Lo split di Amazon: dovresti comprare adesso?

Amazon.com Inc. sta pianificando lo split delle sue azioni per la prima volta in oltre due decenni. L’era di prezzi delle azioni a quattro cifre per le più grandi società tecnologiche statunitensi è giunta al termine.

L’azienda intende aumentare le sue azioni in circolazione con un rapporto di 20 a 1. Amazon si è unita ad Alphabet e Apple nel frazionare le sue azioni per renderle più attraenti per gli investitori al dettaglio.

La notizia dello split di Amazon, combinata con l’autorizzazione di buyback da $ 10 miliardi, ha fatto aumentare le azioni fino all’11% nel trading post-mercato.

La scissione di Amazon richiede l’approvazione degli azionisti e entrerebbe in vigore a giugno, se autorizzata.

A cosa servono gli split delle azioni?

Il frazionamento azionario è una sorta di strategia per abbassare il prezzo delle azioni, stimolando l’interesse tra gli investitori al dettaglio. Un prezzo delle azioni più basso infatti, rende più facile per i retail trader acquistare azioni.

I frazionamenti azionari sono quasi scomparsi dai mercati azionari statunitensi di recente. Sono stati solo due nel 2019 rispetto ai 47 split nel 2006 e nel 2007. Apple e Tesla Inc. hanno contribuito a far rivivere la pratica dopo aver diviso le loro azioni nel 2020.

Cosa comporta lo stock split di Amazon?

Amazon ha effettuato tre split nei 2 anni e mezzo successivi alla sua IPO nel 1997. Il gigante dell’e-commerce ha affermato che il frazionamento delle azioni mira a offrire ai dipendenti maggiore flessibilità nel modo in cui gestiscono il loro capitale e a rendere il titolo più accessibile per gli investitori medi.

Mercoledì le azioni di Amazon hanno chiuso a $ 2.785,58, in aumento di oltre il 4.000% dall’ultimo frazionamento azionario nel settembre 1999.

split di Amazon
La performance di Amazon dall’ultimo stock split

Lo split di Amazon potrebbe anche aprire la strada alla sua inclusione di in indici come il Dow Jones Industrial Average. Questo indice è ponderato in base al prezzo delle azioni delle società e non alla loro capitalizzazione di mercato.

Le azioni di Amazon sono scese del 16% quest’anno a causa di un’ampia vendita di titoli tecnologici in vista degli aumenti dei tassi d’interesse.

Gli stock split favoriscono davvero gli investitori al dettaglio?

L’idea che gli investitori ordinari trarranno vantaggio da azioni più economiche è dubbia. Il frazionamento azionario non rende Amazon un investimento più prezioso né cambia la sua attività sottostante. Divide semplicemente la torta in più pezzi. Ogni azionista possiederà ancora la stessa percentuale della società dopo la scissione.

A differenza dei frazionamenti azionari, i buyback spesso sono legittimamente una buona cosa per gli azionisti. Riducendo il numero di azioni sul mercato, le quote di proprietà degli investitori aumentano.

Gli split delle azioni da parte di società di alto profilo tendono a fare molta notizia. Alphabet Inc. ha suscitato scalpore quando ha annunciato lo split 20 per 1 il mese scorso. Inizialmente le sue azioni sono aumentate vertiginosamente, ma nei giorni successivi i guadagni sono svaniti. E’ probabile che ciò accada anche per Amazon.

La sottoperformance di Amazon

Ovviamente, le azioni di Amazon sono andate molto bene dall’ultimo split. Tuttavia, dopo che le azioni sono salite oltre i $ 3.000, hanno incontrato un ostacolo. Negli ultimi due anni, le azioni di Amazon hanno sottoperformato altri titoli tecnologici di alto profilo.

split di Amazon
Le performance delle Big Tech negli ultimi due anni

La sottoperformance potrebbe avere a che fare con la decisione di Amazon? È difficile da dire! Tuttavia questa decisione verrà accolta molto volentieri dai dipendenti. Molti di loro vengono pagati in azioni e le recenti prestazioni del titolo sono state tutt’altro che brillanti.

Amazon ha raddoppiato il numero di dipendenti dall’inizio della pandemia ed è in una guerra globale per attrarre i talenti. Una sottoperformance delle azioni potrebbe influire sulla sua capacità di assumere i migliori ingegneri.

Molti dei suoi omologhi tecnologici a grande capitalizzazione hanno optato per lo split negli ultimi 20 mesi circa. Apple e Tesla lo hanno fatto ad agosto 2020, Nvidia a luglio 2021 e Alphabet di recente.

Dovresti comprare Amazon prima dello split?

I frazionamenti azionari non aumentano ne diminuiscono il valore dell’azienda. Mentre molti vedono Amazon come un titolo in crescita sfrenato, non si dovrebbe sottovalutare l’abilità di allocazione del capitale dell’azienda.

Gli investitori non dovrebbero acquistare Amazon per il frazionamento azionario. Bensì dovrebbero acquistare il titolo perché sembra a buon mercato sulla base della somma delle sue direttrici di business.

Sotto Bezos, Amazon ha cercato di spendere più soldi possibile in iniziative di crescita. Il fatto che il management stia aumentando i buyback potrebbe suggerire che gli insiders considerino l’azienda sottovalutata.

Amazon sta uscendo da un massiccio ciclo di investimenti che dovrebbe presto giungere al termine. Di conseguenza il suo free cash flow dovrebbe aumentare.

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario. Non per scelta ma perchè nessuno glielo lo ha insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perchè se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione. Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.
RISCHI DI INVESTIMENTO
Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.