L’effetto delle Elezioni Anticipate di Macron sul Mercato Francese

L’annuncio delle elezioni anticipate da parte del presidente Emmanuel Macron ha generato una significativa incertezza nel settore finanziario francese. Dopo anni di sforzi per posizionare Parigi come centro finanziario europeo post-Brexit, le nuove elezioni potrebbero mettere a rischio i progressi fatti. Questo articolo esplorerà l’effetto

Scopri

Come Affrontare la Correlazione Positiva tra Azioni e Obbligazioni

Nel mondo degli investimenti, una delle sfide più significative degli ultimi trent’anni si sta manifestando proprio ora: la forte correlazione positiva tra azioni e obbligazioni. Tradizionalmente, la classica allocazione 60/40 (60% azioni e 40% obbligazioni) ha offerto una diversificazione e una protezione del rischio naturale.

Scopri

L’Influenza del Dot Plot della Fed sui Mercati Finanziari

Quando si parla di trading e investimenti, la parola “Fed” richiama subito l’attenzione. La Federal Reserve, la banca centrale degli Stati Uniti, è un’istituzione che ha il potere di influenzare i mercati finanziari globali con le sue decisioni. Tra gli strumenti di comunicazione della Fed,

Scopri

Borse in calo dopo i commenti da falco di Powell

Il presidente Powell ha affermato che è probabile che la Federal Reserve alzi i tassi di interesse più in alto e potenzialmente più velocemente di quanto previsto in precedenza, una posizione inaspettatamente aggressiva dopo la riduzione del ritmo degli aumenti del mese scorso. I commenti da falco di Powell, arrivati martedì durante la sua testimonianza davanti al Congresso, hanno aperto la porta a un aumento di mezzo punto percentuale alla prossima riunione e fatto scendere i listini azionari. Le possibilità di un aumento di 50 punti base aumenteranno se i prossimi rapporti su posti di lavoro e inflazione mostreranno che gli aumenti dei tassi hanno fatto poco per raffreddare l’economia.

“Gli ultimi dati economici sono stati più forti del previsto, il che suggerisce che il livello finale dei tassi di interesse sarà probabilmente più alto di quanto previsto in precedenza“, ha detto Powell al Senate Banking Committee. “Se la totalità dei dati dovesse indicare che è giustificato un inasprimento più rapido, saremmo pronti ad aumentare il ritmo degli aumenti dei tassi”. Le buste paga sono aumentate di oltre 1 milione nei tre mesi fino a gennaio e i recenti dati sui consumi e sull’inflazione indicano persistenti pressioni sui prezzi.

Dopo i commenti da falco di Powell, i rendimenti obbligazionari a breve termine sono aumentati, le azioni sono diminuite e il dollaro ha esteso i guadagni. I trader hanno scommesso che la Fed alzerà i tassi di mezzo punto alla prossima riunione alla fine di questo mese, invece di continuare con il ritmo preso all’ultima riunione. Ora vedono i tassi raggiungere un picco vicino al 5,6% quest’anno, rispetto a circa il 5,5% di ieri.

aumento 50 pb riunione FOMC marzo

Abbassare l’inflazione senza causare una recessione

“Sebbene l’inflazione si sia attenuata negli ultimi mesi, il processo per riportare l’inflazione al 2% ha ancora molta strada da fare ed è probabile che sia accidentato“, ha affermato Powell.

“Abbiamo altri due o tre rapporti molto importanti da analizzare prima della riunione del FOMC”, ha detto ai legislatori. “Questi saranno molto importanti nella nostra valutazione”.

Powell si è recato martedì a Capitol Hill per il primo dei due giorni di testimonianza semestrale sulla politica monetaria, la sua prima apparizione davanti al Congresso da giugno. Oggi testimonierà davanti alla commissione per i servizi finanziari della Camera.

I Democratici al Senato diffidano del rapido aumento dei tassi di interesse, mentre i Repubblicani incolpano il presidente Joe Biden di aver stimolato eccessivamente l’economia e hanno esortato Powell a continuare la lotta all’inflazione.

La democratica Elizabeth Warren ha avvertito che ulteriori aumenti dei tassi porteranno a milioni di perdite di posti di lavoro, secondo le stesse proiezioni della Fed, ma potrebbero fare poco per sedare l’inflazione, che è guidata da altri fattori come i vincoli di offerta.

Il leader della Fed sta affrontando i legislatori che stanno già facendo il conto alla rovescia per le elezioni presidenziali del 2024, il cui esito potrebbe dipendere dalla capacità di Powell di riportare l’inflazione verso l’obiettivo del 2% senza causare una recessione.

Nuove proiezioni economiche in arrivo

A dicembre, i funzionari hanno stimato che i tassi raggiungeranno il 5,1% quest’anno, secondo le loro previsioni mediane, ma molti hanno affermato che una serie di forti rapporti economici potrebbe significare che i tassi devono salire ancora più in alto.

Powell ha chiarito martedì che le previsioni probabilmente aumenteranno quando i funzionari presenteranno le nuove proiezioni questo mese e ha affermato che la Fed sarebbe pronta a tornare a un aumento dei tassi maggiore alla prossima riunione se i dati lo giustificassero.

A seguito delle osservazioni di Powell, alcuni economisti hanno aumentato le loro aspettative su quanto aggressivamente si muoverà la Fed quando si riunirà tra due settimane e su quanto in alto dovranno arrivare i tassi per raffreddare l’inflazione.

L’inflazione rimane ostinatamente alta

Sebbene l’inflazione sia diminuita dall’ultima volta che Powell ha testimoniato davanti al Congresso, è ancora ben al di sopra dell’obiettivo della Fed. L’indice della spesa per consumi personali, l’indicatore dei prezzi preferito dalla Fed, è aumentato del 5,4% nei 12 mesi fino a gennaio.

inflazione preferita Fed gennaio

“L’ampiezza dell’inversione insieme alle revisioni del trimestre precedente suggerisce che le pressioni inflazionistiche sono più elevate del previsto al momento della nostra precedente riunione”, ha affermato Powell.

Il mercato del lavoro, che Powell per mesi ha affermato essere estremamente teso e sbilanciato, deve ancora cedere davanti ai costi di indebitamento più elevati. Il tasso di disoccupazione è sceso al 3,4% a gennaio, il più basso in oltre cinquant’anni.

ARTICOLI CORRELATI:

La Fed non può domare l’inflazione senza causare una recessione, afferma uno studio

Bostic: pausa degli aumenti dei tassi verso la fine dell’estate

Powell segnala il rallentamento del ritmo degli aumenti dei tassi a dicembre

Powell al FOMC di novembre: picco dei tassi più alto e nessun pivot

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.