Come Affrontare la Correlazione Positiva tra Azioni e Obbligazioni

Nel mondo degli investimenti, una delle sfide più significative degli ultimi trent’anni si sta manifestando proprio ora: la forte correlazione positiva tra azioni e obbligazioni. Tradizionalmente, la classica allocazione 60/40 (60% azioni e 40% obbligazioni) ha offerto una diversificazione e una protezione del rischio naturale.

Scopri

L’Influenza del Dot Plot della Fed sui Mercati Finanziari

Quando si parla di trading e investimenti, la parola “Fed” richiama subito l’attenzione. La Federal Reserve, la banca centrale degli Stati Uniti, è un’istituzione che ha il potere di influenzare i mercati finanziari globali con le sue decisioni. Tra gli strumenti di comunicazione della Fed,

Scopri

Altman è tornato alla guida di OpenAI, ma alcuni dettagli sono rimasti irrisolti

Sam Altman è tornato alla guida di OpenAI meno di cinque giorni dopo il suo licenziamento. La notizia a sorpresa ha lasciato l’azienda nel caos e ha messo a nudo le profonde divisioni nel suo consiglio di amministrazione.

Il nuovo consiglio ad interim di OpenAI, che inizialmente non includerà Altman, sarà guidato da Bret Taylor, ex co-CEO di Salesforce. Gli altri direttori sono Larry Summers, ex segretario al Tesoro degli Stati Uniti, e il membro esistente Adam D’Angelo, co-fondatore e CEO di Quora.

Altman era stato licenziato venerdì dopo essersi scontrato con il consiglio di amministrazione sulla sua spinta a trasformare OpenAI da un’organizzazione no-profit focalizzata sull’esplorazione scientifica dell’intelligenza artificiale in un’azienda che crea prodotti, attira clienti e fornisce i finanziamenti necessari per alimentare gli strumenti di intelligenza artificiale. I membri del precedente consiglio nutrivano preoccupazioni sui potenziali danni arrecati da un’espansione fuori controllo.

Il licenziamento ha scioccato gli investitori e ha spinto quasi tutti i dipendenti a minacciare di dimettersi e di seguire Altman presso Microsoft, che aveva accettato di assumerlo per dirigere una nuova unità interna di intelligenza artificiale.

Molti lavoratori avevano in gioco ben più del loro posto di lavoro. La società aveva in programma di vendere azioni dei dipendenti agli investitori per una valutazione di 86 miliardi di dollari. La vendita è stata ostacolata dai recenti sconvolgimenti. L’offerta pubblica è ora di nuovo sulla buona strada, secondo persone a conoscenza della questione.

Il consiglio ad interim di OpenAI

Il primo compito del consiglio ad interim sarà trovare nuovi direttori che possano trovare un migliore equilibrio tra gli obiettivi aziendali di OpenAI e la necessità di proteggere il pubblico.

Una persona vicina ai negoziati ha affermato che diverse donne sono state proposte come possibili direttori ad interim, ma le parti non sono riuscite a raggiungere un consenso. Sia Laurene Powell Jobs, la filantropa miliardaria e vedova di Steve Jobs, sia l’ex CEO di Yahoo Marissa Mayer sono state proposte. Entrambe sono ritenute troppo vicine ad Altman. È stata presa in considerazione anche l’ex segretaria di Stato Condoleeza Rice, ma anche il suo nome è stato respinto.

Microsoft avrà probabilmente una rappresentanza nel nuovo consiglio. Sebbene Altman abbia inizialmente accettato di non prendere posto nel consiglio per portare a termine l’accordo, probabilmente anche lui ne entrerà a far parte. Altman ha anche accettato un’indagine interna sulla condotta che ha portato al suo licenziamento.

I precedenti membri del consiglio di OpenAI includevano D’Angelo, Ilya Sutskever, Tasha McCauley di GeoSim Systems e Helen Toner, direttrice del Center for Security and Emerging Technology della Georgetown University.

Sutskever, co-fondatore e capo scienziato di OpenAI, si è scusato per il suo ruolo nel licenziamento di Altman ed è arrivato al punto di firmare una lettera in cui minacciava di lasciare OpenAI a meno che il consiglio non si fosse dimesso. McCauley, Toner e Altman hanno rifiutato di commentare il licenziamento.

Le questioni irrisolte

OpenAI ha trasformato il modo in cui il pubblico pensa all’intelligenza artificiale. Quando un anno fa la start up ha lanciato il chatbot ChatGPT, Altman è diventato il volto del settore dell’intelligenza artificiale. Ora che Altman è tornato, il senso di sollievo è palpabile. Ma alcuni dettagli rimangono irrisolti. La composizione finale del consiglio di amministrazione non è stata definita. e ci sono ancora pochi chiarimenti su cosa abbia spinto il consiglio a cacciare Altman.

OpenAI dovrà anche confrontarsi con una nuova reputazione di azienda instabile che sta sviluppando una tecnologia molto potente e, per alcuni, spaventosa. Ma per ora, il fatto che Altman sia tornato ha calmato le acque.

Gli investitori si aspettano dei cambiamenti nel modo in cui il consiglio comunica con le parti interessate. I dirigenti di Microsoft sono rimasti indignati dopo aver ricevuto solo un breve avvertimento sui piani del consiglio di amministrazione di licenziare Altman. Alcuni investitori e dirigenti di OpenAI si sono anche lamentati del fatto che il consiglio non ha sufficientemente spiegato le ragioni per cui lo ha licenziato.

I membri del consiglio hanno affermato che Altman non era stato coerentemente sincero nelle sue comunicazioni. Nei giorni successivi, hanno affermato che la rimozione dell’amministratore delegato non era correlata a illeciti o a questioni riguardanti la sicurezza, lasciando un vuoto informativo.

Emmett Shear, che domenica è stato nominato CEO ad interim dal consiglio, ha detto a persone vicine a OpenAI che non aveva intenzione di rimanere nel ruolo se il consiglio non fosse riuscito a comunicargli chiaramente per iscritto le ragioni dell’improvviso licenziamento di Altman. Altri investitori oltre Microsoft sono stati irritati dalla mossa del consiglio.

I progetti paralleli di Altman

Una delle grandi domande per OpenAI è fino a che punto Altman potrà continuare a perseguire iniziative esterne. Nei mesi prima di essere espulso dalla società, stava viaggiando per il mondo al fine di raccogliere denaro per una nuova impresa. L’idea era quella di creare un’azienda di chip focalizzata sull’intelligenza artificiale in grado di produrre semiconduttori che competano con quelli di Nvidia. Altman ha anche cercato di raccogliere fondi per un dispositivo hardware incentrato sull’intelligenza artificiale che ha sviluppato in collaborazione con l’ex capo del design di Apple Jony Ive. Questi progetti collaterali saranno un’altra questione che il consiglio dovrà considerare.

ARTICOLI CORRELATI:

I drammi di OpenAI: perché Altman è stato licenziato?

Intelligenza artificiale: ChatGPT non è più bravo degli umani a battere il mercato

Creare un portafoglio diversificato con ChatGPT

Fare trading e guadagnare con ChatGPT

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.