Quanto vale Bitcoin? Le tecniche per dare un prezzo a BTC

La valutazione del Bitcoin può essere difficile in quanto si tratta di una classe di attività distinta rispetto alle normali azioni. Gli approcci di valutazione tradizionali, come i multipli PE e l’analisi basata sugli utili, potrebbero non applicarsi direttamente al Bitcoin. Di conseguenza, investitori e

Scopri

Il crollo di Adani Group cancella 74 miliardi di dollari

Il crollo di Adani Group, scaturito dalle accuse di frode di Hindenburg Research, è entrato nella sua quarta sessione. Nonostante la dimostrazione di sostegno da parte di un investitore chiave, le perdite hanno raggiunto i 74 miliardi di dollari. Le azioni della maggior parte delle

Scopri

Tesla: gli utili del quarto trimestre battono le stime

Tesla ha registrato profitti migliori del previsto nell’ultimo trimestre, anche se ha fornito segnali contrastanti sulle prospettive di crescita delle consegne di veicoli. Gli utili del quarto trimestre di Tesla battono le stime, attestandosi a $ 24,3 miliardi. I margini lordi del settore automobilistico, tuttavia,

Scopri

NYSE: interruzione del trading dopo un problema tecnico

Un’interruzione del trading per alcuni titoli quotati sul NYSE ha fatto venire i brividi a Wall Street poiché dozzine di società ad alta capitalizzazione sembravano cancellare miliardi di dollari di valore di mercato senza una ragione apparente. Il trading è stato interrotto nei primi 30

Scopri
Investire sugli Oscar 2023

Investire sui vincitori agli Oscar 2023

Negli ultimi 10 anni, un investitore che avesse investito nella società pubblica che possedeva il distributore del film vincitore il mese prima della premiazione e avesse venduto un mese dopo, avrebbe avuto un guadagno medio del 7,6%.
Tuttavia, indovinare quale film vincerà è difficile e spesso non c’è modo di investire nella distribuzione del film.
Anche se gli investitori scelgono il film giusto, non c’è garanzia di successo: il 40% delle volte la società pubblica che ha distribuito il film vincitore è rimasta indietro rispetto all’S&P 500.

Scopri

Elon Musk annuncia le sue dimissioni da CEO di Twitter

Elon Musk ha annunciato le sue dimissioni da CEO di Twitter Inc. non appena avrà trovato qualcuno abbastanza folle da accettare l’incarico, ha dichiarato in un tweet. Dopodiché, ha detto che gestirà solo i team di software e server.

Elon Musk dimissioni Twitter

Questo è l’ultimo episodio di una tumultuosa serie di eventi che si sono svolti da quando ha acquisito il social network per 44 miliardi di dollari. In meno di due mesi, Musk ha dimezzato la forza lavoro dell’azienda, ha licenziato la maggior parte dei suoi dirigenti e ha chiesto ai restanti dipendenti di impegnarsi in orari prolungati.

Ha promesso di ripristinare la libertà di parola sulla piattaforma, ma ha continuato a vietare diversi giornalisti e i proprietari di account che non approvava. Ha cercato di rendere popolari gli abbonamenti a pagamento tra gli utenti e spaventato gli inserzionisti, che hanno ridotto le spese.

Il sondaggio sulle dimissioni di Elon Musk da CEO di Twitter

Gli utenti di Twitter Inc. hanno votato per le dimissioni di Elon Musk dal suo ruolo di CEO della piattaforma social in un sondaggio che l’imprenditore ha detto che avrebbe rispettato, lasciando potenzialmente l’azienda priva di una leadership senior.

Circa il 58% dei 17,5 milioni di voti espressi era a favore delle dimissioni dal ruolo di leader. Musk, che è anche amministratore delegato di Tesla Inc. e Space Exploration Technologies Corp., ha dedicato gran parte del suo tempo dall’acquisizione di Twitter il 27 ottobre al servizio di social media, attirando critiche per aver trascurato le altre attività. Le azioni di Tesla, la sua partecipazione più preziosa, sono diminuite di circa un terzo dall’acquisizione.

