Quali sono i rischi di un inasprimento monetario eccessivo?

Nella strada di ritorno verso l’obiettivo del 2% di inflazione della Fed potrebbero verificarsi molti incidenti. In questo post andremo ad esaminare quali potrebbero essere i rischi di un inasprimento monetario eccessivo da parte delle banche centrali. Tenendo a mente i rischi noti, forse quelli

Scopri

Powell al FOMC di novembre: picco dei tassi più alto e nessun pivot

Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha affermato che il picco dei tassi di interesse statunitensi sarà più alto di quanto precedentemente previsto, ma il percorso per raggiungerlo potrebbe presto comportare aumenti minori. Powell ritiene opportuno rallentare il ritmo degli aumenti già dal prossimo

Scopri

Il rischio di una recessione è alto?

Gli avvertimenti di economisti e dirigenti aziendali riguardo al rischio di una recessione negli Stati Uniti stanno diventando sempre più forti. Goldman Sachs Group Inc. attribuisce al momento una probabilità del 30% che gli Stati Uniti entrino in una recessione il prossimo anno, rispetto al 15% in precedenza. Le ragioni principali sono il rallentamento della crescita e la politica monetaria della Fed.

L’avvertimento dei CEO

“Sta arrivando un uragano economico”, ha affermato da poco Jamie Dimon, CEO di JP Morgan Chase. “Questo uragano è proprio là fuori lungo la strada che viene verso di noi. Non sappiamo se sia un uragano minore o un Superstorm Sandy. In ogni caso dobbiamo prepararci”.

Naturalmente, Jamie Dimon non è l’unico CEO che ha cattivi presentimenti riguardo all’economia. Il più recente CEO Confidence Index suggerisce che la maggior parte dei dirigenti aziendali è preoccupata per l’economia nei prossimi trimestri.

CEO aziende sentiment

Anche Elon Musk pensa che una recessione negli Stati Uniti sia inevitabile ad un certo punto.

Cosa pensano le piccole imprese?

L’indagine NFIB Small Business Survey sulle piccole imprese suggerisce che il contesto economico si sta deteriorando rapidamente. Il grafico sottostante mostra il numero di imprese che si aspettano un miglioramento economico nei prossimi 6 mesi. L’ultima lettura è stata la più bassa di sempre.

sentiment piccole imprese

Naturalmente, le aziende sono cupe perché la fiducia dei consumatori, da cui derivano entrate e profitti, suggerisce una crescita triste in futuro. L’indice composito della fiducia dei consumatori, basato sulle misure dell’University of Michigan e del Conference Board, è già a livelli associati ai precedenti mercati ribassisti.

Da cosa dipende il rischio di una recessione?

La storia degli “incidenti finanziari” dovuti agli schemi di intervento monetario della Fed è evidente. Non solo nell’ultimo decennio, ma da quando la Fed è diventata “attiva” nel 1980.

Prima che l’intervento della Fed diventasse rilevante, la crescita economica era maggiore. Dopo il 1980, il trend di crescita economica è diminuito.

Ci sono molte ragioni che hanno portato a ogni evento finanziario. Tuttavia, il denominatore comune è l’inasprimento della politica monetaria da parte della Fed. In particolare, le campagne di rialzo dei tassi sono correlate a scarsi risultati sui mercati finanziari, poiché tassi più elevati hanno un impatto sul mercato del credito e sulla leva finanziaria.

relazione aumento tassi Fed S&P 500

Non abbiamo mai avuto un quantitative tightening come quello di oggi. La riduzione del bilancio della Fed nel 2018 ha funzionato a un ritmo di 30 miliardi di dollari al mese con un’inflazione molto bassa. A partire da questo mese, la Fed aumenterà tale riduzione a 3 volte il tasso del tightening precedente, con un’inflazione a quasi il 9%.

Sebbene i funzionari della Fed ritengano di poter procedere con questo ritmo senza causare una contrazione economica, la storia suggerisce il contrario.

Come prepararsi ad una recessione?

Tra l’aumento dell’inflazione, il calo dei salari, il rallentamento della crescita economica e una Fed decisa a inasprire la politica monetaria, c’è una tempesta all’orizzonte. Tutto quello che possiamo fare è prepararci per la tempesta. Le linee guida sono semplici ma efficaci:

  • Aumentare i livelli di liquidità nei portafogli;
  • Ridurre il rischio azionario, in particolare agli asset con alto beta;
  • Aggiungere o aumentare le allocazioni obbligazionarie che tendono a compensare il rischio durante i cicli di quantitative tightening;
  • Ridurre l’esposizione alle materie prime poiché la crescita economica rallenta.

Se l’uragano colpisce, prepararsi in anticipo per la tempesta ti permetterà di sopravvivere all’impatto. In caso contrario, è un processo relativamente semplice riallocare i fondi agli asset più rischiosi.

ARTICOLI CORRELATI:

I rischi per i mercati finanziari: quali sono le aree da tenere d’occhio?

Banche centrali: come stanno influenzando i mercati finanziari?

Il bear market è arrivato: come proteggere il portafoglio

Mercato obbligazionario: tra inflazione e rischio recessione

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.

Cookie Policy