Oro ai Massimi Storici: Scopriamo i Motivi!

Nell’ultimo mese, il prezzo dell’oro ha raggiunto nuovi massimi storici e assistito a una delle sue più straordinarie accelerazioni di sempre. L’impennata non ha solo sorpreso gli investitori e gli analisti di tutto il mondo, ma ha anche acceso un vivace dibattito su quali fattori

Scopri

Battere un’Indice Azionario: la Sfida dei Gestori di Fondi

Nel dinamico mondo degli investimenti, uno degli obiettivi più ambiti dai gestori di fondi è superare i benchmark di mercato. Ma negli ultimi anni, battere un indice azionario è diventato sempre più difficile. Le cause? L’evoluzione delle strategie di investimento e la crescente complessità dei

Scopri

BCE: tassi invariati al record del 4%

La BCE ha lasciato i tassi di interesse invariati per la prima volta in più di un anno, dopo aver aumentato il tasso sui depositi al livello record del 4% il mese scorso. Nella dichiarazione, i politici hanno ribadito che mantenere gli oneri finanziari a quel livello per un periodo sufficientemente lungo darà un contributo sostanziale a riportare l’inflazione all’obiettivo del 2%. La BCE ha aumentato i tassi di un totale di 450 punti base da luglio 2022.

BCE tassi invariati

Christine Lagarde ha precisato che il fatto che la BCE abbia mantenuto i tassi invariati a questa riunione non significa che non ci saranno più aumenti dei tassi. Sarà possibile vedere ulteriori rialzi nel caso in cui l’inflazione non riuscisse a scendere abbastanza rapidamente. Ma non ci sono dubbi tra gli economisti e gli investitori sul fatto che il picco dei costi di indebitamento dell’Eurozona sia stato raggiunto. Ciò sta alimentando le scommesse su quando arriveranno i primi tagli dei tassi.

“Dobbiamo essere costanti”, ha detto Lagarde alla conferenza stampa ad Atene, dove la BCE ha tenuto il suo incontro politico per la prima volta in 15 anni. “A volte l’inazione è azione. La decisione di stare fermi è significativa”, ha detto, aggiungendo che è stata presa all’unanimità.

Discutere di tagli dei tassi è prematuro

Lagarde ha provato a respingere le aspettative di tagli dei tassi. “Anche discutere di un taglio è totalmente, totalmente prematuro”, ha detto. Ma gli investitori non sono stati convinti dalla sua affermazione. I mercati ora vedono un’alta probabilità che la BCE inizi a tagliare i tassi di interesse in aprile. Una mossa entro giugno è pienamente scontata, seguita da altri due tagli prima della fine dell’anno.

Nessuna modifica al PEPP

Le modifiche all’iniziativa PEPP da 1,7 trilioni di euro dell’era della pandemia non sono state discusse a questa riunione. La dichiarazione della BCE ha confermato il limite esistente di fine 2024 per cessare i reinvestimenti del programma.

Alcuni politici avevano pubblicamente affermato che l’impegno a reinvestire i proventi del debito in scadenza era in contrasto con gli obiettivi dell’inasprimento della politica. Ma la BCE utilizza questi reinvestimenti come “prima linea di difesa” per le economie vulnerabili dell’Eurozona, adeguando i suoi acquisti di titoli di Stato per contrastare un’eccessiva volatilità del mercato.

Le obbligazioni italiane, che sono state uno dei principali beneficiari dei programmi di acquisto di debito della BCE, hanno sovraperformato le loro controparti tedesche. Il rendimento dei titoli italiani a 10 anni è sceso di 10 punti base, portando lo spread rispetto ai Bund al di sotto dei 200 punti base.

spread BTP Bund dopo BCE
Spread BTP-Bund

Le azioni europee hanno recuperato le perdite iniziali dopo che la BCE ha mantenuto i tassi di interesse invariati come previsto. L’indice STOXX 600 ha chiuso in ribasso dello 0,5%. L’euro è sceso nei confronti del dollaro per poi recuperare la maggior parte delle perdite.

I rischi per la crescita rimangono orientati al ribasso

Le prospettive per l’economia appaiono sempre più precarie e probabilmente la crescita rimarrà debole per il resto dell’anno. Le tensioni in Medio Oriente si aggiungono ai rischi poiché minacciano di spingere i prezzi del petrolio al rialzo.

“Come spesso accade con la politica monetaria, c’è questa durata di trasmissione”, ha detto Lagarde. “La valutazione del nostro staff è che c’è ancora molto in cantiere, e molto altro in arrivo, che influenzerà l’economia reale. E il presupposto è che continuerà a svilupparsi per tutta la fine del 2023 e il primo trimestre del 2024”, ha affermato. “Ma con il calo dell’inflazione, l’ulteriore ripresa dei redditi reali delle famiglie e la ripresa della domanda di esportazioni, l’economia dovrebbe rafforzarsi nei prossimi anni”.

I dati del prodotto interno lordo del terzo trimestre per i 20 paesi del blocco, previsti per la prossima settimana, probabilmente mostreranno nella migliore delle ipotesi una crescita debole. I sondaggi PMI per ottobre hanno segnalato che sia il settore manifatturiero che quello dei servizi sono in contrazione. Gli indicatori del sentiment puntano al ribasso, i consumi sono modesti e anche il mercato del lavoro ha iniziato a indebolirsi. La Germania, la più grande economia dell’Eurozona, è anche la sua più grande preoccupazione poiché si trova ad affrontare la prospettiva di una seconda recessione in poco più di un anno.

Nel frattempo, le pressioni sui prezzi si sono allentate e l’inflazione si è più che dimezzata in un anno. Dall’ultimo incontro politico di settembre, i funzionari della BCE hanno visto l’inflazione rallentare più del previsto. I policy maker della BCE dovranno aspettare fino a dicembre per le nuove proiezioni del personale che guarderanno fino al 2026.

ARTICOLI CORRELATI:

BCE: il decimo aumento consecutivo porta i tassi al 4%

La BCE alza di nuovo i tassi e lascia aperte le opzioni per settembre

Forum BCE Sintra: le banche centrali continueranno ad inasprire

La BCE alza i tassi di 25 pb e segnala un altro aumento a luglio

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.