Investire nel Mercato del Rame 2024: Tra Realtà e Speculazione

Investire nel mercato del rame sta emergendo come una delle opportunità più interessanti nel 2024. Con un incremento significativo dei prezzi, questo metallo sta attirando l’attenzione di investitori e analisti in tutto il mondo. Questo articolo esplorerà le dinamiche attuali del mercato del rame, mettendo

Scopri

Come Gestire il Rischio Integrando l’IA in un Portafoglio Azionario

La rivoluzione tecnologica porta opportunità e volatilità. Tuttavia, esistono modi per catturare l’innovazione dell’intelligenza artificiale (IA) gestendo contemporaneamente il rischio. Gestire il rischio di un portafoglio che integra l’IA è fondamentale per garantire una crescita sostenibile e proteggere gli investimenti. Le aziende al centro della

Scopri

Cosa succede se le criptovalute vengono considerate titoli?

I trader di criptovalute sono stati informati che la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti considera titoli una serie di criptovalute ampiamente scambiate. Ma perché questo dovrebbe importare? Principalmente perché lo scambio di titoli impone requisiti normativi che secondo molti potrebbero essere paralizzanti per i crypto asset.

I regolatori statunitensi concordano sul fatto che Bitcoin non è un titolo poiché è stato avviato da una o più persone sconosciute con lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto e non esiste come modo per raccogliere fondi per un progetto specifico. Il presidente della SEC Gary Gensler ha affermato che il fatto che i token “puntati” nel sistema di staking di Ethereum possano guadagnare interessi potrebbe portare le autorità di regolamentazione a trattare Ether come un titolo.

Capire cosa rende o non rende i token dei titoli è un’impresa complicata. Ad esempio, a luglio un giudice federale ha stabilito che XRP di Ripple poteva essere considerato un titolo quando veniva venduto direttamente a investitori istituzionali, ma non lo era quando veniva venduto al pubblico in borsa.

Cosa sta facendo la SEC?

Gensler, che ha a lungo sostenuto che molte risorse digitali hanno le stesse caratteristiche dei titoli, continua ad adottare una linea sempre più dura. Il 6 giugno, la SEC ha citato in giudizio Coinbase, la più grande piattaforma di trading di criptovalute degli Stati Uniti, sostenendo di aver elencato illegalmente numerosi token. In un caso separato annunciato il giorno prima, l’agenzia ha affermato che anche Binance quotava titoli non registrati. In queste due cause, la SEC ha designato 19 token digitali scambiati sulle piattaforme come titoli, una mossa che è stata percepita dagli investitori come potenzialmente dannosa. Il valore di mercato delle crypto è crollato di circa $ 23 miliardi nella settimana successiva alla presentazione della prima causa.

Cosa rende un asset un titolo?

Considerare qualcosa un titolo o meno, secondo le regole statunitensi, è fondamentalmente una questione di quanto quel qualcosa assomigli ad azioni emesse da una società che cerca di raccogliere fondi. Per prendere tale decisione, la SEC applica un test legale che deriva da una decisione della Corte Suprema degli Stati Uniti del 1946. In base a tale quadro, noto come test di Howey, un asset può essere considerato un titolo – e quindi sotto la competenza della SEC – quando coinvolge gli investitori che investono denaro con l’intenzione di trarre profitto dagli sforzi della leadership dell’organizzazione.

Cosa succede se le criptovalute vengono considerate dei titoli?

Se le criptovalute venissero considerate dei titoli, la gestione di un exchange crypto diventerebbe più costosa e complessa. Secondo le regole degli Stati Uniti, l’etichetta comporta severi requisiti di protezione degli investitori per piattaforme ed emittenti. Ciò significa che gli exchange sarebbero sottoposti a continui controlli da parte delle autorità di regolamentazione, che potrebbero portare a multe, sanzioni e, nel peggiore dei casi, potenziali azioni penali. I sostenitori di una maggiore regolamentazione ritengono che le designazioni dei titoli porterebbero a maggiori informazioni e trasparenza per gli investitori a causa dei requisiti di divulgazione della SEC.

Cosa ne pensano gli esperti del settore?

Gli entusiasti delle criptovalute affermano che le loro iniziative sono progettate in un modo che rende le vecchie regole inadeguate. Le piattaforme di trading di criptovalute sostengono che gli asset che elencano dovrebbero essere considerati materie prime, non titoli. Negli Stati Uniti, le norme che disciplinano il commercio di materie prime e dei loro derivati ​​si concentrano maggiormente sull’assicurare che aziende, produttori e agricoltori possano proteggersi efficacemente dai rischi di oscillazioni dei prezzi.

Ci sono stati sforzi nel Congresso degli Stati Uniti per dare alla Commodity Futures Trading Commission, il cane da guardia dei derivati, più potere nella regolamentazione dei criptoasset. Il regime normativo della CFTC è considerato meno oneroso di quello della SEC, quindi non sorprende che la comunità crypto voglia essere supervisionata dalla CFTC. Nel 2022, i dirigenti delle criptovalute hanno spinto per un disegno di legge che avrebbe dato alla CFTC più potere. Questo sforzo si è bloccato dopo il crollo dell’exchange di criptovalute FTX.

Come si stanno muovendo le autorità al di fuori degli Stati Uniti?

A livello globale, diverse autorità di regolamentazione hanno preso una serie di posizioni sull’opportunità di trattare le criptovalute come titoli. La Financial Conduct Agency del Regno Unito regola le risorse digitali che considera investimenti che prevedono diritti di rimborso o una quota dei profitti, mentre i “token di pagamento” come Bitcoin o “token di utilità” che forniscono l’accesso a un servizio non sono regolamentati. Singapore regola entrambi i tipi ma secondo leggi diverse. Considera titoli i token che sono rappresentazioni digitali di altri beni, come le azioni non quotate.

Il Consiglio europeo ha adottato un quadro giuridico per imporre regole comuni sulle criptovalute in tutti i 27 Stati membri. A giugno, Hong Kong ha dato il via a un nuovo sistema di licenze per regolamentare gli exchange di criptovalute che offrono scambi di token come Bitcoin e Ethereum.

ARTICOLI CORRELATI:

La repressione delle crypto si intensifica con la causa Coinbase della SEC

XRP di Ripple sale dell’8% dopo l’ultima svolta nella causa della SEC

Reuters accusa Binance di mescolare i fondi dei clienti con le entrate dell’azienda

Binance sotto accusa: le autorità statunitensi fanno tremare il mondo delle criptovalute

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.