L’effetto delle Elezioni Anticipate di Macron sul Mercato Francese

L’annuncio delle elezioni anticipate da parte del presidente Emmanuel Macron ha generato una significativa incertezza nel settore finanziario francese. Dopo anni di sforzi per posizionare Parigi come centro finanziario europeo post-Brexit, le nuove elezioni potrebbero mettere a rischio i progressi fatti. Questo articolo esplorerà l’effetto

Scopri

Come Affrontare la Correlazione Positiva tra Azioni e Obbligazioni

Nel mondo degli investimenti, una delle sfide più significative degli ultimi trent’anni si sta manifestando proprio ora: la forte correlazione positiva tra azioni e obbligazioni. Tradizionalmente, la classica allocazione 60/40 (60% azioni e 40% obbligazioni) ha offerto una diversificazione e una protezione del rischio naturale.

Scopri

Country Garden evita il default ma non è ancora fuori pericolo

Country Garden Holdings ha evitato il default pagando le cedole su due obbligazioni entro il periodo di grazia. Dopo aver mancato la data di scadenza effettiva del 7 agosto, lo sviluppatore cinese ha pagato un totale di 22,5 milioni di dollari di interessi sulle due obbligazioni.

I pagamenti permettono al costruttore di guadagnare un po’ di tempo mentre cerca di gestire le sue passività, che ammontano a 1,36 trilioni di yuan (187 miliardi di dollari). Ma la crisi del debito che affligge l’azienda e il settore immobiliare cinese in generale è lungi dall’essere superata.

Il mancato pagamento degli interessi in dollari alla scadenza iniziale ha scosso i mercati il mese scorso, trascinando le obbligazioni “spazzatura” cinesi ai livelli più bassi di quest’anno. Il prezzo medio dei titoli – la maggior parte dei quali sono emessi da sviluppatori immobiliari – si aggira intorno ai 67 centesimi. Le obbligazioni di Country Garden vengono ancora scambiate a livelli difficoltosi tra 9 e 14 centesimi di dollaro.

Country Garden evita default

Sebbene il mercato immobiliare cinese abbia mostrato timidi segnali di ripresa dopo gli sforzi del governo per rendere le case più accessibili, un rimbalzo deciso è improbabile data la riluttanza dei politici a sostenere importanti stimoli. I problemi strutturali che affliggono il settore necessitano di qualcosa di più che semplici misure di allentamento.

Country Garden non è ancora fuori pericolo

Country Garden ha recentemente adottato una serie di misure per evitare il default. Ha ottenuto un sostegno sufficiente in una votazione che si è conclusa venerdì sera per allungare i pagamenti su un’obbligazione in yuan. Separatamente, l’azienda propone di estendere di tre anni i pagamenti del capitale per altre otto obbligazioni in yuan. Nei giorni scorsi il colosso immobiliare ha anche trasferito una cedola in scadenza su un’obbligazione denominata in ringgit.

Ma il costruttore deve ancora far fronte a più di 2 miliardi di dollari di pagamenti di capitale e interessi su obbligazioni per il resto dell’anno. Country Garden ha recentemente registrato una perdita netta record di 48,9 miliardi di yuan, mentre le vendite attribuibili – una fonte chiave di finanziamento per gli sviluppatori – sono diminuite del 35% fino a luglio.

Il crollo delle vendite contrattualizzate da parte dello sviluppatore, in calo del 72% in agosto, potrebbe persistere in un contesto di scarsa fiducia da parte degli acquirenti di case. Circa il 92% del suo credito fondiario è rappresentato da città di basso livello dove l’ultimo stimolo politico probabilmente darà solo un piccolo impulso alle vendite di case.

Qualsiasi peggioramento della crisi di liquidità dell’azienda rischia di avere conseguenze peggiori rispetto a quelle di Evergrande, dato che Country Garden ha quattro volte più progetti immobiliari. Il costruttore, ora il sesto della nazione per vendite, ha oltre 3.000 progetti abitativi e circa 70.000 dipendenti.

Oltre a colpire ulteriormente la fiducia del mercato, un default di Country Garden potrebbe anche causare tensioni sociali data la forte esposizione verso le città più piccole.

La crisi di liquidità degli sviluppatori immobiliari cinesi

La crisi immobiliare cinese, iniziata dopo gli sforzi del governo per ridurre la crescita alimentata dal debito e la speculazione, entra nel suo quarto anno. Gli sviluppatori del settore privato cinese dovranno affrontare più di 8 miliardi di dollari di pagamenti obbligazionari nei prossimi sei mesi. Secondo i dati compilati da Bloomberg al 1° settembre, dei 50 sviluppatori nazionali del settore privato più grandi per emissione di obbligazioni in dollari, 34 hanno già subito insolvenze sul debito offshore. I restanti 16, inclusa Country Garden, dovranno far fronte a pagamenti di obbligazioni pubbliche onshore e offshore per un totale di 1,48 miliardi di dollari a settembre.

debito sviluppatori immobiliari cinesi

I funzionari cinesi hanno tentato una miriade di sforzi per alimentare la domanda per il mercato immobiliare, che insieme alle industrie correlate rappresenta circa il 20% dell’economia cinese.

Il 31 agosto Pechino ha tagliato la soglia minima del tasso di acconto in tutto il paese al 20% per gli acquirenti di prima casa e al 30% per i secondi acquisti. Le autorità cinesi hanno inoltre imposto un limite nazionale alle commissioni immobiliari e promesso 200 miliardi di yuan (28 miliardi di dollari) in prestiti speciali per garantire la realizzazione dei progetti abitativi in ​​fase di stallo.

Le banche non squalificano più coloro che hanno un mutuo in sospeso come primo acquirente, purché non possiedano una proprietà. Chi acquista una casa per la prima volta potrà rinegoziare i tassi di interesse ipotecari con le banche a partire dal 25 settembre.

Due delle più grandi città cinesi hanno abbassato i requisiti ipotecari per alcuni acquirenti di case seguendo le indicazioni del governo centrale, alimentando le aspettative che altre seguiranno l’esempio.

ARTICOLI CORRELATI:

Cina, Country Garden registra una perdita record e avverte di un possibile default

Il debito LGFV rappresenta un rischio per l’economia cinese

La crisi immobiliare porterà a una crisi finanziaria più ampia in Cina?

Evergrande Group presenta istanza di fallimento secondo il capitolo 15

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.