L’accordo UE sull’embargo del petrolio russo

I leader dell’UE hanno trovato l’accordo sull’embargo del petrolio russo. Nell’ultimo round di sanzioni alla Russia, i responsabili politici dell’Unione Europea hanno deciso di perseguire il divieto della maggior parte delle importazioni. La decisione sta aiutando il petrolio a dirigersi verso la più lunga serie di guadagni mensili in più di un decennio. Il Brent ha raggiunto il massimo in due mesi, raggiungendo i 123 dollari al barile.

accordo UE embargo petrolio russo

La mossa dell’UE è stata concordata durante un vertice dei leader a Bruxelles dopo che i membri hanno accolto le obiezioni dell’Ungheria, che aveva bloccato l’embargo. In base all’accordo, il paese continuerà a ricevere petrolio russo tramite oleodotto.

Le forniture marittime rappresentano circa i due terzi delle importazioni di petrolio russe. Una volta in vigore, la misura costerà a Putin fino a 10 miliardi di dollari all’anno in mancati ricavi dalle esportazioni. Questo perché il divieto costringerebbe la Russia a vendere il suo greggio a un prezzo discount in Asia, dove sta già passando di mano a circa 34 dollari al barile in meno rispetto al prezzo dei future sul Brent. Le perdite sarebbero una piccola parte dei 270 miliardi di dollari che il governo russo prevede per le esportazioni di energia quest’anno.

Le altre sanzioni incluse nell’accordo UE

Altre misure nel pacchetto di sanzioni dell’UE includono:

  • eliminare altre tre banche russe dal sistema di pagamenti internazionali SWIFT, inclusa la più grande banca russa Sberbank;
  • vietare la capacità di fornire servizi di consulenza alle società russe e il commercio di una serie di prodotti chimici;
  • sanzionare Alina Kabaeva, ex ginnasta olimpica “strettamente associata” a Putin e il patriarca Kirill, che guida la Chiesa ortodossa russa ed è stato un accanito sostenitore del presidente russo e della guerra in Ucraina;
  • sanzionare dozzine di militari ritenuti responsabili di crimini di guerra, nonché società che forniscono attrezzature, forniture e servizi alle forze armate russe.

La domanda di petrolio cinese

In Cina, ci sono ulteriori segnali di allentamento dei lockdown. Shanghai consentirà alle persone nelle aree ritenute a basso rischio Covid-19 di lasciare i complessi abitativi. Ciò dovrebbe aumentare la mobilità e la domanda di petrolio. Tuttavia, dobbiamo essere consapevoli del fatto che potremmo sicuramente vedere ulteriori lockdown nel corso dell’anno, dato che la Cina continua a perseguire la sua politica “Covid Zero”.

Mentre l’UE ha raggiunto l’accordo sull’embargo, un volume record di petrolio russo è a bordo delle petroliere, con quantità senza precedenti dirette verso India e Cina. Secondo Kpler, la scorsa settimana erano in transito tra i 74 e i 79 milioni di barili di petrolio dalla Russia, più del doppio dei 27 milioni prima dell’invasione dell’Ucraina. L’Asia ha superato l’Europa come maggiore acquirente per la prima volta il mese scorso e questa situazione è destinata ad aumentare.

accordo UE embargo petrolio russo

La backwardation del petrolio

Il mercato petrolifero è in forte backwardation, una situazione caratterizzata da prezzi a breve termine più alti rispetto ai contratti future a più lunga scadenza. Il prompt spread del Brent, ovvero la differenza tra i suoi due contratti più vicini, è arrivato a $ 3,97 al barile, rispetto ai $ 2,20 di fine aprile.

accordo UE embargo petrolio russo

Con un incontro dell’OPEC+ previsto questa settimana, l’Arabia Saudita dovrebbe aumentare i suoi prezzi ufficiali. Saudi Aramco potrebbe aumentare Arab Light per le vendite in Asia il mese prossimo di $ 1,50 al barile.

ARTICOLI CORRELATI

Il rilascio delle riserve di petrolio non limiterà i rischi al rialzo

Caro carburante: la crisi del Diesel

Russia fuori dallo SWIFT: è davvero isolata dal sistema finanziario?

Le alternative dell’Europa al gas russo

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario. Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione. Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.
RISCHI DI INVESTIMENTO
Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.
Cookie Policy