Bull Run di Bitcoin: dovresti comprare sopra i 40.000 dollari?

Bitcoin è aumentato di oltre il 160% quest’anno. Martedì il token ha superato i 43.000 dollari, aggiungendo circa il 16%. L’ottimismo per ulteriori guadagni è alto. Stiamo assistendo a una bull run di Bitcoin oppure il prezzo del token è destinato a fermarsi? La performance

Scopri

L’evoluzione del sistema bancario ombra

L’innovazione finanziaria e tecnologica e i cambiamenti nel contesto macroeconomico hanno portato alla crescita delle istituzioni finanziarie non bancarie e allo spostamento delle banche nella fornitura dei tradizionali servizi di intermediazione finanziaria (raccolta di depositi, concessione di prestiti e facilitazione dei pagamenti). In questo post,

Scopri

Guida per iniziare ad investire: le basi degli investimenti

Se sei un investitore principiante o devi ancora iniziare ad investire, magari perché pensi di aver bisogno di molti soldi o non sei sicuro di quale sia il miglior investimento, ti servono le basi. Tutti devono iniziare da qualche parte. Warren Buffet, uno degli uomini

Scopri

Alibaba crolla dopo aver ritirato la quotazione della sua unità cloud citando la guerra dei chip

Mentre il presidente Joe Biden e Xi Jinping sono insieme al vertice APAC a discutere dei loro legami, la guerra dei chip USA-Cina ha innescato una delle più sorprendenti inversioni di strategia aziendale mai viste. Giovedì, Alibaba Group Holding ha ritirato i piani di scorporazione e quotazione in borsa della sua unità cloud da 11 miliardi di dollari. Il crollo delle azioni di Alibaba che ha seguito ha cancellato 20 miliardi di dollari di valore di mercato. Il titolo è sceso del 9,1% nelle contrattazioni di New York, il calo più grande in oltre un anno.

Il presidente Joseph Tsai e l’amministratore delegato Eddie Wu hanno affermato che il leader cinese dell’e-commerce e dell’informatica ha bisogno di un “reset” della strategia. Wu ha spiegato nelle sue prime dichiarazioni pubbliche da quando ha assunto il timone che le crescenti restrizioni degli Stati Uniti sulle vendite di chip alla Cina hanno costretto la società a riconsiderare il suo piano per spezzare l’impero costruito da Jack Ma in sei parti. Alibaba ha anche affermato che sospenderà la quotazione in borsa della famosa attività di generi alimentari Freshippo.

Lo spin-off del cloud era una parte importante della ristrutturazione aziendale di Alibaba annunciata a maggio, progettata per diffondere maggiore autonomia tra le sue varie attività, ringiovanirle e creare più valore di mercato. Una tale divisione, tuttavia, minacciava anche di ridurre il peso di Alibaba e di erodere la sua posizione come uno dei leader tecnologici cinesi. Molti osservatori vedevano la scissione come potenzialmente incoraggiata da un governo che, all’epoca, stava cercando di frenare la crescente influenza delle aziende tecnologiche.

La decisione arriva in un momento difficile per Alibaba. L’azienda sta appena emergendo da una repressione a livello di settore in Cina e sta lavorando per riconquistare i clienti che si sono riversati su PDD Holdings e nuovi concorrenti come Douyin di ByteDance.

Le restrizioni degli Stati Uniti non aiutano Alibaba

Le restrizioni dell’amministrazione Biden alle esportazioni di alcuni chip progettati per l’uso dell’intelligenza artificiale e fondamentali per i data center e le operazioni informatiche di fascia alta che guidano i servizi cloud di Alibaba, non aiutano.

Alibaba si è unita al colosso dei social media Tencent Holdings nel sollevare pubblicamente le sfide poste dalle restrizioni commerciali degli Stati Uniti. “Le circostanze sono cambiate”, ha detto Tsai agli analisti in una chiamata post-utili. L’azienda deve ora concentrarsi sulla fornitura di “contanti per effettuare investimenti, perché nel mondo guidato dall’intelligenza artificiale, per sviluppare un’attività in piena regola basata su un’infrastruttura molto interconnessa e altamente scalabile, sono necessari investimenti”.

Gli analisti hanno affermato che altri fattori potrebbero aver contribuito all’inversione di Alibaba. La sua attività nel cloud ha rallentato e perso quote di mercato per anni e ha attirato il controllo del governo su presunte violazioni della sicurezza.

Anche prima dell’annuncio di giovedì, Alibaba aveva dovuto affrontare diversi ostacoli. La sua potenziale IPO a Hong Kong di Freshippo era in sordina a causa del debole sentiment per i titoli di consumo. L’ex amministratore delegato Daniel Zhang si è dimesso pochi mesi dopo aver accettato di guidare la divisione cloud. La divisione logistica Cainiao ha presentato istanza di IPO a Hong Kong alla fine di settembre, ma la sua valutazione rimane poco chiara.

La nuova strategia di Alibaba

Invece di una scissione, hanno detto i dirigenti di Alibaba, la società si concentrerà sulla crescita organica dell’unità cloud e sull’emissione del suo primo dividendo annuale per un totale di 2,5 miliardi di dollari, cercando di placare gli azionisti che speravano di guadagnare dal debutto dell’unità.

Alibaba ha annunciato le sue decisioni insieme a utili trimestrali solidi ma non spettacolari. La società ha registrato un aumento dell’8,5% nelle vendite a 224,79 miliardi di yuan (31 miliardi di dollari), superando appena le proiezioni medie, e un profitto di 27,7 miliardi di yuan rispetto alla perdita di un anno fa.

Alibaba è alle prese con una tiepida economia di consumo. Sia Alibaba che il rivale JD.com vengono da una campagna del Singles’ Day deludente. I due leader cinesi dell’e-commerce probabilmente sono riusciti a registrare una crescita percentuale solo a una cifra durante il caratteristico festival annuale dello shopping.

Da parte sua, Alibaba ha adottato misure aggressive per potenziare la propria attività di e-commerce. Le sue divisioni Taobao e Tmall si sono concentrate sulla creazione di contenuti per respingere la concorrenza delle piattaforme di social media e hanno lanciato strumenti basati sull’intelligenza artificiale per i commercianti. L’azienda ha inoltre tagliato decine di migliaia di dipendenti negli ultimi trimestri per ridurre le spese.

Intelligenza artificiale

Con l’uscita di Zhang, Tsai e Wu devono ora affrontare la sfida di rilanciare il settore cloud e rivitalizzare l’azienda nel suo insieme. Una delle loro più grandi scommesse è l’intelligenza artificiale. L’azienda ha lanciato il proprio modello linguistico, Tongyi Qianwen, e sta anche investendo in startup di alto livello come Zhipu AI e Baichuan.

Tsai ha affermato il mese scorso che l’unità cloud ora ospita la metà delle aziende cinesi di intelligenza artificiale generativa e serve circa l’80% delle aziende tecnologiche del paese.

Non è chiaro in che modo le sanzioni statunitensi influenzeranno gli obiettivi dell’azienda. La divisione cloud è al centro delle iniziative di intelligenza artificiale di Alibaba e richiede il tipo di potenti chip forniti da Nvidia, che ora sono per lo più esclusi dalle aziende cinesi.

ARTICOLI CORRELATI:

La divisione di Alibaba inizia con il suo business cloud da $12 miliardi

Il divieto di TikTok negli Stati Uniti: l’ultima battaglia della guerra tecnologica USA-Cina

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.