Bitcoin sopra i 60.000 dollari: flussi record negli ETF Spot

Bitcoin ha superato i 60.000 dollari e si trova ora ad un passo dal suo massimo storico. I guadagni della criptovaluta più grande del mondo hanno alimentato un ampio rally delle crypto. Cosa c’è dietro all’ultima “mania digitale”? Inizierei col dire che adesso è chiaro

Scopri

Apple abbandona l’auto elettrica: una scelta saggia?

Martedì è arrivata una notizia bomba da parte di Apple: il progetto multimiliardario Project Titan verrà abbandonato. Apple ha annullato lo sforzo decennale per costruire la sua auto elettrica, allontanandosi da uno dei progetti più ambiziosi nella sua storia. La decisione rivelata internamente ha sorpreso

Scopri

Ecco come Wall Street sta usando l’intelligenza artificiale

L’interesse per l’intelligenza artificiale si è diffuso anche a Wall Street. Le grandi banche non vogliono rimanere indietro nella corsa all’IA: circa il 40% di tutte le posizioni lavorative aperte riguardano ruoli legati all’intelligenza artificiale. JPMorgan è in prima linea. La più grande banca statunitense

Scopri

Investire in azioni che pagano dividendi in maniera intelligente

Investire in azioni che pagano dividendi si è rivelata una strategia utile che ha sovraperformato i mercati globali nel lungo termine. Ma i rendimenti di questo tipo di azioni possono fluttuare, con risultati fortemente influenzati dalle condizioni di mercato e dalle fasi del ciclo economico. Per investire in azioni che pagano dividendi in maniera intelligente bisogna progettare delle strategie che beneficino di un insieme più ampio di opportunità e non solo del pagamento di dividendi.

Il rischio di concentrarsi su dividend stocks tradizionali è quello di avere una strategia troppo ristretta che limita sia il potenziale reddito che la partecipazione al rialzo quando i mercati azionari salgono.

Le tradizionali strategie sui dividendi tendono ad essere difensive, sovraperformando quando le economie rallentano. Questo perché le aziende in grado di pagare dividendi elevati e consistenti sono spesso più mature, con modelli di business relativamente stabili e bilanci più solidi.

Tuttavia, investire esclusivamente in dividend stocks tradizionali potrebbe sacrificare i rendimenti in alcune fasi del ciclo economico. Esse tendono ad avere un’impronta “value” e sono concorrenti naturali delle società ad alta crescita. Pertanto, quando l’economia cresce tendono a rimanere indietro.

Per questi motivi è più appropriato avere approccio diversificato all’investimento in dividendi.

La sfida dell’investimento in azioni che pagano dividendi

Le recenti dinamiche di mercato hanno evidenziato come appoggiarsi esclusivamente a titoli ad alto dividendo possa comportare rischi involontari maggiori del solito. Ad esempio, l’aumento delle capitalizzazioni di mercato di società in rapida crescita, spesso focalizzate sulla tecnologia, ha creato un ambiente in cui meno della metà delle azioni globali paga dividendi superiori al 2%. Ciò ha ridotto il set di opportunità per gli investitori in cerca di reddito e sottolinea la necessità di espandersi in altre aree di mercato.

azioni che pagano dividendi oltre il 2%

Il divario tra le società ad alta crescita e le dividend stocks tradizionali sta modificando il comportamento dell’universo dei dividendi azionari, che agisce in modo più difensivo del solito, con una sensibilità al mercato azionario più ampio in costante calo. Questa caratteristica ha aiutato nel mercato ribassista del 2022, ma è probabile che riduca la partecipazione al rialzo quando i mercati offriranno rendimenti più elevati. Ciò è stato vero nel rally del 2020, quando le azioni con dividendi hanno sottoperformato di circa il 16%.

Investire in azioni che pagano dividendi in maniera intelligente

Per perseguire un insieme di opportunità più ampio di quello offerto dalle tradizionali strategie di investimento in dividendi si possono valutare le azioni in base non solo al rendimento da dividendi, ma anche al momentum, la qualità e la forza degli utili. Considerando diversi settori, stili e paesi si può costruire un portafoglio diversificato e evitare concentrazioni involontarie, un risultato sempre più probabile quando ci si focalizza solo sulle dividend stocks tradizionali.

Le grandi oscillazioni dei rendimenti settoriali possono essere più comuni e le loro dispersioni dominano la maggior parte degli altri fattori nella performance degli investimenti. Queste tendenze sono state accelerate dalla pandemia, con la tecnologia che ha dominato tutti gli altri settori; nel 2022, le preoccupazioni per l’elevata inflazione e l’aumento dei tassi di interesse hanno assunto un ruolo centrale, portando l’energia e i settori difensivi a sovraperformare.

Il crescente cambiamento nella composizione settoriale del mercato azionario più ampio e del comparto “dividend” ha portato a differenze maggiori del solito nella performance a breve termine tra gli indici di mercato ad alto dividendo e quelli generali. Per alcuni investitori focalizzati esclusivamente sul reddito, ciò potrebbe significare che i loro rendimenti si discosteranno più del solito dai benchmark azionari.

Le strategie di investimento in dividendi hanno una sovraponderazione strutturale ai beni di consumo di base e alla sanità e soprattutto una sottoponderazione alla tecnologia. Un approccio più sistematico all’investimento in dividendi può contribuire a ridurre la concentrazione settoriale.

azioni che pagano dividendi settori performance

In conclusione

Le azioni che pagano dividendi sono uno dei tanti elementi costitutivi di una strategia di investimento diversificata. Gli investitori dovrebbero valutare costantemente in che modo un’allocazione alle dividend stocks integri altri elementi man mano che i modelli di mercato si evolvono. Ad esempio, gli investitori dovrebbero considerare il vantaggio di rendimento relativo tra azioni e obbligazioni.

Solo 18 mesi fa, i rendimenti delle azioni ad alto dividendo erano più del doppio di quelli delle obbligazioni investment grade e generavano quasi lo stesso reddito delle obbligazioni high yield. Oggi le obbligazioni offrono un reddito notevolmente superiore rispetto alle azioni: le obbligazioni ad alto rendimento offrono il doppio del rendimento delle azioni, mentre le obbligazioni investment grade offrono un vantaggio di rendimento superiore all’1%. In questo contesto, è più importante che mai che le azioni offrano spazio per l’apprezzamento del capitale oltre al reddito da dividendi.

Adottando un approccio più sistematico e bilanciando settori e stili diversi, si può investire in azioni che pagano dividendi in modo intelligente con l’obiettivo di ottenere un reddito senza sacrificare i rendimenti.

ARTICOLI CORRELATI:

Proteggere il Portafoglio Azionario durante i Crash del mercato: 5 Domande da farsi

Creare un portafoglio diversificato con ChatGPT

Ridurre il rischio di un portafoglio

Come proteggere il portafoglio dalla volatilità

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.