Bitcoin sopra i 60.000 dollari: flussi record negli ETF Spot

Bitcoin ha superato i 60.000 dollari e si trova ora ad un passo dal suo massimo storico. I guadagni della criptovaluta più grande del mondo hanno alimentato un ampio rally delle crypto. Cosa c’è dietro all’ultima “mania digitale”? Inizierei col dire che adesso è chiaro

Scopri

Apple abbandona l’auto elettrica: una scelta saggia?

Martedì è arrivata una notizia bomba da parte di Apple: il progetto multimiliardario Project Titan verrà abbandonato. Apple ha annullato lo sforzo decennale per costruire la sua auto elettrica, allontanandosi da uno dei progetti più ambiziosi nella sua storia. La decisione rivelata internamente ha sorpreso

Scopri

Ecco come Wall Street sta usando l’intelligenza artificiale

L’interesse per l’intelligenza artificiale si è diffuso anche a Wall Street. Le grandi banche non vogliono rimanere indietro nella corsa all’IA: circa il 40% di tutte le posizioni lavorative aperte riguardano ruoli legati all’intelligenza artificiale. JPMorgan è in prima linea. La più grande banca statunitense

Scopri

Gli utili di Meta e Amazon superano le aspettative

Meta Platforms e Amazon hanno riportato utili del quarto trimestre migliori del previsto, facendo impennare i prezzi delle loro azioni di un totale di 270 miliardi di dollari. Le azioni di Meta sono salite del 15% nel trading post-market e le azioni di Amazon di oltre il 7%.

La strategia del taglio dei costi è costata il lavoro a molti nella Silicon Valley, ma sembra aver beneficiato entrambe le aziende. Meta ha tagliato l’organico del 22% nel 2023. A partire dal 2022, Amazon ha avviato la più grande serie di tagli di posti di lavoro mai realizzata. Solo lo scorso anno l’ondata di licenziamenti del gigante dell’e-commerce ha colpito circa 35.000 persone. La società ha affermato che nel 2024 eliminerà ulteriori posizioni, soprattutto nelle attività di live streaming di Prime Video, studi e Twitch.

Gli investitori sono stati felici di vedere le aziende tecnologiche stringere la cinghia. Questa nuova disciplina sta dando i suoi frutti. Le aziende sono state in grado di eliminare le attività meno produttive e continuare a investire nelle parti in più rapida crescita. Allo stesso tempo, sono state in grado di accelerare la crescita dei ricavi e aumentare i margini.

Negli ultimi tre mesi dell’anno entrambe le società hanno registrato una crescita dei loro business centrali (pubblicità digitale per Meta e vendite e-commerce per Amazon), superando le stime degli analisti. Entriamo adesso nel dettaglio degli utili del quarto trimestre di Meta e Amazon e scopriamo le novità appena annunciate.

Le novità di Meta: buyback e dividendo trimestrale

Meta ha svelato un piano di buyback da 50 miliardi di dollari e ha persino annunciato il suo primo dividendo trimestrale in assoluto.

Negli ultimi anni, Meta ha lavorato per bilanciare le spese per gli investimenti sull’intelligenza artificiale e la realtà virtuale, cercando al tempo stesso di garantire che il suo core business della pubblicità digitale continuasse a crescere. Dopo aver visto il business ridursi per la prima volta nel 2022, Zuckerberg si è adoperato per risanare l’azienda.

Nel quarto trimestre, le vendite sono aumentate del 25% e gli utili sono triplicati. I ricavi sono stati di 40,1 miliardi di dollari, battendo la stima media degli analisti di 39 miliardi di dollari. L’utile netto è salito a 14 miliardi di dollari, ovvero 5,33 dollari per azione, anche questo migliore del previsto. Si prevede che i ricavi raggiungano i 37 miliardi di dollari nei tre mesi che terminano a marzo.

Il forte aumento delle entrate nel quarto trimestre è dovuto all’elevata spesa da parte degli inserzionisti con sede in Cina e ai contenuti video consigliati dall’intelligenza artificiale. Il tempo di visualizzazione giornaliero sulle app dell’azienda è aumentato del 25% rispetto all’anno precedente.

Le buone prospettive di Amazon

Amazon ha fornito previsioni ottimistiche per il primo trimestre del 2024 poiché i solidi risultati del quarto trimestre, guidati dal forte slancio dell’online, del cloud e della pubblicità, hanno incrementato l’utile operativo.

I ricavi del quarto trimestre sono aumentati del 14% a 170 miliardi di dollari, con un incremento circa doppio rispetto a quello delle spese. L’utile operativo è aumentato a 13,2 miliardi di dollari. Gli analisti, in media, prevedevano 10,5 miliardi di dollari.

Le spese generali e amministrative sono diminuite di circa il 10% nel trimestre, mentre le spese per marketing e vendite sono rimaste più o meno le stesse dell’anno precedente. La spesa per tecnologia e contenuti è aumentata solo del 6%, in calo rispetto alla crescita del 38% all’inizio del 2023.

Nel tentativo di diversificare le entrate, Amazon ha intensificato i suoi sforzi per generare pubblicità sul suo sito di shopping e il mese scorso ha iniziato a trasmettere spot pubblicitari sul servizio di streaming Prime Video. Le vendite pubblicitarie sono aumentate del 27% a 14,7 miliardi di dollari nel periodo terminato il 31 dicembre, accelerando per il quarto trimestre consecutivo.

Dal boom di assunzioni ai tagli dei posti di lavoro

Per anni, Meta e Amazon hanno reinvestito i profitti nelle società, alimentando la corsa alle assunzioni e espandendosi in nuove tecnologie e linee di business. La strategia è diventata sempre più evidente sulla scia della pandemia. L’organico di Meta è aumentato del 30% nel 2020 e di un altro 23% nel 2021, mentre investiva pesantemente nel metaverso. Amazon, da parte sua, ha raddoppiato le dimensioni della sua rete logistica per soddisfare la domanda dovuta alla pandemia e ha aumentato la sua forza lavoro di quasi il 30% nel 2022 prima di rallentare le assunzioni e la costruzione di nuove strutture.

La domanda ora diventa se le versioni più snelle e mirate di Meta e Amazon possano continuare a fornire i progressi tecnologici a cui siamo abituati. Nel caso di Meta, ciò include una spesa aggressiva sull’intelligenza artificiale generativa. Zuckerberg è inoltre ancora impegnato nella produzione di visori VR e AR, e la divisione Reality Labs dell’azienda che costruisce questo tipo di tecnologie e non è ancora redditizia.

Zuckerberg ha affermato che intende mantenere la crescita dell’organico “relativamente minima” per il 2024 e oltre, nonostante le alte ambizioni. “Fino a quando non raggiungeremo un punto in cui saremo davvero sommersi dalla nostra capacità di esecuzione, voglio mantenere le cose snelle perché penso che sia la cosa giusta da fare per noi culturalmente.”

Il direttore finanziario di Amazon, Brian Olsavsky, ha affermato che la società è cauta riguardo ai nuovi investimenti. “Laddove possiamo trovare efficienza e fare di più con meno, lo faremo anche noi”, ha detto.

ARTICOLI CORRELATI:

Utili Big Tech: aspettative IA deluse

Microsoft e Amazon danno il via al round di tagli di posti di lavoro

Amazon taglierà più di 18.000 posti di lavoro

Meta batte le stime su utili e ricavi del primo trimestre

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.