Le performance del mercato azionario in base ai rendimenti delle obbligazioni

Decenni di ricerche hanno documentato la sovraperformance del mercato azionario rispetto alle obbligazioni nel lungo termine. Tuttavia, ci sono meno studi sulla performance del mercato azionario in base a diversi ambienti di rendimento delle obbligazioni.

Secondo l’analisi di David Blanchett, amministratore delegato e capo della ricerca presso PGIM, le performance del mercato azionario cambiano alla variare dei rendimenti delle obbligazioni. Il significato predittivo dei rendimenti obbligazionari cambia in modo significativo a seconda della metrica considerata (rendimento nominale o reale, rendimento totale o rendimento del prezzo) e se vengono presi in considerazione i dividendi e l’inflazione.

Le ricerche sull’equity risk premium (ERP)

L’ERP è il rendimento in eccesso che l’investimento nel mercato azionario fornisce su un tasso privo di rischio. Questo rendimento in eccesso compensa gli investitori per il rischio più elevato dell’investimento in azioni

Esiste una grande quantità di letteratura che dimostra che le azioni hanno sovraperformato le obbligazioni a lungo termine e quindi l’esistenza di un ERP positivo. Le prime ricerche si sono concentrate sui rendimenti storici statunitensi, sfruttando i dati Ibbotson Stocks, Bond, Bills e Inflation (SBBI) dal 1926, mentre quelle sui mercati internazionali generalmente sfruttavano la serie dei rendimenti MSCI dal 1970 specifici per paese

L’introduzione del set di dati Dimson, Marsh e Staunton (DMS) ha esteso significativamente il periodo di analisi fino al 1900. Nel complesso, i risultati sono stati notevolmente coerenti, dimostrando che le azioni hanno sovraperformato le obbligazioni per periodi prolungati.

La maggior parte della ricerca si è concentrata sull’ERP realizzato, cioè la differenza tra il rendimento realizzato delle azioni rispetto al rendimento realizzato delle obbligazioni nel periodo preso in esame.

Mentre l’evidenza di un ERP realizzato positivo è ovviamente importante, questa è una metrica retrospettiva (cioè ex post). Sebbene l’ERP realizzato dimostri i potenziali vantaggi dell’investimento in azioni, non fornisce agli investitori un contesto importante su cosa fare in diversi ambienti di rendimento obbligazionario.

L’ERP atteso è una metrica previsionale (ossia ex ante), poiché è stimata sottraendo il rendimento dei titoli di Stato prevalenti dal rendimento futuro delle azioni.

La seguente illustrazione fornisce un contesto intorno al rendimento aritmetico medio storico, al rendimento geometrico e alla deviazione standard per gli ERP previsti e realizzati nel periodo preso in esame, rispetto ai rendimenti obbligazionari e ai ritorni delle obbligazioni.

L’ERP atteso è calcolato sottraendo il rendimento futuro delle azioni a un anno dal rendimento obbligazionario disponibile alla fine dell’anno precedente e l’ERP realizzato è calcolato sottraendo il rendimento a un anno delle azioni dal rendimento a un anno delle obbligazioni per lo stesso anno.

L’ERP medio annuo previsto aritmetico era del 5,40% e l’ERP geometrico medio annuo atteso era di circa il 3,0%. Questo è leggermente superiore ai valori ERP realizzati, rispettivamente al 5,0% (aritmetico) e al 2,6% (geometrico).

le performance del mercato azionario in base ai rendimenti delle obbligazioni. Historical Equity Risk

Anche gli ERP previsti e gli ERP realizzati sono stati relativamente simili, il che non è necessariamente una sorpresa, ma è un contesto importante per l’analisi che seguirà, dato che la maggior parte della ricerca si è concentrata sugli ERP realizzati.

Le performance del mercato azionario in base ai rendimenti delle obbligazioni

La figura seguente mostra i rendimenti a 5 anni del mercato azionario in base ai rendimenti obbligazionari raggruppati con incrementi di circa l’1% considerando i dati dal 1900 di 21 paesi.

Sono state considerate quattro diverse metriche di rendimento futuro: il rendimento totale nominale, il totale reale, il rendimento del prezzo nominale e quello del prezzo reale. Sono state prese in considerazione definizioni di rendimento diverse per controllare meglio alcuni dei fattori che potrebbero influenzare i rendimenti azionari futuri (ad esempio l’inflazione).

le performance del mercato azionario in base ai rendimenti delle obbligazioni

Questi risultati forniscono prove preliminari che i rendimenti delle azioni sono stati più elevati durante i periodi in cui i rendimenti delle obbligazioni erano più alti, poiché esiste chiaramente una relazione positiva tra i rendimenti delle azioni e i rendimenti delle obbligazioni.

La correlazione tra i rendimenti obbligazionari e i rendimenti nominali futuri delle azioni è positiva per tutti i paesi tranne due (Danimarca e Finlandia). In altre parole, le performance medie del mercato azionario sono state storicamente più elevate durante i periodi di rendimenti obbligazionari più elevati.

le performance del mercato azionario in base ai rendimenti delle obbligazioni

In conclusione

Rendimenti azionari (e obbligazionari) attesi inferiori hanno importanti implicazioni per gli investitori. Per quanto riguarda le decisioni di allocazione, l’evidenza storica suggerisce che il rendimento relativo delle azioni è stato più elevato in ambienti con rendimenti superiori soprattutto quando si controllano altre variabili economiche (ad esempio, inflazione e dividendi).

ARTICOLI CORRELATI:

L’impatto dell’aumento dei tassi sul mercato azionario

I mesi migliori per il mercato azionario

L’impatto dei buyback sul mercato azionario

Le performance degli asset in regimi di inflazione diversi

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.

Cookie Policy