Oro ai Massimi Storici: Scopriamo i Motivi!

Nell’ultimo mese, il prezzo dell’oro ha raggiunto nuovi massimi storici e assistito a una delle sue più straordinarie accelerazioni di sempre. L’impennata non ha solo sorpreso gli investitori e gli analisti di tutto il mondo, ma ha anche acceso un vivace dibattito su quali fattori

Scopri

Battere un’Indice Azionario: la Sfida dei Gestori di Fondi

Nel dinamico mondo degli investimenti, uno degli obiettivi più ambiti dai gestori di fondi è superare i benchmark di mercato. Ma negli ultimi anni, battere un indice azionario è diventato sempre più difficile. Le cause? L’evoluzione delle strategie di investimento e la crescente complessità dei

Scopri

Apple abbandona l’auto elettrica: una scelta saggia?

Martedì è arrivata una notizia bomba da parte di Apple: il progetto multimiliardario Project Titan verrà abbandonato. Apple ha annullato lo sforzo decennale per costruire la sua auto elettrica, allontanandosi da uno dei progetti più ambiziosi nella sua storia. La decisione rivelata internamente ha sorpreso i quasi 2.000 dipendenti che lavorano al progetto.

Secondo quanto riferito, la decisione è stata condivisa dal direttore operativo Jeff Williams e dal vicepresidente incaricato dell’iniziativa Kevin Lynch. I due dirigenti hanno detto allo staff che molti dipendenti del team automobilistico, noto come Special Projects Group, saranno spostati nella divisione di intelligenza artificiale sotto la guida del dirigente John Giannandrea e si concentreranno su progetti di intelligenza artificiale generativa. Ci saranno anche dei licenziamenti, ma non è chiaro quanti. Apple ha rifiutato di commentare.

Secondo le fonti, i dirigenti di Apple hanno finalizzato la decisione nelle ultime settimane, un mese dopo che Bloomberg aveva riferito che il progetto aveva raggiunto un punto di svolta. L’azienda aveva deciso di ritardare il rilascio dell’auto fino al 2028 e ridurre le specifiche di guida autonoma dalla tecnologia di Livello 4 a Livello 2+.

Gli investitori hanno accolto positivamente la notizia dell’abbandono del progetto dell’auto elettrica di Apple. Le azioni sono salite di circa l’1% alla chiusura di New York. Non è la prima volta che Apple abbandona un progetto importante. Ma pochi sforzi sono durati così a lungo e hanno coinvolto così tante risorse.

Uno sforzo decennale con pochi risultati

Project Titan avrebbe portato Apple in un settore completamente nuovo. L’azienda ha iniziato a lavorare su un’auto intorno al 2014, puntando su un veicolo elettrico completamente autonomo con interni simili a quelli di una limousine e navigazione a guida vocale. Ma il progetto ha avuto difficoltà fin dall’inizio, con Apple che ha cambiato più volte la leadership e la strategia del team.

Ad Apple mancavano ancora anni per produrre la sua auto elettrica. Una volta immaginava di creare un’auto senza volante e pedali, ma scartò questa idea. L’azienda dedicò poi del tempo a lavorare su un centro di comando remoto che potesse sostituire un conducente. Ma decifrare la tecnologia di guida autonoma è stata una sfida importante.

Apple aveva pensato di vendere la sua auto elettrica ad un prezzo di circa 100.000 dollari. Ma i dirigenti erano preoccupati che il veicolo non fosse in grado di fornire i margini di profitto di cui Apple gode tipicamente sui suoi prodotti. Il consiglio di amministrazione dell’azienda era anche preoccupato di continuare a spendere centinaia di milioni di dollari all’anno per il progetto.

Alla fine, Apple si sarebbe trovata ad affrontare un mercato dei veicoli elettrici in rallentamento. La crescita delle vendite ha perso slancio negli ultimi mesi dopo che i prezzi elevati e la mancanza di infrastrutture di ricarica hanno scoraggiato gli acquirenti. Le case automobilistiche di tutto il settore stanno tagliando i prezzi delle auto elettriche a batteria, gli obiettivi di produzione e le previsioni di profitto. Persino Tesla ha avvertito che il suo ritmo di crescita sarà inferiore quest’anno. General Motors e Ford si stanno concentrando sulla produzione di più veicoli ibridi.

Focus sull’intelligenza artificiale

Apple sta continuando a investire molto. Negli ultimi cinque anni l’azienda ha speso 113 miliardi di dollari in ricerca e sviluppo, con un tasso di crescita medio annuo di circa il 16%. L’azienda ha recentemente lanciato le cuffie Vision Pro, la prima nuova categoria di prodotti in quasi un decennio.

Finora, la più grande spinta di Apple nel settore automobilistico è stata il software CarPlay, che consente ai conducenti di accedere alle funzionalità dell’iPhone come mappe e Siri. È stato riprogettato per integrarsi più profondamente con i controlli del veicolo e i sistemi di intrattenimento. Non competendo con le case automobilistiche, Apple potrebbe dare una spinta a quel software, contribuendo a diffonderlo su più modelli.

In definitiva, concentrarsi sull’intelligenza artificiale generativa potrebbe essere una scommessa migliore, dato il maggiore potenziale di redditività a lungo termine.

ARTICOLI CORRELATI:

Apple venderà gli Apple Watch senza la funzionalità di ossigeno nel sangue

Ban di Apple Watch 9 e Ultra 2: ecco che impatto avrà su Apple

Apple: cosa aspettarsi dalla presentazione dell’iPhone 15

Divieto iPhone in Cina: crollano le azioni di Apple

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.