L’impatto dei buyback sul mercato azionario

Il fatto che una società riacquisti le proprie azioni è oggetto di controversie. Negli ultimi decenni, i buyback hanno superato i dividendi come modalità preferita dalle aziende per restituire denaro agli azionisti. L’utilizzo dei buyback è cresciuto negli ultimi anni soprattutto dopo i tagli alle tasse nel 2017. Dopo aver toccato un minimo durante la pandemia, i buyback hanno raggiunto un livello record. Andiamo a vedere in che cosa consistono e qual’è l’impatto dei buyback sul mercato azionario.

l'impatto dei buyback
Dopo il pullback relativo alla pandemia, i buyback hanno raggiunto livelli record

Cosa sono i buyback?

Quando le società vogliono restituire denaro agli azionisti, generalmente hanno due opzioni. La prima scelta consiste nel dichiarare un dividendo. L’altra è riacquistare le proprie azioni sul mercato aperto.

Può sembrare strano, ma i buyback sono un modo per le aziende di reinvestire in se stesse. Ogni riacquisto diminuisce la quantità di azioni in circolazione. La società riassorbe parte della quota precedentemente distribuita tra gli investitori. In qualche modo, i buyback permettono quindi agli azionisti di possedere una quota maggiore dell’azienda.

La riduzione del numero delle azioni, se gli utili rimangono costanti, fa aumentare l’earning per share. Ciò rende un’azienda più attraente per gli investitori.

L’impatto dei buyback sul mercato azionario

Il grafico qui sotto mostra l’impatto che i buyback hanno avuto sul mercato azionario nell’ultimo decennio. Scomponendo i rendimenti dell’S&P 500 emerge che il 40,5% di essi deriva dal riacquisto di azioni.

l'impatto dei buyback
Il riacquisto di azioni ha fornito il maggiore contributo ai rendimenti dell’S&P 500

Per gran parte dell’ultimo decennio, le società che acquistano le proprie azioni hanno rappresentato gran parte degli acquisti netti di equities. La quantità totale di azioni riacquistate dalle società dalla crisi del 2008 supera persino la spesa della Fed per l’acquisto di obbligazioni con il quantitative easing nello stesso periodo.

l'impatto dei buyback
I buyback hanno rappresentato la maggior parte degli acquisti netti sul mercato azionario

Non sorprende che le azioni delle società che hanno riacquistato azioni siano più alte rispetto ad altre.

l'impatto dei buyback
La performance tra l’indice delle aziende che riacquistano le proprie azioni è stata maggiore di quella dell’S&P

Le critiche rivolte ai buyback

Gli oppositori dei buyback pensano che aumentino la disuguaglianza e il divario di ricchezza. Sostengono infatti che i buyback consentano ai dirigenti di massimizzare il loro guadagno personale. In altre parole, al posto di investire nelle persone o nell’attività, l’azienda restituisce denaro ai ricchi proprietari.

I buyback che avvengono quando la società è sottovalutata avvantaggiano gli insiders. Vi sono prove evidenti che le società siano in grado di riacquistare azioni in modo redditizio quando le azioni sono ampiamente detenute da investitori al dettaglio. Essendo poco sofisticati, gli investitori retail hanno maggiori probabilità di vendere quando le azioni della società sono sottovalutate.

I sostenitori dei buyback

I proponenti affermano che, se fatti razionalmente, i buyback sono solo un altro modo per restituire denaro agli azionisti. Essi aiutano anche le persone ordinarie che hanno piani pensionistici o soldi investiti in fondi comuni d’investimento.

In caso di rallentamento della crescita economica o di recessione, le aziende potrebbero essere costrette a tagliare il dividendo per preservare la liquidità. Il risultato porterebbe senza dubbio a una svendita del titolo. Tuttavia, se l’azienda decidesse invece di diminuire i buyback, il prezzo delle azioni probabilmente subirebbe colpi meno duri.

In conclusione

Entrambe le parti propongono un argomento convincente per ragioni diverse. L’unico vero modo per valutare i buyback è basato sui meriti delle singole società.

Se la società restituisce denaro agli azionisti perché è la migliore allocazione del capitale, allora i buyback possono avere perfettamente senso. Al contrario, se l’azienda riacquista le azioni a scapito della crescita del proprio business e dei salari dei dipendenti, i buyback diventano discutibili.

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario. Non per scelta ma perchè nessuno glielo lo ha insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perchè se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione. Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.
RISCHI DI INVESTIMENTO
Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.