Il prezzo del petrolio e la recessione

Il prezzo del petrolio si è stabilizzato sotto i 100 $ dopo essere sceso di oltre l’8% nella sessione di martedì, il peggior giorno di negoziazione in quasi tre mesi. I timori di recessione stanno avendo un peso maggiore dell’offerta ristretta. Ci sono preoccupazioni crescenti riguardo a un rallentamento economico globale che alla fine influirà sulla domanda.

il prezzo del petrolio e la recessione

Il petrolio è stato soggetto a violente oscillazioni dopo che la Russia ha invaso l’Ucraina. Molti gestori di fondi hanno deciso di uscire dal mercato. Ciò ha portato all’assottigliamento della liquidità.

L’ultima notizia che ha scosso i mercati petroliferi riguarda l’affermazione di Citigroup secondo cui il greggio potrebbe scendere a $ 65 quest’anno in caso di recessione. Inoltre, Shanghai ha lanciato test di massa, mettendo in discussione la ripresa della domanda in uno dei più grandi paesi consumatori di petrolio del mondo. I test aggiuntivi potrebbero portare a nuovi lockdown visto che la Cina rimane fedele alla sua politica “zero Covid”.

Il prezzo del petrolio e la recessione

La prospettiva di Citigroup si basa sull’assenza di qualsiasi intervento da parte dell’OPEC+. Gli strateghi della banca hanno paragonato il mercato petrolifero attuale con quello degli anni ’70.

“La domanda di petrolio è diventata negativa solo nelle peggiori recessioni globali. Tuttavia, il prezzo del petrolio scende in tutte le recessioni”, hanno affermato gli economisti di Citigroup.

Prendendo in considerazione le recessioni più recenti, in alcune il prezzo del petrolio ha raggiunto il picco mentre la recessione era già in corso, per poi invertire la sua rotta.

il prezzo del petrolio e la recessione

Molti economisti sostengono che forti incrementi del prezzo del petrolio finiscano per far sprofondare l’economia in una recessione. Negli ultimi 50 anni, ogni volta che il prezzo del petrolio, corretto per l’inflazione, è salito del 50% al di sopra del trend, è seguita una recessione.

il prezzo del petrolio e la recessione

L’offerta di petrolio

I barili fisici di petrolio stanno ottenendo enormi premi. Martedì l’Arabia Saudita ha aumentato i suoi prezzi di vendita ufficiali in Asia. Il produttore statale Saudi Aramco ha aumentato il prezzo di greggio Arab Light di 2,80 $ al barile, a 9,30 $ al di sopra del benchmark regionale, quasi un livello record.

L’OPEC+ ha ratificato un aumento della produzione di petrolio. Il gruppo di 23 nazioni guidato dall’Arabia Saudita prevede di aggiungere 648.000 barili al giorno ad agosto. La maggior parte dei membri però è incapace di aumentare la produzione. Negli ultimi mesi, il gruppo ha aggiunto al mercato una quantità significativamente inferiore rispetto a quanto promesso.

la produzione di petrolio dell'OPEC
I membri dell’OPEC+ stanno pompando molto meno petrolio rispetto alle quote fissate

Sebbene i futures siano stati messi sotto pressione dalla minaccia di una recessione, gli spread del mercato sono variati di poco, indicando che la domanda di forniture a breve termine è ancora solida. Uno sciopero in Norvegia e un’interruzione delle forniture in Libia hanno esacerbato questa forza negli ultimi tempi.

ARTICOLI CORRELATI:

Il tetto al prezzo del petrolio russo del G7

La prossima recessione: profondità e durata

I prezzi della benzina: da che cosa vengono influenzati?

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.