La prossima recessione: profondità e durata

Ogni recessione ha le sue particolarità. Gli economisti vedono sempre più probabile che la prossima recessione arriverà entro la fine dell’anno prossimo negli Stati Uniti. Alcuni di loro pensano che potrebbe essere lunga ma di bassa intensità. In altre parole, si aspettano che qualsiasi calo dell’attività economica sia molto meno profondo delle flessioni osservate negli anni ’80, quando l’inflazione era ai livelli odierni.

la prossima recessione
Le recessioni in America dal dopoguerra

Sebbene la prossima recessione possa essere moderata, potrebbe durare più a lungo. Questo perché l’inflazione elevata potrebbe limitare le manovre stimolative della Fed. La scorsa settimana Powell è stato molto chiaro quando ha sottolineato che il ritorno dell’inflazione all’obiettivo del 2% ha la priorità sulla crescita economica.

In ogni caso, la prossima recessione sarà comunque dolorosa. Prendendo in considerazione le recessioni dal dopoguerra ad oggi, l’economia si è contratta mediamente del 2,5% mentre la durata media è stata di 10 mesi. Gli utili delle imprese sono diminuiti di circa il 15% e la disoccupazione è aumentata di circa 3,8 punti percentuali.

Che aspetto potrebbe assumere la prossima recessione?

La crescita degli earnings delle aziende è legata alla crescita economica. Storicamente, gli aumenti dei tassi hanno portato in poco tempo a una recessione degli utili, definita come un periodo di almeno due trimestri consecutivi in cui gli earnings sono al di sotto del livello dell’anno precedente.

utili aziendali e tassi d'interesse

Le aziende al momento sono schiacciate dai costi di produzione e del lavoro, che stanno compromettendo la loro redditività. A tutto ciò le aziende risponderanno tagliando il personale e i costi, ove possibile. La prossima recessione potrebbe quindi vedere centinaia di migliaia di americani perdere il lavoro. La recessione degli utili potrebbe inoltre portare ad un ulteriore declino del mercato azionario.

L’economia sta già rallentando

La spesa personale reale è scesa a maggio per la prima volta quest’anno. Il maggiore contributo al PIL degli Stati Uniti lo da proprio la spesa dei consumatori.

crescita economica contrazione

I segnali di debolezza economica non si limitano a questa misura. L’indice PMI manifatturiero statunitense ha toccato il minimo in due anni a giugno.

La Fed di Atlanta stima che l’economica degli Stati Uniti in Q2 si sia contratta del 2,1%. Questa lettura seguirebbe una contrazione del 1,6% in Q1, portando quindi il paese in una recessione tecnica.

Anche il mercato obbligazionario ha iniziato a scontare una certa debolezza dell’economia. Secondo gli indici swap overnight e i future dell’eurodollars, la Fed sarà costretta a tagliare i tassi già a partire dal primo trimestre del 2023.

Tutto dipenderà da che livello avrà raggiunto l’inflazione e da quanto la Fed si sentirà confidente sulla sua credibilità nel raggiungere la stabilità dei prezzi. Oggi, la misura di inflazione preferita della Fed è più del triplo del target.

Perché la prossima recessione potrebbe essere più moderata?

L’inflazione di oggi non è così radicata nell’economia e nella psiche degli americani come lo era all’epoca di Paul Volcker. Quindi non ci vorrà una disinflazione così grande come quella a cui Volcker ha dovuto sottoporre l’economia prima di raggiungere livelli più accettabili di inflazione.

Inoltre, i consumatori, le banche e il mercato immobiliare sono tutti in una posizione migliore per resistere alla recessione di quanto non fossero prima della grande crisi finanziaria del 2007-2009. Il settore privato non è così indebitato come lo era un tempo e le famiglie siedono su depositi record.

la prossima recessione

Le banche commerciali statunitensi hanno da poco superato l’ultimo stress test della Fed, dimostrando di avere i mezzi per resistere a una flessione economica diffusa.

Anche la posizione del mercato immobiliare è migliore rispetto alla crisi dei subprime. In quel periodo, il mercato era inondato dall’offerta a causa del boom speculativo. Oggi invece gli Stati Uniti sono circa 2 milioni di unità abitative al di sotto di ciò che il profilo demografico suggerirebbe.

Per quanto riguarda il mercato del lavoro, è probabile che una carenza di lavoratori, grazie anche ai baby boomers che vanno in pensione, renda le aziende più caute con i licenziamenti rispetto alle recessioni precedenti.


ARTICOLI CORRELATI:

In che modo i tassi d’interesse influenzano l’inflazione?

Mercato immobiliare USA: riuscirà a sopravvivere alla Fed?

Il rischio di una recessione è alto?

I rischi per i mercati finanziari: quali sono le aree da tenere d’occhio?

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.