L’effetto delle Elezioni Anticipate di Macron sul Mercato Francese

L’annuncio delle elezioni anticipate da parte del presidente Emmanuel Macron ha generato una significativa incertezza nel settore finanziario francese. Dopo anni di sforzi per posizionare Parigi come centro finanziario europeo post-Brexit, le nuove elezioni potrebbero mettere a rischio i progressi fatti. Questo articolo esplorerà l’effetto

Scopri

Come Affrontare la Correlazione Positiva tra Azioni e Obbligazioni

Nel mondo degli investimenti, una delle sfide più significative degli ultimi trent’anni si sta manifestando proprio ora: la forte correlazione positiva tra azioni e obbligazioni. Tradizionalmente, la classica allocazione 60/40 (60% azioni e 40% obbligazioni) ha offerto una diversificazione e una protezione del rischio naturale.

Scopri

La Banca Centrale cinese taglia i tassi a sorpresa

La banca centrale cinese ha ridotto inaspettatamente i tassi di interesse al massimo dal 2020. La mossa a sorpresa è arrivata poco prima della pubblicazione di dati deludenti sull’attività economica. A luglio la crescita della spesa dei consumatori, la produzione industriale e gli investimenti sono stati tutti in calo mentre la disoccupazione è salita.

La People’s Bank of China ha abbassato il tasso sui prestiti a un anno di 15 punti base al 2,5%. Anche un altro tasso ufficiale a breve termine è stato ridotto.

banca centrale cinese taglia tassi sorpresa

Il taglio dei tassi ha rafforzato i titoli di Stato e pesato sullo yuan. Il rendimento delle obbligazioni cinesi a 10 anni è sceso di sette punti base al 2,56%, il minimo dal 2020. Lo yuan è sceso al livello più debole da novembre. Con la Federal Reserve che continua ad alzare i tassi di interesse per domare l’inflazione, il divario tra i rendimenti delle obbligazioni statunitensi e cinesi a 10 anni è ora superiore a 160 punti base, il livello più alto dal 2007.

divario rendimento obbligazioni cina stati uniti

La ripresa della Cina continua a perdere slancio

Nelle ultime settimane c’è stata una serie di cattive notizie economiche. I prestiti bancari sono scesi al minimo di 14 anni a luglio, la deflazione è iniziata e le esportazioni si sono ulteriormente contratte. La produzione industriale è aumentata del 3,7% e la crescita delle vendite al dettaglio è rallentata al 2,5%, entrambe al di sotto delle previsioni degli economisti.

ripresa economia cina rallenta vendite dettaglio produzione industriale

La produzione industriale è stata probabilmente influenzata da forti piogge e gravi inondazioni in alcune parti del paese il mese scorso.

Gli investimenti fissi delle imprese private sono diminuiti dello 0,5% nel periodo gennaio-luglio rispetto all’anno precedente. La crescita degli investimenti in immobilizzazioni si è indebolita al 3,4% nei primi sette mesi dell’anno. Gli investimenti immobiliari si sono contratti dell’8,5% nello stesso periodo.

Il tasso di disoccupazione è salito al 5,3% dal 5,2% di giugno. L’NBS ha dichiarato che sospenderà la pubblicazione dei dati sulla disoccupazione giovanile mentre rivede i suoi metodi di indagine. A giugno, il tasso di disoccupazione della popolazione tra i 16 e i 24 anni ha raggiunto un record del 21,3%.

Aumentano le pressioni su Pechino

Pechino sta affrontando sempre più richieste per aggiungere stimoli monetari e fiscali dopo l’inclinazione a favore della crescita da parte del Politburo a luglio. Il taglio dei tassi della banca centrale cinese è stato il primo passo concreto in quella direzione. La PBOC potrebbe anche tagliare il coefficiente di riserva obbligatoria per le banche.

Il National Bureau of Statistics ha affermato che la domanda interna rimane insufficiente e che le basi per la ripresa dell’economia devono essere rafforzate. “La Cina deve accelerare l’aggiustamento della politica macroeconomica e concentrarsi sull’espansione della domanda interna, aumentare la fiducia e prevenire i rischi”, ha affermato il NBS in una nota.

Un consulente della banca centrale cinese, Cai Fang, ha affermato che la massima priorità dei responsabili politici deve essere quella di stimolare i consumi delle famiglie, utilizzando tutti i canali ragionevoli, legalmente conformi ed economici per mettere soldi nelle tasche dei residenti. Cai fa parte di un gruppo di economisti che hanno chiesto di fornire uno stimolo diretto ai consumatori per aumentare la spesa, un approccio che finora Pechino non è stata disposta ad adottare.

La crisi di liquidità del settore immobiliare

La mossa a sorpresa sui tassi della banca centrale cinese suggerisce una maggiore preoccupazione da parte dei responsabili politici per il deterioramento delle prospettive, in particolare nel mercato immobiliare, dove un altro importante promotore immobiliare deve ora affrontare una crisi del debito.

Country Garden sta cercando di ritardare il pagamento di un’obbligazione privata, l’ultimo segno di una soffocante crisi di liquidità nel settore immobiliare cinese. In aggiunta alle preoccupazioni per il rischio di contagio, un’importante società fiduciaria cinese che tradizionalmente aveva una considerevole esposizione al settore immobiliare, Zhongrong International Trust, ha mancato i suoi obblighi di rimborso su alcuni prodotti di investimento.

Gli analisti hanno avvertito che un aumento delle inadempienze da parte delle società fiduciarie, note anche come banche ombra, che hanno forti legami con il settore immobiliare domestico, peserà ulteriormente sulla seconda economia mondiale.

Le banche ombra e i rischi di contagio

Le banche ombra operano al di fuori di molte delle regole che governano le banche tradizionali, incanalando i proventi dei prodotti patrimoniali venduti dalle banche agli sviluppatori e ad altri settori che non sono in grado di attingere direttamente ai finanziamenti bancari.

Le preoccupazioni per l’eccessiva esposizione delle banche ombra cinesi – un’industria da 3 trilioni di dollari – ai promotori immobiliari sono cresciute nell’ultimo anno mentre il settore passava da una crisi all’altra.

JPMorgan in una nota di ricerca di lunedì ha affermato che l’aumento delle inadempienze fiduciarie potrebbe diminuire la crescita economica della Cina di 0,3-0,4 punti percentuali.

L’ansia per i rischi di contagio si sta diffondendo nei mercati globali. Il segretario al Tesoro degli Stati Uniti Janet Yellen ha affermato che il rallentamento della Cina è un “fattore di rischio” per l’economia americana. La scorsa settimana, il presidente Joe Biden ha dichiarato che i problemi economici della Cina sono stati una “bomba a orologeria” per il paese.

ARTICOLI CORRELATI:

Deflazione in Cina: perché i prezzi stanno diminuendo?

La Cina segnala maggiore sostegno all’economia: salgono le azioni

Caixin PMI: la crescita dei servizi in Cina si attenua a giugno

La Cina non salverà il Mondo

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.