Inflazione nel Regno Unito al massimo degli ultimi 40 anni

L’inflazione nel Regno Unito è salita al massimo degli ultimi quattro decenni a maggio, dopo ampi aumenti del costo di qualsiasi cosa. Il tasso è accelerato al 9,1%, dal 9% del mese prima.

inflazione nel Regno Unito

I prezzi al dettaglio sono saliti più del previsto all’11,7% e si sono registrati anche maggiori segnali di aumento delle pressioni inflazionistiche a livello della vendita all’ingrosso, con il maggiore aumento in assoluto dei costi delle materie prime.

I dati sottolineano ancora l’entità della crisi inflazionistica che sta affrontando il Regno Unito. Le cose peggioreranno entro la fine dell’anno, quando si verificherà l’aumento del tetto massimo sulle bollette energetiche. La Bank of England prevede che l’inflazione nel Regno Unito salirà oltre l’11% a ottobre.

La lettura headline di maggio è stata guidata dall’aumento dei prezzi dei prodotti alimentari e delle bevande analcoliche. Anche l’aumento dei prezzi di elettricità, gas, carburanti e auto usate ha contribuito in modo determinante.

inflazione nel Regno Unito

Il costo delle merci in uscita dalle fabbriche è aumentato del 15,7% rispetto a un anno fa, un punto percentuale più alto del previsto e il massimo dal 1977.

I prezzi delle materie prime sono aumentati del 22,1%, al massimo da quando è iniziata la raccolta dei dati nel 1985.

La crisi del costo della vita in UK

Circa il 60% degli adulti dichiara di spendere meno per articoli non essenziali in risposta all’aumento dei costi.

Il governo ha intrapreso azioni mirate per aiutare le famiglie ad affrontare l’aumento del costo della vita. Secondo il cancelliere Rishi Sunak, la politica fiscale non si aggiungerà alle pressioni inflazionistiche ma sarà parte della soluzione.

I consumatori stanno vedendo i loro redditi contrarsi al ritmo più rapido degli ultimi due decenni. Se aggiustati all’inflazione, i guadagni medi esclusi i bonus sono stati inferiori del 3,4% ad aprile rispetto a un anno prima, il calo più grande dall’inizio dei record moderni nel 2001. Il calo medio nei tre mesi fino ad aprile è stato del 2,2%, il massimo dal 2011.

inflazione nel Regno Unito

Sebbene Johnson abbia introdotto un pacchetto di misure per aiutare a compensare parte dell’aumento delle bollette energetiche, ha affermato che aumentare la retribuzione per compensare l’erosione dei redditi causata dall’inflazione non è un’opzione.

Nel frattempo, la BOE si aggiunge al dolore di molte famiglie aumentando i tassi a un ritmo senza precedenti. I responsabili politici hanno già annunciato cinque rialzi consecutivi e i mercati prevedono che i tassi supereranno il 3% entro la fine dell’anno.

L’eredità della Brexit

Secondo molte banche d’investimento, l’inflazione nel Regno Unito rimarrà più alta del normale a causa dei controlli sull’immigrazione e dell’interruzione della catena di approvvigionamento. L’opinione degli esperti è che, nonostante la Brexit non sia la causa della crisi del costo della vita, renderà la risoluzione dell’inflazione più difficile che altrove.

E’ difficile determinare in che misura i problemi economici del Regno Unito siano causati dalla pandemia o dalle conseguenze della Brexit. Secondo un rapporto della London School of Economics, le barriere commerciali hanno determinato un aumento del 6% dei prezzi dei generi alimentari nel Regno Unito.

Sostituire l’accesso al mercato unico dell’UE con manodopera e beni provenienti da altri paesi rimane una sfida per il governo, che ha lottato per fare progressi negli accordi commerciali.


Mentre il Regno Unito ha firmato il suo primo accordo con uno stato americano il mese scorso, l’approccio frammentario mostra che i colloqui non stanno andando avanti.

ARTICOLI CORRELATI:

Il picco dell’inflazione è vicino?

Frenare l’inflazione senza una recessione

La reazione dei mercati finanziari all’inflazione USA

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario. Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione. Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.
RISCHI DI INVESTIMENTO
Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.
Cookie Policy