La BCE ha aumentato i tassi di 50 punti base a sorpresa

La BCE ha aumentato i tassi di 50 punti base, copiando le mosse della Fed e schiacciando la sua credibilità sulla “forward guidance”. La Banca centrale europea aveva infatti previsto di aumentare i tassi di 25 punti basi alla riunione di oggi e di procedere con un aumento di 50 bps solo a settembre. L’aumento di 50 punti base non è scioccante visto che l’inflazione armonizzata europea ha raggiunto un nuovo record a giugno. In ogni caso, la BCE ha aumentato i tassi dopo 11 anni esatti (luglio 2011).

L’inflazione armonizzata europea è schizzata all’8,6%

Guardando al futuro, la BCE ha affermato che sarà opportuna un’ulteriore normalizzazione dei tassi di interesse. Ha aggiunto che l’uscita dei tassi di interesse dal territorio negativo, avvenuta con l’aumento di oggi, consente al Consiglio direttivo di valutare gli aumenti riunione per riunione .Questo vuol dire che le indicazioni esplicite della BCE sono terminate. Il cambiamento di approccio ha molto più senso in un contesto economico in cui l’inflazione è a livelli mai visti.

In ogni caso, il futuro andamento dei tassi di riferimento continuerà a dipendere dai dati e contribuirà a raggiungere l’obiettivo di inflazione del 2% nel medio termine.

I punti principali della riunione della BCE:

– Il Consiglio direttivo ha ritenuto opportuno compiere un primo passo più ampio nel suo percorso di normalizzazione dei tassi rispetto a quanto segnalato nella sua precedente riunione. Questa decisione si basa sulla valutazione dei rischi di inflazione;

– La BCE sosterrà il ritorno dell’inflazione all’obiettivo di medio termine rafforzando l’ancoraggio delle aspettative di inflazione e assicurandosi che le condizioni della domanda si adeguino al raggiungimento del target del 2% di inflazione;

– L’uscita dai tassi di interesse negativi consente al Consiglio direttivo di effettuare una transizione verso un approccio “riunione per riunione” alle decisioni sui tassi di interesse;

– Il Consiglio direttivo è pronto ad adeguare tutti i suoi strumenti nell’ambito del suo mandato per garantire che l’inflazione si stabilizzi al 2%.

– La BCE ha svelato il “Transmissions Protection Mechanism” (TPI) il cui scopo è salvaguardare la corretta trasmissione della politica monetaria in tutta l’Euro Area. Lo strumento consentirà al Consiglio direttivo di mantenere il suo mandato di stabilità dei prezzi. Come previsto, non sono state fornite molte informazioni. La BCE si è limitata a dire che gli acquisti non sono soggetti a restrizioni.

Il Trasmission Protection Mechanism

Il TPI è stato progettato per garantire che la politica monetaria sia trasmessa senza intoppi in tutti i paesi dell’Euro Area. Può essere utilizzato per contrastare dinamiche di mercato disordinate (ad esempio spread che si allargano).

L’entità degli acquisti sotto il TPI dipende dalla gravità dei rischi che deve affrontare la trasmissione della politica monetaria. In ogni caso, la flessibilità nei reinvestimenti dei titoli in scadenza nel portafoglio del programma di acquisto di emergenza pandemica (PEPP) rimane la prima linea di difesa per contrastare i rischi di mercato.

I dettagli su PEPP e TLTRO

Il Consiglio direttivo intende reinvestire i pagamenti principali dei titoli in scadenza acquistati nell’ambito del PEPP almeno fino alla fine del 2024.

Per quanto riguarda il TLTRO, la BCE continuerà a monitorare le condizioni di finanziamento delle banche e a garantire che la scadenza del programma non ostacoli la corretta trasmissione della sua politica monetaria.

Il Consiglio direttivo valuterà inoltre regolarmente in che modo le operazioni di prestito mirate stanno contribuendo alla sua posizione di politica monetaria.

La difficile posizione della BCE

La banca centrale deve affrontare un compito più difficile della maggior parte delle banche centrali. Oltre a definire la politica monetaria per 19 paesi diversi, la minaccia di una recessione è maggiore poiché la guerra nella vicina Ucraina fa aumentare i costi di cibo e carburante. Le ultime volte che la BCE ha alzato i tassi nel 2008 e nel 2011, è presto tornata indietro una volta che la crescita è crollata.

La Germania, la più grande economia europea, è particolarmente a rischio a causa della sua dipendenza dal gas naturale russo, che ha limitato le forniture in risposta alle sanzioni occidentali. I flussi attraverso il gasdotto Nord Stream sono ripresi oggi dopo la manutenzione, portando un po’ di sollievo ai mercati. Allo stesso tempo però, sono emersi i rischi politici con le dimissioni del primo ministro italiano Mario Draghi.

La reazione dei mercati

L’euro si è rafforzato a seguito della dichiarazione della BCE, aumentando di quasi l’1% nei confronti del dollaro. Tuttavia, non è riuscito a mantenere i guadagni e al momento si trova in rosso. Gli operatori del mercato monetario stanno scommettendo su 60 punti base di rialzi alla prossima riunione della BCE a settembre, rispetto a meno di 50 punti base prima della decisione.

Le aspettative sui tassi d’interesse prima e dopo la decisione della BCE

Il repricing suggerisce che gli investitori si aspettano che la BCE dovrà diventare più aggressiva per far fronte all”inflazione record, che sta raggiungendo più di quattro volte il suo obiettivo del 2%.

L’Euro Stoxx 600 è al momento leggermente in positivo e ha cancellato le perdite iniziali.


ARTICOLI CORRELATI:

La parità tra euro e dollaro: perché l’euro è debole?

In che modo i tassi d’interesse influenzano l’inflazione?

Lo spread BTP-Bund si allarga: la frammentazione dell’Eurozona

Riunione della BCE: termine degli acquisti e nuove proiezioni

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.