Investire nel Nucleare: Il Futuro dell’Energia per Data Center e IA

Negli ultimi anni, abbiamo assistito a un aumento vertiginoso del consumo di elettricità, spinto dall’espansione dei data center, delle criptovalute e delle tecnologie di intelligenza artificiale (IA). Immagina un futuro dove la richiesta di energia continua a crescere a un ritmo senza precedenti, e dove

Scopri

Investimenti in AI: Opportunità d’Oro o Trappola Finanziaria?

Negli ultimi anni, l’intelligenza artificiale (AI) ha vissuto una crescita esponenziale, sia in termini di sviluppo tecnologico che di investimenti, offrendo opportunità senza precedenti ma anche significativi rischi. In questo articolo, esploreremo le tendenze attuali, le applicazioni più promettenti e le preoccupazioni degli investitori, fornendo

Scopri

Powell Mette in Guardia sui Rischi del Mercato del Lavoro

Il presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, ha recentemente lanciato un avvertimento sui rischi del mercato del lavoro, sottolineando che l’inflazione non è l’unico pericolo per l’economia. Durante le sue dichiarazioni al Congresso, Powell ha evidenziato come il raffreddamento del mercato del lavoro e l’incertezza

Scopri

L’Impatto del Fallimento di Mt. Gox sul Prezzo di Bitcoin

Negli ultimi giorni, Bitcoin ha subito una flessione, alimentata dai timori di possibili vendite da parte dei creditori dell’exchange fallito Mt. Gox. Questo ha generato dubbi sulla tenuta del mercato rialzista delle criptovalute iniziato l’anno scorso. Ma cosa sta succedendo esattamente e perché il fallimento

Scopri

Quando l’Inflazione Tornerà al Target del 2%? La Risposta della Fed di Cleveland

Negli ultimi anni, l’aumento dei prezzi ha dominato le discussioni economiche globali, suscitando preoccupazioni tra consumatori, investitori e politici. Ma quando possiamo aspettarci che l’inflazione torni al target del 2% stabilito dalle banche centrali? Un recente studio condotto dalla Federal Reserve Bank di Cleveland offre una prospettiva interessante per gli Stati Uniti su questa domanda.

Un Percorso Accidentato

Nel 2023, l’inflazione negli Stati Uniti è diminuita rapidamente, con l’inflazione del PCE (Personal Consumption Expenditures) su base trimestrale che si è attestata al 2.7%, superando le aspettative di consenso degli economisti che prevedevano un 3.2%. Tuttavia, nel primo trimestre del 2024, l’inflazione ha registrato un rialzo, con il PCE trimestrale che ha raggiunto il 3.4% e il core PCE che si è attestato al 3.7%. Questo aumento ha sollevato interrogativi sulla persistenza dell’inflazione e sulla possibilità di raggiungere il target del 2% in tempi brevi.

Perché l’Inflazione è così Persistente?

Per comprendere meglio la dinamica dell’inflazione, è utile distinguere tra due tipi di persistenza: la persistenza intrinseca e la persistenza estrinseca. La prima è dovuta alle dinamiche interne delle decisioni di prezzo e salario, nonché al modo in cui si formano le aspettative di inflazione. La seconda è causata da forze esterne, come i costi di produzione elevati o un mercato del lavoro surriscaldato.

Persistenza Intrinseca

I fattori che possono contribuire ad una alta persistenza intrinseca sono i seguenti:

  • Indicizzazione: Questo termine si riferisce al processo mediante il quale i salari e i prezzi sono automaticamente adeguati in base al tasso di inflazione passato. Ad esempio, se i contratti di lavoro prevedono aumenti salariali basati sull’inflazione passata, ciò può mantenere alta l’inflazione futura.
  • Complementarità strategiche: Si verificano quando le imprese seguono strategie di prezzo simili a quelle dei loro concorrenti per mantenere la propria competitività. Se tutte le imprese aumentano i prezzi in risposta a un aumento generale dei costi, l’inflazione tende a rimanere elevata.
  • Spirale prezzi-salari: Questo fenomeno si verifica quando i lavoratori chiedono aumenti salariali per compensare l’aumento del costo della vita, e le imprese, a loro volta, aumentano i prezzi per coprire i costi salariali più elevati. Questo ciclo può continuare, mantenendo alta l’inflazione.

Persistenza Estrinseca

Recenti esempi di forze estrinseche includono:

  • Interruzione della catena di approvvigionamento: Durante la pandemia di COVID-19, molte catene di approvvigionamento globali sono state interrotte, causando carenze di prodotti e un aumento dei prezzi. Una volta risolte queste restrizioni, i prezzi sono diminuiti, contribuendo a ridurre l’inflazione.
  • Shock della domanda: Questi si verificano quando c’è un improvviso aumento o diminuzione della domanda di beni e servizi. Ad esempio, la forte domanda di prodotti durante la ripresa economica post-pandemia ha contribuito a far salire i prezzi.

Le Aspettative di Inflazione

Le aspettative di inflazione giocano un ruolo cruciale nella determinazione dell’andamento futuro dei prezzi. Se le famiglie e le imprese si aspettano che l’inflazione rimanga alta, è più probabile che adeguino i loro comportamenti di prezzo e salario di conseguenza.

Quando l’Inflazione Tornerà al 2%

La Fed di Cleveland ha provato a rispondere a quando l’inflazione tornerà al 2% utilizzando il modello di di Verbrugge e Zaman, noto come VZ model, e distinguendo tra le dinamiche intrinseche ed estrinseche dell’inflazione. Questo modello è stato confrontato con altri due modelli di previsione considerati difficili da battere nella letteratura economica.

Esaminando i dati storici, il modello VZ evidenzia come l’inflazione sia spesso influenzata dalle sue dinamiche intrinseche, che risultano essere molto persistenti. In particolare, il modello ha mostrato che, in assenza di forze estrinseche significative, l’inflazione tende a rimanere persistente e a muoversi lentamente verso il target.

inflazione target 2% quando
Previsioni di inflazione secondo vari modelli

Secondo il modello VZ, l’inflazione potrebbe richiedere diversi anni per tornare al target del 2%, soprattutto se le forze estrinseche che hanno recentemente abbassato l’inflazione (come la risoluzione dei problemi delle catene di approvvigionamento) hanno esaurito il loro effetto. La persistenza intrinseca dell’inflazione implica che le dinamiche interne continueranno a governare l’andamento dell’inflazione, rendendo il ritorno al target un processo lento e graduale.

Conclusioni

L’analisi della Fed di Cleveland suggerisce che l’inflazione potrebbe rimanere elevata più a lungo di quanto molti prevedano. Questo ha implicazioni significative per la politica monetaria, poiché potrebbe richiedere il mantenimento di tassi di interesse più elevati per un periodo prolungato. I responsabili delle politiche della Fed dovranno tenere conto di queste dinamiche persistenti nel loro processo decisionale, bilanciando la necessità di controllare l’inflazione con il rischio di rallentare eccessivamente la crescita economica.

Queste implicazioni non riguardano solo i decisori politici, ma anche i consumatori e le imprese. In un contesto di inflazione persistente, è fondamentale monitorare attentamente gli sviluppi economici e adattare le proprie strategie di investimento e spesa di conseguenza.

ARTICOLI CORRELATI:

Inflazione USA Persistente: Le Cause e le Prospettive Future

L’indice di inflazione preferito dalla Fed non dà alcun motivo per tagliare presto i tassi

I mercati festeggiano il rallentamento dell’inflazione

Quanto è difficile misurare l’inflazione?

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.