degli investitori che hanno scommesso pesantemente sul boom dell’intelligenza artificiale. Secondo le stime dell’azienda, i ricavi nel periodo attuale dovrebbero attestarsi intorno ai 20 miliardi di dollari, al di sopra della previsione media di Wall Street di 17,9 miliardi di dollari. Tuttavia, alcune proiezioni arrivavano a 21 miliardi di dollari.

Dopo i risultati, le azioni di Nvidia sono scivolate fino al 6,3% per poi chiudere con un calo di circa l’1%. Alcuni investitori si aspettavano chiaramente di più. La speranza che l’intelligenza artificiale continuerà ad incrementare le vendite dell’azienda ha spinto le sue azioni in rialzo del 242% quest’anno. La capitalizzazione di mercato di Nvidia è ora più di 1 trilione di dollari superiore a quella della rivale Intel, che fino a poco tempo fa era il più grande produttore di chip al mondo.

risultati Nvidia terzo trimestre 2023

Anche se le sue ultime previsioni non sono riuscite a soddisfare le aspettative degli investitori, rimane il fatto che i risultati di Nvidia continuano a essere sorprendenti. I numeri sono particolarmente impressionanti soprattutto quando si tiene conto delle restrizioni statunitensi sulle vendite in Cina, il più grande mercato di chip.

I risultati di Nvidia del terzo trimestre

Nel terzo trimestre fiscale, terminato il 29 ottobre, i ricavi sono più che triplicati arrivando a 18,1 miliardi di dollari. L’utile è stato di 4,02 dollari per azione. Gli analisti avevano previsto un fatturato di circa 16 miliardi di dollari e un utile di 3,36 dollari per azione.

La divisione data center di Nvidia ha registrato ricavi per 14,5 miliardi di dollari, in crescita del 279% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. L’unità personal computer, i cui ricavi sono aumentati dell’81% a 2,86 miliardi di dollari, si è ripresa da un rallentamento a livello di settore.

L’amministratore delegato Jensen Huang ha respinto con forza la domanda se il business dei data center dell’azienda stesse raggiungendo il picco di crescita. E’ fiducioso che i suoi data center possano crescere fino al 2025, sostenuti dall’uso crescente dell’hardware AI da parte di fornitori di software, governi e clienti aziendali.

Nvidia ha affermato che sta spendendo di più per i dipendenti dopo aver aumentato le retribuzioni e assunto nuovo personale. Le spese operative sono aumentate del 13% rispetto a un anno fa e del 10% rispetto al trimestre precedente.

L’impatto delle restrizioni statunitensi sulle vendite in Cina

A ottobre il governo degli Stati Uniti ha aggiornato le norme che regolano le esportazioni in Cina, con l’obiettivo di rendere le restrizioni più difficili da aggirare. Nvidia ha affermato che i cambiamenti non influenzano le sue vendite per ora, data l’insaziabile domanda per i suoi prodotti altrove. Tuttavia, la stanno costringendo a riorganizzare le operazioni e potrebbero avere un impatto in futuro.

Nell’ultimo trimestre le regole non hanno avuto un impatto significativo. Ma la Cina rappresenta circa un quarto delle entrate dei suoi data center. Nvidia prevede che le vendite verso le destinazioni interessate diminuiranno in modo significativo nel quarto trimestre dell’anno fiscale 2024, anche se ritiene che il calo sarà più che compensato dalla forte crescita in altre regioni.

Le norme statunitensi richiedono licenze su alcune esportazioni e notifica anticipata per altri tipi di chip quando vengono spediti in Cina e in alcuni paesi del Medio Oriente. L’azienda sta lavorando con i clienti in quelle regioni su nuovi chip che non attiveranno restrizioni sulle esportazioni. I nuovi chip saranno pronti nei prossimi mesi, ma probabilmente non aiuteranno i risultati nel periodo attuale. Le previsioni per il quarto trimestre sarebbero state più elevate in assenza delle nuove regole sulle spedizioni cinesi.

Il ruolo di Nvidia nel boom dell’IA

L’intelligenza artificiale è stata l’argomento più caldo per gli investitori quest’anno. Nvidia è una delle poche aziende che guadagna molto da questa tendenza. L’interesse per l’IA è esploso dopo il debutto di ChatGPT di OpenAI nel novembre 2022, che ha contribuito a mostrare il potenziale dell’intelligenza artificiale generativa al pubblico.

Nvidia ha sfruttato la sua abilità nei chip grafici in un ruolo di primo piano chiamato calcolo accelerato. I processori dell’azienda, che elaborano più dati eseguendo calcoli in parallelo, sono diventati lo strumento di riferimento per la formazione dei servizi di intelligenza artificiale.

Nvidia vende chip di intelligenza artificiale ad aziende come Microsoft e Alphabet. La scorsa settimana Microsoft ha presentato il proprio processore AI a seguito di uno sforzo simile da parte di AWS di Amazon.com. Questo trimestre, Advanced Micro Devices lancerà un concorrente di Nvidia chiamato MI300. Ma Nvidia non sta ferma. Recentemente ha presentato un successore del suo chip H100, soprannominato H200, che sarà disponibile all’inizio del prossimo anno.

ARTICOLI CORRELATI:

Nvidia trimestrali Q2: ricavi, utili e previsioni di vendita al di sopra delle stime

Nvidia: previsioni di vendita rialziste grazie al boom dell’intelligenza artificiale

Alibaba crolla dopo aver ritirato la quotazione della sua unità cloud citando la guerra dei chip

Disney: utili sopra le stime, ulteriori tagli alla spesa

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.