Il bear market è arrivato: come proteggere il portafoglio

L’S&P 500 è finalmente scivolato in un bear market, generalmente definito come un mercato almeno del 20% al di sotto del suo picco. Guardando in altre aree del mercato la situazione sembra molto peggiore. Le megacap tecnologiche, che sono servite da carburante per il mercato generale, sono diminuite molto più profondamente dell’S&P 500.

Meta Platforms è in calo di oltre il 50% e Amazon.com del 39%. Microsoft, Apple e Alphabet hanno perso circa un quarto del loro valore. L’indice Nasdaq Composite, guidato dai titoli growth, è in un bear market da marzo e segna un calo del 32% dal massimo dell’anno scorso.

bear market
I bear market dell’S&P 500 dal 1928

L’emotività e la gestione del rischio

Tutte queste grandi perdite possono renderci investitori più emotivi, che ce ne rendiamo conto o meno. Le perdite infatti vengono percepite più intensamente dei guadagni.

Vedere un fondo indicizzato scendere del 20% può rapidamente oscurare il fatto che l’indice S&P 500 ha reso, dividendi compresi, quasi il 70% negli ultimi cinque anni.

Se da anni investi costantemente in un portafoglio diversificato, non è necessario che ti rimproveri per grossi errori in questo momento. La tua migliore risposta a un mercato ribassista potrebbe essere quella di attenersi al tuo piano. Se continui a investire un po’ della tua busta paga ogni mese, stai almeno acquistando azioni a un prezzo più basso adesso.

Detto questo, il disagio che potresti provare può servire se ti porta a esaminare attentamente la composizione del tuo portafoglio e il suo rischio. È un buon momento per chiedersi se sei davvero a tuo agio con questo rischio e se hai bisogno di aggiustarlo per gestire meglio queste fasi di mercato.

Controllare l’esposizione

Gli ultimi anni sono stati notevoli per i titoli tecnologici. Anche dopo il grande crollo, i primi cinque titoli tecnologici dell’S&P 500 rappresentano ancora oltre il 20% dell’indice.

Molti investitori hanno fatto grandi scommesse sulle aziende ad alta crescita. Sono diventati comprensibilmente devoti a titoli popolari come Tesla Inc., che avevano prodotto grandi guadagni.

Se hai ancora un’esposizione alta ai titoli tecnologici, potresti non voler vendere in modo aggressivo ora che sono più economici, ma considerare di renderli meno dominanti nel tuo portafoglio. Guardando al futuro, puoi applicare lo stesso pensiero ai settori che stanno andando bene adesso.

Spinti dallo shock dell’offerta creato dalla fine dei lockdown e dalla guerra in Ucraina, i titoli energetici dell’S&P 500 sono aumentati di oltre il 50% quest’anno. Anche se è possibile che i titoli di valore abbiano ancora strada da percorrere, l’esposizione crescente a qualsiasi titolo vincente deve essere aggiustata.

La diversificazione con le obbligazioni

In periodi come questi è più importante che mai assicurarsi di essere diversificati. Un mix di azioni e obbligazioni fornisce in genere una diversificazione importante per il tuo portafoglio. Tuttavia, nella situazione attuale, anche le obbligazioni stanno perdendo soldi. L’aumento dell’inflazione e dei tassi d’interesse ha influito negativamente sui prezzi delle obbligazioni. L’indice Bloomberg US Aggregate è sceso di oltre il 10% finora nel 2022, circa la metà delle azioni.

bear market
Il drawdown dei Treasury

Se detieni obbligazioni investment grade, hai comunque un accordo contrattuale con l’emittente e alla scadenza riceverai l’intero valore nominale del tuo investimento. Salvo un default, raccoglierai gli interessi e riavrai il capitale alla scadenza.

Gli investitori in fondi obbligazionari vedono più chiaramente le loro perdite attuali perché il calo dei prezzi di mercato delle obbligazioni si riflette nel rendimento del fondo. La buona notizia è che, mentre i prezzi delle obbligazioni nei portafogli stanno scendendo, i rendimenti che pagano stanno finalmente salendo da livelli minimi.

Altre attività che possono aggiungere diversificazione nel tempo includono fondi di investimento immobiliare, nonché azioni e obbligazioni internazionali. Ancora una volta, nessuno di questi è stato immune alle perdite quest’anno. Tuttavia, allargando i tuoi investimenti puoi migliorare le tue possibilità di ottenere alcuni affari e appianare i rendimenti in futuro.

Il ruolo delle crypto

Una classe di attività che è stata annunciata come una possibile copertura contro il calo dei mercati e l’inflazione è il mercato delle criptovalute. La realtà si è rivelata piuttosto diversa, con i token scambiati molto più come attività di rischio che come rifugi sicuri.

Bitcoin è crollato del 65% dal massimo di novembre, mentre Ethereum è crollato del 73%. Una lezione che vale la pena portare a casa da questo crollo è che qualunque sia la tua opinione sulle criptovalute, devi considerarle molto più come una scommessa speculativa che come asset diversificatori.

Meglio rimanere in cash?

E’ semplicemente troppo difficile per la maggior parte delle persone, compresi i professionisti, indovinare quando i mercati cambieranno. Ma questo bear market fa ricordare che avere una buona quantità di denaro contante è una cosa intelligente.

“Contanti” non significa solo denaro in banca. Potrebbe includere la liquidità disponibile attraverso una linea di credito domestica per un’emergenza o la possibilità di prendere in prestito contro il valore in contanti accumulato nell’assicurazione sulla vita.

Una soluzione più semplice sono i conti di risparmio ad alto rendimento, dove i rendimenti stanno iniziando a salire. I fondi del mercato monetario sono un’altra soluzione, con tassi d’interesse che salgono rapidamente all’aumentare dei tassi di riferimento.

ARTICOLI CORRELATI:

Cosa fare quando la volatilità dei mercati è alta? Sii paziente!

Diversificare con le materie prime

Siamo in un mercato ribassista? Analizziamo il sell-off attuale

De-risking del portafoglio: considera gli high yield bond!

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario. Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione. Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.
RISCHI DI INVESTIMENTO
Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.
Cookie Policy