Investire nel Nucleare: Il Futuro dell’Energia per Data Center e IA

Negli ultimi anni, abbiamo assistito a un aumento vertiginoso del consumo di elettricità, spinto dall’espansione dei data center, delle criptovalute e delle tecnologie di intelligenza artificiale (IA). Immagina un futuro dove la richiesta di energia continua a crescere a un ritmo senza precedenti, e dove

Scopri

Investimenti in AI: Opportunità d’Oro o Trappola Finanziaria?

Negli ultimi anni, l’intelligenza artificiale (AI) ha vissuto una crescita esponenziale, sia in termini di sviluppo tecnologico che di investimenti, offrendo opportunità senza precedenti ma anche significativi rischi. In questo articolo, esploreremo le tendenze attuali, le applicazioni più promettenti e le preoccupazioni degli investitori, fornendo

Scopri

Powell Mette in Guardia sui Rischi del Mercato del Lavoro

Il presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, ha recentemente lanciato un avvertimento sui rischi del mercato del lavoro, sottolineando che l’inflazione non è l’unico pericolo per l’economia. Durante le sue dichiarazioni al Congresso, Powell ha evidenziato come il raffreddamento del mercato del lavoro e l’incertezza

Scopri

L’Impatto del Fallimento di Mt. Gox sul Prezzo di Bitcoin

Negli ultimi giorni, Bitcoin ha subito una flessione, alimentata dai timori di possibili vendite da parte dei creditori dell’exchange fallito Mt. Gox. Questo ha generato dubbi sulla tenuta del mercato rialzista delle criptovalute iniziato l’anno scorso. Ma cosa sta succedendo esattamente e perché il fallimento

Scopri

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 19

La tabella è da intendersi solo ed esclusivamente a scopo informativo e didattico. Nessuna informazione o dato in essa contenuti vuole essere un consiglio finanziario per il lettore, che declina l’autore da qualsiasi responsabilità.

Aspettative di inflazione più elevate, la crisi bancaria regionale e i rischi associati al tetto del debito sembrano finalmente sfondare lo scudo del sentiment azionario.

L’S&P 500 ha chiuso la settimana in ribasso dello 0,3%. Un rimbalzo venerdì in tarda giornata ha portato il Nasdaq in rialzo nella settimana. Il Dow Jones e il Russell sono rimasti indietro. I titoli bancari sono stati deboli, con PacWest Bancorp in calo del 3%.

Nonostante la debolezza delle azioni, anche le obbligazioni sono state vendute, con l’estremità a breve termine che ha sottoperformato. Il rendimento a 2 anni è salito di nuovo al 4%. Nel frattempo, la curva dei T-Bills ha completamente accettato la data-X del 1° giugno suggerita dalla Yellen.

Il segretario al Tesoro ha avvertito che se il Congresso non riuscisse a trovare un accordo per alzare il tetto del debito, gli Stati Uniti non sarebbero capaci di adempiere ai propri obblighi, che si tratti di buoni del Tesoro o pagamenti ai beneficiari della previdenza sociale. Il rischio sovrano USA ha raggiunto livelli record, superando qualsiasi episodio precedente.

rischio default USA 2023

I trader di swap stanno ora scontando una possibilità su 10 che ci sarà un altro aumento dei tassi di interesse alla prossima riunione della Fed a giugno, dopo che le probabilità erano inclinate a favore di una pausa all’inizio della settimana.

Il dollaro ha segnato il suo più grande guadagno settimanale da febbraio.

Bitcoin ha passato la settimana peggiore da novembre 2022, tornando sotto i $ 27.000.

L’oro ha chiuso in ribasso e il petrolio è sceso per la quarta settimana consecutiva.

L’inflazione si raffredda, le richieste di disoccupazione aumentano

L’inflazione negli Stati Uniti si è raffreddata ad aprile, con i fattori chiave delle pressioni sui prezzi – servizi e alloggi – hanno iniziato ad attenuarsi. Gli aumenti degli affitti sono stati inferiori rispetto allo scorso anno e i prezzi dei servizi, escluse le abitazioni e l’energia – una categoria che la Federal Reserve sta osservando da vicino – hanno registrato l’aumento più piccolo dalla scorsa estate.

