Quanto vale Bitcoin? Le tecniche per dare un prezzo a BTC

La valutazione del Bitcoin può essere difficile in quanto si tratta di una classe di attività distinta rispetto alle normali azioni. Gli approcci di valutazione tradizionali, come i multipli PE e l’analisi basata sugli utili, potrebbero non applicarsi direttamente al Bitcoin. Di conseguenza, investitori e

Scopri

Il crollo di Adani Group cancella 74 miliardi di dollari

Il crollo di Adani Group, scaturito dalle accuse di frode di Hindenburg Research, è entrato nella sua quarta sessione. Nonostante la dimostrazione di sostegno da parte di un investitore chiave, le perdite hanno raggiunto i 74 miliardi di dollari. Le azioni della maggior parte delle

Scopri

Tesla: gli utili del quarto trimestre battono le stime

Tesla ha registrato profitti migliori del previsto nell’ultimo trimestre, anche se ha fornito segnali contrastanti sulle prospettive di crescita delle consegne di veicoli. Gli utili del quarto trimestre di Tesla battono le stime, attestandosi a $ 24,3 miliardi. I margini lordi del settore automobilistico, tuttavia,

Scopri

NYSE: interruzione del trading dopo un problema tecnico

Un’interruzione del trading per alcuni titoli quotati sul NYSE ha fatto venire i brividi a Wall Street poiché dozzine di società ad alta capitalizzazione sembravano cancellare miliardi di dollari di valore di mercato senza una ragione apparente. Il trading è stato interrotto nei primi 30

Scopri
Investire sugli Oscar 2023

Investire sui vincitori agli Oscar 2023

Negli ultimi 10 anni, un investitore che avesse investito nella società pubblica che possedeva il distributore del film vincitore il mese prima della premiazione e avesse venduto un mese dopo, avrebbe avuto un guadagno medio del 7,6%.
Tuttavia, indovinare quale film vincerà è difficile e spesso non c’è modo di investire nella distribuzione del film.
Anche se gli investitori scelgono il film giusto, non c’è garanzia di successo: il 40% delle volte la società pubblica che ha distribuito il film vincitore è rimasta indietro rispetto all’S&P 500.

Scopri

Le aziende tecnologiche crollano dopo il rilascio degli utili del terzo trimestre: inflazione e dollaro forte pesano sui risultati di Microsoft e Alphabet

Le azioni delle aziende tecnologiche statunitensi sono crollate negli scambi after-hour dopo che alcune delle più grandi società del settore hanno riportato gli utili del terzo trimestre. I risultati deludenti di Microsoft Corp., Alphabet Inc. e Texas Instruments Inc. hanno sottolineato la crescente pressione su tutto, dai budget aziendali alla spesa pubblicitaria digitale e ai chip per i macchinari industriali. I risultati hanno focalizzato di nuovo l’attenzione degli investitori sui danni agli utili e all’economia causati dai rapidi aumenti dei tassi di interesse e dall’inflazione.

I segnali di debolezza sono stati diffusi nei report delle grandi aziende tech. Microsoft ha registrato la crescita trimestrale delle vendite più debole in cinque anni, frenata dall’aumento del dollaro, dal crollo della domanda di PC e dai ricavi pubblicitari vacillanti. Per il motore finanziario più importante di Alphabet, la ricerca e le attività correlate, le vendite sono diminuite rispetto alle stime degli analisti poiché l’inflazione ha frenato la crescita della pubblicità digitale.

Il sell off after hour è stato di ampia portata. Amazon.com Inc. ha perso il 4,9%. Meta Platforms Inc. e Pinterest Inc. hanno perso oltre il 4% ciascuno. Tra le società di software che si sono mosse sulla scia di Microsoft, Datadog Inc. è scesa del 7%, Snowflake Inc. del 5% e Salesforce Inc. del 3%. Il Nasdaq è sceso del 2,4% dopo gli utili del terzo trimestre delle grandi aziende tecnologiche, cancellando tutti i guadagni della giornata.

crollo azioni aziende tecnologiche dopo utili terzo trimestre Microsoft Alphabet

Microsoft

Le vendite del terzo trimestre sono aumentate dell’11% a 50,1 miliardi di dollari. L’utile netto è stato di $ 17,6 miliardi, o $ 2,35 per azione. Sebbene entrambi i numeri abbiano superato le stime degli analisti, i ricavi dei servizi di cloud computing Azure sono diminuiti a causa dell’effetto dei tassi di cambio. Escludendo l’impatto dell’aumento del dollaro, le vendite di Azure sono aumentate del 42%, al di sotto di alcune previsioni.

Microsoft ottiene quasi la metà delle sue entrate dall’estero. Il mese scorso il dollaro USA è salito a nuovi massimi contro un paniere di valute estere, il che significa che le vendite internazionali dell’azienda valevano meno una volta riportate a casa.