Non è la prima volta che Musk sottopone importanti decisioni aziendali agli utenti di Twitter. Di recente ha condotto un sondaggio tra i suoi follower sull’opportunità di ripristinare l’account Twitter di Donald Trump e gli ha permesso di tornare il giorno successivo.

Musk era in Qatar per assistere alla partita finale della Coppa del Mondo tra Argentina e Francia e ha twittato il suo sondaggio dopo la conclusione della partita. Il miliardario ha cercato nuovi investitori a $ 54,20 per azione, lo stesso prezzo che ha pagato quando ha acquistato la società per $ 44 miliardi a ottobre.

Il principe saudita Alwaleed bin Talal Al Saud è il secondo più grande investitore in Twitter dopo Musk, mentre la Qatar Investment Authority ha investito 375 milioni di dollari nella piattaforma di social media.

Chi sostituirà Musk al timone di Twitter?

Non c’è un chiaro sostituto come capo di Twitter, con quasi tutti i dirigenti di alto livello che sono stati licenziati o si sono dimessi negli ultimi mesi. Musk ha aggiunto nei tweet successivi alla dichiarazione delle sue dimissioni: “Nessuno vuole il lavoro che può effettivamente mantenere in vita Twitter. Non c’è un successore” e “L’azienda è sulla corsia preferenziale verso il fallimento da maggio”.

Elon Musk dimissioni CEO Twitter

La minaccia che Twitter potesse virare verso difficoltà finanziarie è stata costante durante il mandato di Musk, che nel suo primo discorso ai dipendenti a novembre ha affermato che il fallimento era una possibilità. La società ha un debito di quasi 13 miliardi di dollari che ora è nelle mani di sette banche di Wall Street che non sono state in grado di scaricarlo agli investitori.

I possibili candidati

La ricerca di un nuovo amministratore delegato potrebbe richiedere tempo per produrre risultati. Musk ha precedentemente dichiarato di non avere intenzione di rimanere permanentemente CEO dell’azienda e che si è circondato di alcune persone fidate, alcune delle quali hanno suggerito che sarebbero state pronte ad affrontare quello che Musk definisce un compito ingrato.

Tra coloro che sono rimasti nella cerchia ristretta di Musk ci sono Jason Calacanis, un investitore e podcaster, l’ex dirigente di PayPal Holdings Inc. David Sacks e l’ex dirigente di Twitter Sriram Krishnan.

Calacanis ha condotto il suo sondaggio su Twitter chiedendo se la gente pensasse che lui o Sacks dovessero gestire Twitter, o una combinazione di entrambi. Sacks ha raccolto il 31% dei voti, con il 39% che è andato a “altri”.

All’epoca in cui Musk si trasferì per la prima volta nel quartier generale di Twitter in Market Street a San Francisco e iniziò ad apportare modifiche all’azienda, persone che avevano familiarità con la situazione affermarono che Sacks, Calacanis e Krishnan avevano ricevuto account interni, aiutato a identificare quelli ritenuti abbastanza talentuosi da rimanere in azienda e fatto parte della presentazione iniziale agli inserzionisti nel tentativo di arginare il flusso di clienti che ritiravano gli annunci. Calacanis e Sacks hanno entrambi negato di aver ricoperto un ruolo formale in azienda.

Musk potrebbe anche attingere al talento di una delle altre società che guida. È noto per aver mescolato il personale tra le sue attività in passato e aver portato dirigenti da Tesla a Twitter per aiutare con la transizione.

ARTICOLI CORRELATI:

Elon Musk non è più l’uomo più ricco del mondo

Musk ha comprato Twitter: cosa succede a chi detiene le azioni?

Elon Musk vuole comprare Twitter

Elon Musk ha comprato il 9.2% di Twitter

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.