L’indice complessivo dei prezzi al consumo è aumentato del 4,9% rispetto all’anno precedente, registrando la prima lettura inferiore al 5% in due anni. Escludendo cibo ed energia, anche il core CPI si è moderato al 5,5%.

La disinflazione dei beni, che lo scorso anno stava riducendo le pressioni generali sui prezzi, ha perso vigore. Escludendo cibo ed energia, i prezzi dei beni sono aumentati dello 0,6% ad aprile, il massimo da giugno. Ciò è stato in gran parte causato dall’aumento dei prezzi delle auto usate.

L’indice dei prezzi alla produzione è aumentato del 2,3% ad aprile rispetto a un anno fa, il ritmo più lento dall’inizio del 2021. La lettura estende una serie di allentamento di un anno. I dati del governo giovedì hanno anche mostrato che le richieste iniziali di disoccupazione sono salite al massimo da ottobre 2021.

Complessivamente, i rapporti potrebbero rafforzare le possibilità che la Federal Reserve interrompa la sua serie di aumenti dei tassi di interesse alla riunione del mese prossimo.

Le aspettative di inflazione non sono state così alte dal 2008

Dopo il massiccio balzo del mese scorso nelle aspettative di inflazione su 12 mesi, gli analisti speravano che i dati preliminari di maggio mostrassero un calo. Ma mentre le aspettative di inflazione per il prossimo anno sono diminuite molto modestamente, le aspettative per i prossimi 5-10 anni sono balzate al 3,2% – il livello più alto dal 2008.

aspettative inflazione USA maggio

Una componente necessaria per riportare l’inflazione all’obiettivo del 2% della Fed è mantenere le aspettative di inflazione a lungo termine ancorate a un livello basso.

Tornando ai dati sul sentiment, il recente rimbalzo si è eroso in modo significativo con l’indice headline che è scivolato da 63,5 del mese scorso a 57,7, il livello più basso da novembre. La misura complessiva delle aspettative è scesa al minimo in 10 mesi a 53,4. Anche l’indicatore delle condizioni attuali è diminuito.

Le condizioni di acquisto di beni durevoli sono scese al minimo in cinque mesi all’inizio di maggio, con circa il 42% degli intervistati che accusa i prezzi elevati di erodere il proprio tenore di vita.

“Mentre gli attuali dati macroeconomici in arrivo non mostrano segni di recessione, le preoccupazioni dei consumatori per l’economia sono aumentate a maggio insieme alla proliferazione di notizie negative sull’economia, inclusa la situazione di stallo della crisi del debito”, ha dichiarato Joanne Hsu, direttrice del sondaggio.

La Bank of England non prevede più una recessione

La Bank of England ha alzato il suo tasso di riferimento di 25 punti base al livello più alto dal 2008 e ha aperto la porta ad ulteriori aumenti per “mantenere la rotta” nella lotta contro l’inflazione.

Il Regno Unito sta combattendo aumenti dei prezzi più forti di quelli di Stati Uniti e Eurozona. L’inflazione, la crescita economica e le indagini sul mercato del lavoro hanno sorpreso al rialzo nelle ultime settimane. Ciò ha spinto gli investitori a prezzare ulteriori aumenti dei tassi durante l’estate, scontando un tasso terminale vicino al 5%. Attualmente, il tasso benchmark si trova al 4,5%.

La BOE vede l’inflazione scendere a un ritmo più lento. Si prevede che la crescita dei prezzi scenda al di sotto dell’obiettivo del 2% nel 2025 piuttosto che nel 2024. Entro la fine del 2023, l’inflazione dovrebbe scendere al 5,1%.

I funzionari guidati da Bailey hanno anche fornito il più grande aggiornamento alle proiezioni di crescita da quando la BOE ha ottenuto l’indipendenza nel 1997. La previsione di una recessione è stata cancellata. Adesso, si prevede che l’economia reale sarà più grande del 2,25% entro la metà del 2026 rispetto a quanto previsto a febbraio.

ARTICOLI CORRELATI:

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 18

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 17

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 16

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 15

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.