I ricavi delle vendite di software Windows ai produttori di PC sono scesi del 15% nell’ultimo periodo. Ciò rispecchiava la contrazione trimestrale delle spedizioni di PC segnalata questo mese dalla società di ricerche di mercato IDC, che ha citato il raffreddamento della domanda e l’offerta irregolare.

Le azioni Microsoft sono scivolate di circa il 2,2% nella sessione after hour. Il titolo è sceso del 25% quest’anno a causa di un crollo dei grandi titoli tecnologici.

“Anche se non siamo immuni, ovviamente, dagli impatti macroeconomici, siamo ottimisti sulle attività in cui stiamo investendo, sui tassi di crescita e sulla nostra posizione nel mercato”, ha affermato Amy Hood, il Chief Financial Officer di Microsoft.

Hood ha affermato che i prezzi dell’energia più elevati stanno aumentando il costo della fornitura di servizi cloud principalmente in Europa. Questo problema ha avuto un impatto maggiore di quanto Microsoft si aspettasse e probabilmente continuerà nella seconda metà dell’anno fiscale della società.

Alphabet

Dopo aver riportato guadagni e entrate che hanno mancato le aspettative, la società madre di Google Alphabet Inc. ha dichiarato martedì che avrebbe rallentato le assunzioni e controllato le spese.

Il colosso pubblicitario, che aveva in gran parte evitato il rallentamento della pubblicità digitale che ha colpito i rivali all’inizio di quest’anno, non è più immune.

Alphabet ha affermato che le vendite del terzo trimestre, esclusi i pagamenti ai partner di distribuzione, sono state di 57,27 miliardi di dollari. Ciò si confronta con la proiezione media degli analisti di $ 58,18 miliardi. L’utile netto è stato di $ 1,06 per azione, inferiore alle stime di Wall Street di $ 1,25 per azione. Le azioni sono diminuite di oltre il 6% nel trading post-market.

Poiché la spirale dell’inflazione frena la crescita della pubblicità digitale, Google e concorrenti come Facebook e Snapchat stanno lottando per budget inferiori. La scorsa settimana, Snap ha registrato la sua crescita trimestrale più lenta di sempre. Ciò ha fatto precipitare le sue azioni e quelle di Alphabet.

Ci sono stati risultati deludenti nel vasto portafoglio di Alphabet. La ricerca e altre attività correlate, il motore finanziario dell’azienda, hanno generato vendite nel terzo trimestre di 39,54 miliardi di dollari, rispetto alle stime degli analisti di 40,87 miliardi di dollari. Philipp Schindler, chief business officer di Google, ha affermato che alcuni inserzionisti hanno iniziato a tagliare le spese.

YouTube ha mancato il bersaglio con un margine ancora più ampio, registrando vendite di annunci per 7,07 miliardi di dollari, rispetto alla stima media degli analisti di 7,47 miliardi di dollari. YouTube, anch’esso al di sotto delle aspettative nel secondo trimestre, è impegnato in una feroce battaglia per i budget pubblicitari e l’attenzione degli utenti con TikTok di ByteDance Ltd..

I semiconduttori

Il pessimismo sta crescendo nell’industria dei semiconduttori, uno dei settori più caldi durante la pandemia. Texas Instruments, i cui chip vanno in qualsiasi cosa, dagli elettrodomestici ai missili, ha visto le azioni crollare dopo che le sue deboli previsioni hanno segnalato che il crollo dei chip si sta diffondendo oltre l’informatica e i telefoni.

La società ha dichiarato martedì che prevede entrate comprese tra $ 4,4 miliardi e $ 4,8 miliardi nel quarto trimestre, al di sotto della stima media di $ 4,93 miliardi degli analisti.

Sebbene Texas Instruments abbia il più grande elenco di clienti nel settore dei semiconduttori, rendendo le sue proiezioni un indicatore della domanda in tutta l’economia, i produttori di automobili e macchinari industriali contribuiscono per oltre il 60% alle entrate. Alcuni clienti industriali stanno ora rallentando i loro ordini, unendosi ai produttori di computer e telefoni nel taglio.

Molte delle più grandi aziende del settore, tra cui Samsung Electronics Co., Intel Corp. e Nvidia Corp., hanno avvertito che la domanda sta diminuendo drasticamente.

Il Philadelphia Stock Exchange Semiconductor Index ha perso il 40% del suo valore nel 2022. Anche le azioni di Texas Instruments sono diminuite quest’anno, ma hanno ottenuto risultati migliori rispetto alla maggior parte dei peer.

performance azioni semiconduttori 2022
ARTICOLI CORRELATI:

I giorni migliori per la crescita degli utili sono ormai dietro di noi

L’effetto di un dollaro forte sui profitti delle aziende

Perché le tech stanno scendendo?

Il mercato ribassista delle azioni ad alta crescita

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.