Investire nel Mercato del Rame 2024: Tra Realtà e Speculazione

Investire nel mercato del rame sta emergendo come una delle opportunità più interessanti nel 2024. Con un incremento significativo dei prezzi, questo metallo sta attirando l’attenzione di investitori e analisti in tutto il mondo. Questo articolo esplorerà le dinamiche attuali del mercato del rame, mettendo

Scopri

Come Gestire il Rischio Integrando l’IA in un Portafoglio Azionario

La rivoluzione tecnologica porta opportunità e volatilità. Tuttavia, esistono modi per catturare l’innovazione dell’intelligenza artificiale (IA) gestendo contemporaneamente il rischio. Gestire il rischio di un portafoglio che integra l’IA è fondamentale per garantire una crescita sostenibile e proteggere gli investimenti. Le aziende al centro della

Scopri

Stellantis riporta risultati record nel 2022

Stellantis ha chiuso il 2022 con risultati record. L’utile netto è stato pari a 16,8 miliardi di euro, in aumento del 26% rispetto all’anno precedente. I ricavi netti sono arrivati a 179,6 miliardi di euro, in crescita del 18% grazie ai prezzi favorevoli, alla vendita di auto ad alto margine e agli effetti positivi dei cambi di conversione.

Il flusso di cassa industriale netto è stato di 10,8 miliardi (+78%) ed è coerente con l’obiettivo di superare 20 miliardi nel 2030. La situazione patrimoniale è solida, con una liquidità industriale disponibile di 61,3 miliardi di euro.

Stellantis, riportando un margine del 13% per il 2022 che ha superato le aspettative, ha affermato che tutte le sue regioni stanno crescendo e stanno offrendo una redditività record, compresa l’Europa. I resi durante la seconda metà dell’anno sono diminuiti rispetto alla prima a causa degli intoppi della catena di approvvigionamento.

Il produttore, nato dalla fusione di Fiat Chrysler e del Gruppo PSA, pagherà un dividendo di 1,34 euro per azione, in aumento rispetto a 1,04 euro dell’anno precedente.

Quest’anno Stellantis distribuirà un ammontare record di 2 miliardi di euro ai dipendenti di tutto il mondo come riconoscimento del loro contributo ai risultati finanziari record del 2022. Il premio che riceveranno i dipendenti di Stellantis Italia – in due tranches a febbraio e ad aprile – ammonta ad un valore medio complessivo di 1.879 euro.

Il prezzo delle azioni ha guadagnato il 20% finora quest’anno.

Stellantis risultati record

Stellantis annuncia un programma di buyback dopo i risultati record

Stellantis ha svelato un programma di riacquisto di azioni proprie di ben 1,5 miliardi di euro dopo aver registrato risultati record per l’intero anno. L’annuncio ha seguito mosse simili da parte di Mercedes-Benz AG e BMW AG.

Gli acquisti saranno effettuati fino alla fine dell’anno, ha dichiarato mercoledì il produttore di SUV Jeep e auto Peugeot. Stellantis ha anche affermato di aspettarsi un altro anno di rendimenti a due cifre, anche se la società continua a combattere la carenza di parti e le sfide logistiche.

La guidance dell’azienda

Per il 2023 l’azienda prevede una crescita a doppia cifra del margine operativo e un free cash flow positivo. In particolare, Stellantis stima una crescita del 5% in Nord America, Europa, Medio Oriente e Africa, India e Sud Pacifico, del 3% in Sud America e del 2% in Cina.

Le case automobilistiche stanno ancora lottando per procurarsi abbastanza parti, con problemi logistici che ritardano le consegne. La carenza di camionisti e treni durante la seconda metà del 2022 ha lasciato migliaia di auto bloccate nello stabilimento di Stellantis a Sochaux, nella Francia orientale. Anche la collega Volkswagen AG ha riferito di essersi trovata con un eccesso di veicoli invenduti per colpa delle interruzioni.

Le difficoltà nel portare i veicoli agli acquirenti di automobili si stanno aggiungendo alle già lunghe liste di ordini dei produttori che, secondo alcuni, serviranno a tamponare il rallentamento dell’economia globale.

Mentre i tagli ai prezzi delle case automobilistiche, tra cui Tesla Inc. e Ford Motor Co., non sono di buon auspicio per i mesi a venire, la rivale di Stellantis Renault SA questo mese ha dichiarato di aspettarsi rendimenti crescenti dopo aver revisionato la sua offerta di modelli.

Il piano Dare Forward

Stellantis sta già rispettando gli impegni del piano Dare Forward 2030, finalizzato a preservare una mobilità libera e accessibile a tutti. Lanciato nel marzo 2022, questo piano strategico si basa su tre pilastri fondamentali che porteranno il gruppo a raggiungere l’obiettivo di raddoppiare i ricavi netti a 300 miliardi di euro entro il 2030.

Stellantis vuole azzerare le proprie emissioni di carbonio entro il 2038, con l’obiettivo intermedio di dimezzarle entro il 2030 rispetto ai livelli del 2021.

La spinta all’elettrificazione di Stellantis ha trovato nuovo impulso grazie all’aumento del 41% delle vendite globali di veicoli elettrici a batteria (BEV) su base annua, per un totale di 288.000 veicoli nel 2022. Con una gamma di 23 BEV, il portafoglio di veicoli elettrici sarà più che raddoppiato, arrivando a 47 modelli entro la fine del 2024. L’obiettivo è quello di proporre più di 75 BEV a livello globale e registrare vendite di veicoli elettrici pari a 5 milioni entro il 2030.

Stellantis è posizionata al primo posto nelle vendite di veicoli commerciali BEV nel mercato UE30 e al secondo posto nell’UE30 per le vendite complessive di veicoli elettrici. Fiat Nuova 500 è l’auto elettrica più venduta in Italia, mentre Peugeot e-208 domina il mercato in Francia. Il Gruppo ha raggiunto il primo posto negli Stati Uniti per le vendite di veicoli elettrici ibridi plug-in (PHEV), con Jeep Wrangler 4xe primo nella classifica dei veicoli PHEV più acquistati sia negli Stati Uniti che in Canada.

ARTICOLI CORRELATI:

Tesla richiama più di 362.000 auto con software di guida autonoma

Unicredit emette con successo un obbligazione senior da 1 miliardo

Google annuncia Bard, il rivale di ChatGPT

Il crollo di Adani Group cancella 74 miliardi di dollari

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.