Siamo in un mercato ribassista? Analizziamo il sell-off attuale

Un mercato ribassista è definito come un calo da picco a minimo del 20% o più. La differenza tra perdite del 19,95% e del 20,05% è minima, ma il numero tondo ha un impatto sul modo in cui le persone si comportano. Il che ci porta alla sessione di venerdì scorso, in cui l’S&P 500 ha superato la soglia del -20%. Questo è stato un giorno ottimo per osservare la psicologia della folla. Il grafico che segue mostra la chiusura di venerdì e il livello che segna un calo del 20% dal massimo a gennaio. L’importanza psicologica di questi livelli è ovvia.

La terminologia di una fase ribassista

Ci sono molte definizioni che classificano traiettorie al ribasso del mercato azionario. Vediamone alcune.

I pullback

Tipicamente, i pullback arrivano fino a circa il 10%. Consistono principalmente nell’eliminare l’eccessiva euforia dal mercato. Un esempio è stato il sell-off all’inizio del 2018, che ha spazzato via con successo l’eccesso di entusiasmo dopo il grande taglio delle tasse sulle società.

Le correzioni

Questi tipi di sell-off sono più preoccupanti e spesso legati a degli shock. Iniziano con un’eccessiva esuberanza nei mercati e si trasformano in perdite che superano il 10%. Spesso si verificano alla fine di un mini ciclo economico di 2-3 anni, con la crescita che sta iniziando a ribaltarsi. Alcuni esempi includono la reazione del 2015-16 ai problemi in Cina, il sell-off del 1997-98, guidato principalmente dalla crisi dei mercati emergenti e quello di fine 2018, che ha costretto la Fed ad abbandonare i suoi piani di riduzione del bilancio.

I mercati ribassisti ciclici

Queste flessioni in genere persistono per diversi trimestri e anche per 2 – 3 anni. Sono spesso accompagnate da una recessione economica, shock finanziari o geopolitici e dalla riduzione dell’offerta di moneta.

In quale definizione rientra il sell-off attuale?

L’episodio attuale si trova tra la seconda e la terza definizione, ma non possiamo ancora classificarlo con certezza assoluta. Se la Fed sarà costretta a desistere, allora questa potrebbe essere solo una correzione. Se invece la Fed dovesse persistere o dovesse invertire la sua rotta mentre l’inflazione continua a salire, potrebbe ricadere sotto la definizione di mercato ribassista. Dato l’aumento dell’inflazione e l’entità delle pressioni geopolitiche che potrebbero mantenerla alta per un po’, sembra molto più probabile che si tratti di un mercato ribassista.

Siamo davvero in un mercato ribassista?

Esistono varie argomentazioni valide che ancora fanno escludere il mercato ribassista. Il sistema finanziario si trova in uno stato più sano di quanto non fosse alla vigilia della crisi finanziaria globale. L’indice delle condizioni finanziarie di Bloomberg mostra un significativo inasprimento negli ultimi mesi. Tuttavia, l’entità dell’inasprimento è coerente con le correzioni degli ultimi due decenni.

siamo in un mercato ribassista?

Nel frattempo, l’indagine periodica dei gestori del credito non trova alcuna difficoltà per le imprese nell’ottenere finanziamenti. Durante i mercati ribassisti, invece, c’è un forte stress nel mercato del credito.

siamo in un mercato ribassista?

Un’altra argomentazione contro il mercato ribassista è che le famiglie siedono su depositi record che possono utilizzare per continuare ad acquistare durante un rallentamento dell’economia. Questo è anche un argomento a favore del rischio inflazionistico e implica che resta ancora molto da fare per restringere la liquidità.

La concentrazione del sell-off odierno

Il peso più grande del sell-off è stato subito dai grandi nomi della tecnologia, guidati dai titoli FANG. La fase attuale dei mercati è più accuratamente descritta come una grande rotazione settoriale globale.

siamo in un mercato ribassista?

Data la prevalenza e la ponderazione dei titoli tecnologici e di crescita, la rotazione sta creando danni significativi in ​​aree chiave e ampie del mercato azionario globale. Allo stesso modo, data la quantità di denaro che si è spostato sui titoli growth nell’ultimo decennio, è probabile che la liquidazione di quelle posizioni in sovrappeso richieda tempo. Da questo punto di vista, il Nasdaq si trova già in un mercato ribassista ciclico.


siamo in un mercato ribassista?
ARTICOLI CORRELATI:

Le fasi di un mercato ribassista

Fare trading in un mercato ribassista

Il mercato ribassista delle azioni ad alta crescita

Perché le tech stanno scendendo?

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario. Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione. Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.
RISCHI DI INVESTIMENTO
Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.
Cookie Policy