L’effetto delle Elezioni Anticipate di Macron sul Mercato Francese

L’annuncio delle elezioni anticipate da parte del presidente Emmanuel Macron ha generato una significativa incertezza nel settore finanziario francese. Dopo anni di sforzi per posizionare Parigi come centro finanziario europeo post-Brexit, le nuove elezioni potrebbero mettere a rischio i progressi fatti. Questo articolo esplorerà l’effetto

Scopri

Come Affrontare la Correlazione Positiva tra Azioni e Obbligazioni

Nel mondo degli investimenti, una delle sfide più significative degli ultimi trent’anni si sta manifestando proprio ora: la forte correlazione positiva tra azioni e obbligazioni. Tradizionalmente, la classica allocazione 60/40 (60% azioni e 40% obbligazioni) ha offerto una diversificazione e una protezione del rischio naturale.

Scopri

L’Influenza del Dot Plot della Fed sui Mercati Finanziari

Quando si parla di trading e investimenti, la parola “Fed” richiama subito l’attenzione. La Federal Reserve, la banca centrale degli Stati Uniti, è un’istituzione che ha il potere di influenzare i mercati finanziari globali con le sue decisioni. Tra gli strumenti di comunicazione della Fed,

Scopri

La banca più grande del mondo (ICBC) è stata colpita da un attacco informatico

La banca più grande del mondo è stata colpita da un attacco informatico che le ha impedito di liquidare una serie di operazioni, costringendo i clienti statunitensi a reindirizzare le transazioni. La Industrial & Commercial Bank of China (ICBC) – la banca più grande del mondo in termini di asset – ha allertato i market maker, le banche e gli intermediari che il commercio di titoli del Tesoro è influenzato dall’attacco informatico di ieri sera.

La ICBC ha confermato in un comunicato che un attacco ransomware alla sua unità di servizi finanziari ha interrotto alcuni dei suoi sistemi. La banca ha affermato che sta conducendo un’indagine approfondita e sta portando avanti i suoi sforzi di recupero. Ha assunto la società di sicurezza informatica Mandiant e le è stata offerta assistenza da parte dell’FBI e della CISA.

Ad essere interessata al problema è la sua filiale statunitense, che sta lavorando per risolvere le transazioni di Treasury statunitensi il prima possibile. La sua sede centrale e le altre unità nazionali ed estere non sono state interessate.

“Siamo consapevoli del problema della sicurezza informatica e siamo in contatto regolare con i principali attori del settore finanziario, oltre ai regolatori federali. Continuiamo a monitorare la situazione”, ha detto un portavoce del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti in una nota inviata via email. Un portavoce della SEC ha rifiutato di commentare.

Chi ha progettato l’attacco informatico alla banca più grande del mondo?

Si sospetta che l’attacco alla ICBC sia stato orchestrato dalla banda conosciuta come Lockbit, lo stesso gruppo che l’anno scorso ha colpito anche Boeing. Lockbit, una banda criminale che ha legami con la Russia, è specializzata nell’uso di software dannoso noto come ransomware per crittografare i file sui computer delle sue vittime, chiedendo poi il pagamento per sbloccare i file.

L’impatto sul mercato dei Treasury

La ICBC, che è anche un grande attore nel mercato dei pronti contro termine statunitense, ha migliorato la propria sicurezza informatica negli ultimi mesi riconoscendo le crescenti sfide derivanti da potenziali attacchi legati all’espansione delle transazioni online, all’adozione di nuove tecnologie e all’open banking. Ma ciò non le ha impedito di subire l’attacco informatico.

La portata dell’interruzione causata dall’attacco informatico alla banca più grande del mondo non è stata immediatamente chiara. Tuttavia, gli operatori hanno riferito che la liquidità sul mercato dei Treasury si è deteriorata.

Alcuni operatori hanno ipotizzato che lo scarso risultato dell’asta di giovedì per la vendita di titoli del Tesoro trentennali fosse in parte da attribuire alle interruzioni subite da ICBC. Altri sostengono che i problemi di una singola azienda influenzerebbero solo una piccola parte del mercato.

La Securities Industry and Financial Markets Association, o Sifma, ha tenuto una chiamata con i membri sulla questione. Un rappresentante dell’organizzazione commerciale ha rifiutato di commentare.

Un broker statunitense ha ricevuto un’e-mail da un broker che compensa le operazioni tramite la ICBC dicendo che la banca non poteva connettersi al Depository Trust and Clearing Corporation (DTCC) nel corso di un problema di compensazione delle operazioni e che i clienti si sarebbero dovuti aspettare ritardi.

Le piattaforme di compensazione centrali come la DTCC sono intermediari tra acquirenti e venditori che si assumono la responsabilità del completamento delle transazioni e quindi impediscono che il default di una controparte causi problemi diffusi sul mercato.

L’incidente della ICBC sottolinea i vantaggi della compensazione centrale nel mercato dei Treasury da 26 trilioni di dollari. Per quanto sofisticate possano essere le strutture alla base dei processi commerciali, le vulnerabilità sono sempre dietro l’angolo.

Gli attacchi informatici agli istituti finanziari non sono rari

Negli ultimi anni altri istituti finanziari sono stati oggetto di attacchi simili. Il sito web della Borsa della Nuova Zelanda è stato colpito da un attacco informatico che ha limitato il traffico in maniera così grave da costringerla a interrompere tutte le attività. Successivamente è stato rivelato che più di 100 banche, borse, assicuratori e altre società finanziarie in tutto il mondo erano all’epoca obiettivi dello stesso tipo di attacchi.

Nel 2016, un esame del malware utilizzato in un attacco alla Tien Phong Commercial Joint Stock Bank del Vietnam ha mostrato che codici Swift univoci che identificavano almeno altri sette istituti finanziari erano incorporati nel lavoro degli hacker. Includevano le filiali di New York e Hanoi della ICBC.

All’inizio di quest’anno, la banda Lockbit ha attaccato ION Trading UK, paralizzando il commercio di derivati ​​su tutti i mercati, dalle materie prime alle obbligazioni, e costringendo diverse banche e broker a elaborare manualmente le operazioni.

Banche e altre società finanziarie spesso etichettano il rischio informatico tra i rischi che temono di più, poiché l’interconnessione del sistema finanziario ha il potenziale per amplificare le conseguenze di qualsiasi interruzione.

L’attacco informatico alla banca più grande del mondo ricorda a tutti noi che, nonostante gli sforzi da parte di qualsiasi organizzazione, questi problemi continueranno a verificarsi e gli operatori di mercato devono essere costantemente vigili e preparati per affrontarli.

ARTICOLI CORRELATI:

Disney: utili sopra le stime, ulteriori tagli alla spesa

WeWork dichiara fallimento elencando quasi $ 19 miliardi di debiti

SMIC ha utilizzato la tecnologia di ASML per il chip avanzato del nuovo smartphone di Huawei

Le azioni di Alphabet crollano: Google Cloud manca le stime sugli utili

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.