L’effetto delle Elezioni Anticipate di Macron sul Mercato Francese

L’annuncio delle elezioni anticipate da parte del presidente Emmanuel Macron ha generato una significativa incertezza nel settore finanziario francese. Dopo anni di sforzi per posizionare Parigi come centro finanziario europeo post-Brexit, le nuove elezioni potrebbero mettere a rischio i progressi fatti. Questo articolo esplorerà l’effetto

Scopri

Come Affrontare la Correlazione Positiva tra Azioni e Obbligazioni

Nel mondo degli investimenti, una delle sfide più significative degli ultimi trent’anni si sta manifestando proprio ora: la forte correlazione positiva tra azioni e obbligazioni. Tradizionalmente, la classica allocazione 60/40 (60% azioni e 40% obbligazioni) ha offerto una diversificazione e una protezione del rischio naturale.

Scopri

L’Influenza del Dot Plot della Fed sui Mercati Finanziari

Quando si parla di trading e investimenti, la parola “Fed” richiama subito l’attenzione. La Federal Reserve, la banca centrale degli Stati Uniti, è un’istituzione che ha il potere di influenzare i mercati finanziari globali con le sue decisioni. Tra gli strumenti di comunicazione della Fed,

Scopri

La Cina cresce ma le azioni cinesi scendono ai minimi degli ultimi 5 anni

Questo mercoledì sono stati pubblicati una serie di dati che hanno dipinto un quadro desolante per la seconda economia mondiale. Dal persistente crollo del settore immobiliare ai continui rischi di deflazione, è possibile che i numeri abbiano spinto gli investitori a perdere la pazienza. Le azioni cinesi quotate a Shanghai e Shenzhen (rappresentate dall’indice CSI 300) sono scese ai minimi degli ultimi cinque anni. Le azioni cinesi quotate a Hong Kong e negli Stati Uniti sono andate molto peggio. Tuttavia, la Cina cresce. Ha raggiunto il suo obiettivo ufficiale per il 2023: il prodotto interno lordo è cresciuto del 5,2% lo scorso anno.

Cina cresce PIL 5,2%

La ripresa post-pandemia si è esaurita nel giro di pochi mesi. Ciò ha fatto sperare in massicci stimoli. Ma il premier Li Qiang a Davos, in Svizzera, ha dato il segnale più chiaro finora che Pechino non ricorrerà a enormi stimoli per rilanciare la crescita. Per certi aspetti, probabilmente, non riversare gas sull’economia cinese è la cosa giusta da fare poiché ha troppi debiti.

Negli ultimi 30 anni, la crescita della Cina è stata straordinaria, segnando un cambiamento decisivo nell’economia globale dell’ultima generazione. Ma il suo periodo di crescita ininterrotta sembra ormai terminato. Se si tiene conto dell’indebolimento dello yuan, la crescita in termini di dollari si sta in realtà leggermente contraendo.

Il settore immobiliare

Il settore immobiliare continua a frenare la ripresa. I funzionari hanno aumentato la pressione sugli sviluppatori che lottano per ripagare i debiti e completare i progetti. Anche se la Cina ha promesso di soddisfare le esigenze di finanziamento di tutti gli sviluppatori immobiliari, alcuni sono ancora incerti su come tali sforzi per alleviare la crisi di liquidità possano avere successo. Il settore immobiliare è stato di gran lunga l’anello più debole negli investimenti cinesi.

La debolezza del patrimonio immobiliare rende i consumatori riluttanti a spendere i propri soldi e mina la fiducia. Sebbene le vendite al dettaglio siano aumentate del 7,4% su base annua a dicembre, hanno mancato la stima degli analisti di circa l’8%. Nel frattempo, la disoccupazione è aumentata. Il sentiment rimane il principale freno all’economia e alle azioni cinesi. E il sentiment è molto più difficile da stimolare rispetto a qualcosa come gli investimenti immobiliari.

Allo stato attuale, i consumatori cinesi hanno nuovamente aumentato il loro tasso di risparmio, meno di un anno dopo la riapertura dell’economia. La colpa potrebbe essere del calo dei prezzi immobiliari, che fa sentire le persone meno sicure dal punto di vista finanziario.

Cina cresce cinesi risparmiano

La deflazione

Le pressioni deflazionistiche non stanno scomparendo. I dati recenti mostrano che i prezzi sono scesi a dicembre per il terzo mese consecutivo. Il deflatore del PIL, una misura ampia dei prezzi, è sceso dell’1,5% nel periodo ottobre-dicembre. Ciò ha segnato il terzo trimestre consecutivo di calo.

deflazione Cina

La Cina è ancora “investibile”?

Dopo il sell-off, le azioni cinesi sono ora abbastanza convenienti da rendere sicuro per gli investitori comprare? E’ difficile dirlo data la portata dell’incertezza politica. Sicuramente è necessario prestare attenzione al linguaggio che emerge dai politici.

Se guardiamo sotto le performance, possiamo constatare che le azioni cinesi che pagano dividendi sono state straordinariamente stabili durante questa svendita.

azioni cinesi minimi 5 anni

Un’altra considerazione da fare è che la Cina potrebbe essere “uninvestable” per americani ed europei, ma poter comunque attirare investitori in altre parti del mondo.

ARTICOLI CORRELATI:

Le lezioni da imparare dal fallimento della ripresa della Cina

Lo scoppio della Bolla del Debito in Cina rappresenta uno shock per l’economia

Cina: iniezione di liquidità record nel sistema finanziario

L’impatto del rallentamento della Cina sugli Stati Uniti secondo uno studio della Fed

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.