Investire nel Mercato del Rame 2024: Tra Realtà e Speculazione

Investire nel mercato del rame sta emergendo come una delle opportunità più interessanti nel 2024. Con un incremento significativo dei prezzi, questo metallo sta attirando l’attenzione di investitori e analisti in tutto il mondo. Questo articolo esplorerà le dinamiche attuali del mercato del rame, mettendo

Scopri

Come Gestire il Rischio Integrando l’IA in un Portafoglio Azionario

La rivoluzione tecnologica porta opportunità e volatilità. Tuttavia, esistono modi per catturare l’innovazione dell’intelligenza artificiale (IA) gestendo contemporaneamente il rischio. Gestire il rischio di un portafoglio che integra l’IA è fondamentale per garantire una crescita sostenibile e proteggere gli investimenti. Le aziende al centro della

Scopri

WeWork dichiara fallimento elencando quasi $ 19 miliardi di debiti

WeWork ha dichiarato fallimento secondo il Capitolo 11 elencando quasi $ 19 miliardi di debiti. Secondo la dichiarazione del Capitolo 11 del 6 novembre nel New Jersey, l’azienda ha un patrimonio di $ 15 miliardi. Il Capitolo 11 consente a un’azienda di continuare a operare mentre elabora un piano per ripagare i propri debiti.

La società di co-working con sede a New York ha dichiarato di aver raggiunto un accordo di ristrutturazione con i creditori che copre circa il 92% dei suoi titoli garantiti.

Il fallimento di WeWork è il culmine di anni di lotte per l’azienda, che un tempo era il più grande inquilino di uffici a Manhattan. I problemi sono iniziati nel 2019 e si sono aggravati con la pandemia. Nel giro di pochi mesi, la società è passata dalla pianificazione di una IPO al licenziamento di migliaia di persone. Anche altre aziende che gestiscono spazi per uffici condivisi hanno inciampato dopo che la pandemia ha stravolto le abitudini lavorative.

Sebbene WeWork abbia raggiunto un ampio accordo di ristrutturazione del debito all’inizio del 2023, si è rapidamente ritrovata nei guai. Ad agosto ha affermato che c’erano dubbi sostanziali sulla sua capacità di continuare a operare. Alcune settimane dopo, ha affermato che avrebbe rinegoziato quasi tutti i suoi contratti di locazione e si sarebbe ritirata dalle sedi sottoperformanti.

Le azioni di WeWork hanno perso quasi il 99% del loro valore quest’anno. Il titolo (ticker WE) quota attualmente 0.83 $.

WeWork fallimento capitolo 11

WeWork rifiuta i contratti di locazione

Il fallimento è spesso l’unica opzione per le aziende in difficoltà con contratti di locazione costosi, poiché la legge statunitense consente alle aziende insolventi di liberarsi di contratti ingombranti che altrimenti sarebbero difficili da annullare. Al 30 giugno l’impronta immobiliare di WeWork si estendeva in 777 sedi in 39 paesi, con un’occupazione vicina ai livelli del 2019. Ma l’impresa rimane non redditizia.

WeWork ha richiesto la possibilità di rifiutare i contratti di locazione di alcune sedi, che sono in gran parte non operative. Ha dichiarato che intende avviare una procedura di riconoscimento in Canada, sebbene le sue sedi altrove non facciano parte del processo di fallimento. Anche gli affiliati in tutto il mondo non sono interessati e l’azienda ha affermato che continuerà a servire i membri esistenti, i venditori, i partner e le altre parti interessate come parte delle attività ordinarie.

Un’azienda senza liquidità

La società è stata quotata in borsa nel 2021 attraverso una combinazione con una società di acquisizione per scopi speciali, due anni dopo la sua IPO inizialmente pianificata. Ma ciò non ha impedito a WeWork di perdere liquidità. Un ultimo tentativo di inversione di rotta a marzo ha visto la società siglare una ristrutturazione extragiudiziale che ha tagliato circa $ 1,5 miliardi di debito ed esteso altre scadenze.

WeWork ha saltato il pagamento degli interessi su alcune obbligazioni all’inizio di ottobre. In seguito, l’azienda ha reso noto un accordo di tolleranza di sette giorni con gli obbligazionisti dopo la scadenza di un precedente periodo di grazia. Ha anche affermato che non avrebbe effettuato il pagamento di 6,4 milioni di dollari entro mercoledì scorso su un’obbligazione separata. Al 30 giugno, la società aveva $ 2,9 miliardi di prestiti a lungo termine, insieme a oltre $ 13 miliardi di obblighi di locazione a lungo termine.

La società e i suoi sostenitori, tra cui SoftBank Group e obbligazionisti tra cui King Street Capital Management, sono impegnati in discussioni su chi prenderà il controllo dell’azienda durante la ristrutturazione. Anche BlackRock e Brigade Capital Management fanno parte dei negoziati

ARTICOLI CORRELATI:

Evergrande Group presenta istanza di fallimento secondo il capitolo 15

La Virgin Orbit di Richard Branson ha presentato istanza di fallimento

Country Garden: possibile default con la fine del periodo di grazia

Silicon Valley Bank: come è avvenuto il fallimento e dove potrebbe portare?

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.