Il Potere degli Investimenti in Dividendi in un’Economia Incerta

In un periodo di incertezze fiscali, monetarie e geopolitiche, gli investitori hanno bisogno di strategie difensive per proteggere e accrescere i propri capitali. Una tale strategia, spesso sottovalutata ma di fondamentale importanza, è l’investimento in azioni che pagano dividendi crescenti. Questo blog post esplora l’importanza

Scopri

Inflazione USA Persistente: Le Cause e le Prospettive Future

Il 2024 doveva segnare un punto di svolta per l’economia degli Stati Uniti, con una discesa dell’inflazione al tanto agognato target del 2%, un obiettivo che avrebbe permesso alla Federal Reserve di abbassare i tassi di interesse. Tuttavia, contrariamente a queste previsioni ottimistiche, l’inflazione USA

Scopri

Elon Musk sull’intelligenza artificiale: un rischio per la società

In una lettera Elon Musk e un gruppo di esperti di intelligenza artificiale e dirigenti del settore chiedono una pausa di sei mesi nello sviluppo di sistemi più potenti del GPT-4 (Generative Pre-trained Transformer) appena lanciato da OpenAI, citando potenziali rischi per la società.

La lettera rilasciata dal Future of Life Institute afferma che i sistemi di intelligenza artificiale dovrebbero essere sviluppati solo quando saremo certi che i loro effetti saranno positivi e i loro rischi gestibili. L’organizzazione no-profit è finanziata principalmente dalla Musk Foundation, così come dal gruppo londinese Founders Pledge e dalla Silicon Valley Community Foundation.

OpenAI non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento. Anche Microsoft e Alphabet si sono rifiutati di commentare la lettera.

Musk, che è uno dei co-fondatori del leader del settore OpenAI, aveva già espresso le sue preoccupazioni per l’intelligenza artificiale all’inizio di questo mese e ha cercato un’autorità di regolamentazione per garantire che lo sviluppo dell’IA serva l’interesse pubblico. La sua casa automobilistica utilizza l’intelligenza artificiale per un sistema di pilota automatico.

Tesla il mese scorso ha dovuto richiamare più di 362.000 veicoli statunitensi per aggiornare il software dopo che i regolatori statunitensi hanno affermato che il sistema di guida autonoma potrebbe causare incidenti, spingendo Musk a twittare che la parola “richiamo” per un aggiornamento software è “anacronistica e semplicemente sbagliata”

I punti chiave della lettera

Oltre a sollecitare una pausa nello sviluppo dell’intelligenza artificiale, la lettera suggerisce protocolli di sicurezza condivisi sviluppati da esperti indipendenti e un lavoro congiunto tra sviluppatori e responsabili politici.

“Dovremmo lasciare che le macchine inondino i nostri canali di informazione con propaganda e menzogne? Dovremmo sviluppare menti non umane che alla fine potrebbero superarci in numero e in astuzia, diventare obsolete e sostituirci?” si chiedeva la lettera, affermando che tali decisioni non devono essere delegate a leader tecnologici.

La lettera è stata firmata da più di 1.000 persone, incluso Musk. Sam Altman, amministratore delegato di OpenAI, Sundar Pichai e Satya Nadella, amministratori delegati di Alphabet e Microsoft, non erano tra coloro che hanno firmato. I co-firmatari includevano il CEO di Stability AI Emad Mostaque, i ricercatori di DeepMind di proprietà di Alphabet e i pesi massimi dell’IA Yoshua Bengio, spesso definito uno dei “padrini dell’IA”, e Stuart Russell, un pioniere della ricerca nel campo.

ChatGPT ha attirato l’attenzione dei legislatori statunitensi con domande sul suo impatto sulla sicurezza nazionale e sull’istruzione. Le forze di polizia dell’UE Europol hanno avvertito lunedì del potenziale uso improprio del sistema nei tentativi di phishing, disinformazione e criminalità informatica. Nel frattempo, il governo del Regno Unito ha presentato proposte per un quadro normativo “adattabile” sull’IA.

La corsa all’IA

Secondo gli esperti, l’IA generativa riorienterà il modo in cui lavoriamo e ci impegniamo con il mondo, sbloccherà la creatività e le scoperte scientifiche e consentirà all’umanità di raggiungere imprese prima inimmaginabili.

Questa frenesia sembra aver colto alla sprovvista anche le aziende tecnologiche che hanno investito miliardi di dollari nell’intelligenza artificiale e ha stimolato un’intensa corsa agli armamenti nella Silicon Valley. Nel giro di poche settimane, Microsoft e Google hanno spostato le loro intere strategie aziendali per prendere il controllo di quello che credono diventerà un nuovo livello infrastrutturale dell’economia.

Microsoft ha investito 10 miliardi di dollari in OpenAI, creatore di ChatGPT e Dall-E, e ha annunciato l’intenzione di integrare l’IA generativa nel suo software Office e motore di ricerca, Bing. Google ha dichiarato un’emergenza aziendale “codice rosso” in risposta al successo di ChatGPT e ha lanciato sul mercato il proprio chatbot orientato alla ricerca, Bard.

Gran parte di questi sistemi è nelle mani di poche aziende che hanno le risorse per svilupparli. Questi modelli sono difficili da costruire e quindi anche da democratizzare.

ARTICOLI CORRELATI:

Il Vantaggio di TESLA rispetto ai competitor sulla AI (Intelligenza Artificiale)

ChatGPT: come investire nella rivoluzione dell’intelligenza artificiale

Creare un portafoglio diversificato con ChatGPT

Fare trading e guadagnare con ChatGPT

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.