Oro ai Massimi Storici: Scopriamo i Motivi!

Nell’ultimo mese, il prezzo dell’oro ha raggiunto nuovi massimi storici e assistito a una delle sue più straordinarie accelerazioni di sempre. L’impennata non ha solo sorpreso gli investitori e gli analisti di tutto il mondo, ma ha anche acceso un vivace dibattito su quali fattori

Scopri

Battere un’Indice Azionario: la Sfida dei Gestori di Fondi

Nel dinamico mondo degli investimenti, uno degli obiettivi più ambiti dai gestori di fondi è superare i benchmark di mercato. Ma negli ultimi anni, battere un indice azionario è diventato sempre più difficile. Le cause? L’evoluzione delle strategie di investimento e la crescente complessità dei

Scopri

Il Sogno di un Atterraggio Morbido è in Pericolo

Nel tentativo di guidare l’economia americana verso una fase di espansione sostenibile, il presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, ha perseguito la visione di un “atterraggio morbido”. Il sogno di un rallentamento dell’inflazione in parallelo con una crescita economica sostenuta sembra ora più distante. L’ultimo

Scopri

La BCE alza i tassi di 25 pb e segnala un altro aumento a luglio

La Banca centrale europea ha alzato i tassi di interesse di un altro quarto di punto e segnalato un ulteriore aumento a luglio. Come previsto, il tasso sui depositi è stato aumentato al 3,5%, il livello più alto in oltre due decenni.

Un giorno dopo che la Federal Reserve ha lasciato invariati i costi dei prestiti dopo 10 aumenti consecutivi, la presidente della BCE Christine Lagarde è stata chiara nel dire che il lavoro non è finito. L’inflazione nella zona euro è destinata a rimanere “troppo alta per troppo tempo”, ha detto.

“Abbiamo ancora terreno da percorrere? Sì”, ha detto Lagarde ai giornalisti a Francoforte. “E posso anche andare oltre: posso dirvi che salvo un cambiamento sostanziale alla nostra linea di base, è molto probabile che continueremo ad aumentare i tassi a luglio”.

Le osservazioni lasciano la porta aperta alla BCE per una pausa dopo quel mese, come ampiamente previsto dagli analisti. Ma gli operatori del mercato monetario hanno rafforzato le aspettative di rialzo dei tassi, il che implica una probabilità di quasi l’80% che la BCE aumenti i tassi al 4% entro ottobre, rispetto al 50% precedente.

La BCE ha anche confermato l’interruzione dei reinvestimenti nell’ambito del loro programma di acquisto di attività da 3,2 trilioni di euro (3,5 trilioni di dollari) a partire dal mese prossimo.

L’euro ha guadagnato oltre l’1% e i titoli di Stato sono crollati mentre i trader hanno aumentato le scommesse sui rialzi. La valuta comune è salita di oltre il 10% da quando ha toccato la parità con il dollaro lo scorso anno.

Il rendimento delle obbligazioni tedesche a due anni, tra i più sensibili ai cambiamenti di politica, si è avvicinato al livello più alto in un decennio. Da quando la BCE ha avviato il suo ciclo di inasprimento a luglio, è salito di 2,5 punti percentuali.

Le nuove proiezioni economiche della BCE

Le decisioni della BCE sono state sostenute da nuove proiezioni trimestrali che suggeriscono che l’inflazione si modererà più lentamente di quanto previsto in precedenza. Nel 2025 l’inflazione scenderà al 2,2%, ancora al di sopra dell’obiettivo ma in calo rispetto ai livelli attuali di circa tre volte l’obiettivo. L’espansione economica dell’Eurozona è vista un po’ più debole a seguito dei recenti dati che rivelano una lieve recessione invernale.

proiezioni economiche BCE giugno

A sostegno dell’idea che l’aumento di giovedì potrebbe essere il penultimo, le ultime letture dell’inflazione complessiva e di base sono stati inferiori alle stime degli analisti. Anche le aspettative di inflazione dei consumatori sono diminuite in modo significativo. Tuttavia, i guadagni dei prezzi sottostanti, che escludono cibo ed energia, potrebbero ancora aumentare durante l’estate. Lagarde ha detto che non ci sono “prove chiare” che la misura core – che è diventata l’obiettivo principale dei funzionari – abbia raggiunto il picco. “Le prospettive per la crescita economica e l’inflazione rimangono altamente incerte”, ha affermato.

BCE alza i tassi inflazione troppo alta

Il percorso futuro è incerto dopo luglio

Le persone che hanno familiarità con il pensiero dei funzionari della BCE hanno affermato che è probabile un acceso dibattito estivo su cosa segnalare in anticipo.

Temendo che l’aumento dei salari stia esercitando una pressione al rialzo più duratura sui prezzi, alcuni membri del Consiglio direttivo hanno sottolineato la necessità di un ulteriore inasprimento. Altri preferiscono che la mossa di un quarto di punto contrassegnata per luglio sia l’ultima di questa campagna.

Sottolineando l’impegno dei responsabili politici nei confronti della dipendenza dai dati, Lagarde ha evitato di fornire indicazioni su ciò che potrebbe accadere dopo luglio.

Una delle principali incertezze è il modo in cui l’economia sta affrontando l’inasprimento più aggressivo nella storia della BCE. Sebbene le condizioni di credito delle banche si siano chiaramente inasprite, è meno ovvio come ciò stia filtrando alle imprese e alle famiglie.

Il mercato obbligazionario sta già mostrando segni di inquietudine. Il rendimento delle obbligazioni tedesche a 10 anni è inferiore di circa 60 punti base rispetto alle obbligazioni a due anni, un segnale di difficoltà economiche.

Anche le nuove turbolenze nel settore finanziario rimangono un rischio. Alla fine di giugno gli istituti di credito restituiranno 477 miliardi di euro di prestiti a lungo termine che la BCE ha elargito durante la pandemia. Sebbene la liquidità complessiva sia ancora abbondante, gli analisti hanno avvertito che le singole banche potrebbero subire pressioni.

ARTICOLI CORRELATI:

La BCE aumenta i tassi di 25 pb: l’inflazione rimane la priorità

E’ improbabile che la BCE segnali un altro grande aumento dei tassi dopo il crollo di SVB

La BCE dichiara un aumento di 50 pb e segnala lo stesso per marzo

La BCE aumenta i tassi di 50 pb e segnala ulteriori mosse

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.