Il Potere degli Investimenti in Dividendi in un’Economia Incerta

In un periodo di incertezze fiscali, monetarie e geopolitiche, gli investitori hanno bisogno di strategie difensive per proteggere e accrescere i propri capitali. Una tale strategia, spesso sottovalutata ma di fondamentale importanza, è l’investimento in azioni che pagano dividendi crescenti. Questo blog post esplora l’importanza

Scopri

Inflazione USA Persistente: Le Cause e le Prospettive Future

Il 2024 doveva segnare un punto di svolta per l’economia degli Stati Uniti, con una discesa dell’inflazione al tanto agognato target del 2%, un obiettivo che avrebbe permesso alla Federal Reserve di abbassare i tassi di interesse. Tuttavia, contrariamente a queste previsioni ottimistiche, l’inflazione USA

Scopri

Ribilanciamento speciale del Nasdaq: motivazioni e conseguenze

Qualunque teoria venga avanzata sul motivo per cui il Nasdaq abbia scelto di limitare l’influenza delle megacap tecnologiche, la ragione in realtà è semplice. Si è tentato di inquadrare il ribilanciamento speciale come una risposta al rally “ristretto”. I sette titoli più grandi del Nasdaq hanno rappresentato collettivamente circa il 77% dei guadagni dell’indice quest’anno. Ma la motivazione per ridurre la concentrazione del Nasdaq è puramente normativa.

Il ribilanciamento speciale, il primo in assoluto nel suo genere, ha lo scopo di impedire ai gestori di fondi collegati o indicizzati al Nasdaq di violare una regola di diversificazione della Securities and Exchange Commission. Nello specifico, la regola è quella che limita il peso aggregato delle maggiori partecipazioni azionarie – quelle che rappresentano il 5% o più – al 50%.

“Questa regola serve a garantire che tutti i fondi che seguono il Nasdaq 100 rimangano conformi alla regola di diversificazione”, ha affermato in un’intervista Cameron Lilja, vicepresidente e responsabile globale dei prodotti e delle operazioni del Nasdaq.

Il ribilanciamento, che dovrebbe entrare in vigore il 24 luglio, dovrebbe ridurre l’influenza dei sei giganti della tecnologia: Microsoft, Apple, Alphabet, Nvidia, Amazon.com e Tesla, aumentando al contempo la presenza di altri membri del Nasdaq 100.

L’azione senza precedenti ha focalizzato l’attenzione sugli enormi guadagni quest’anno delle aziende tecnologiche. Le megacap tech sono aumentate in media del 62% da inizio anno, quasi tre volte il titolo medio del Nasdaq 100.

Il ribilanciamento speciale del Nasdaq è una questione normativa

Un documento sul sito Web del Nasdaq afferma che è possibile richiedere un ribilanciamento speciale quando la parte rappresentata dai membri più grandi dell’indice supera una determinata soglia. I pesi possono essere ridotti se l’influenza combinata delle aziende più grandi – quelle che costituiscono il 4,5% o più dell’indice – si somma a oltre il 48%.

Secondo i dati raccolti da Bloomberg questo è successo il 3 luglio, quando le sei società più grandi del Nasdaq hanno visto il loro peso combinato raggiungere il 50,9%. Il documento sulla metodologia del Nasdaq suggerisce che il riequilibrio ridurrà l’influenza del gruppo al 40%.

La revisione significa che i fondi indicizzati come Invesco QQQ Trust (ticker QQQ) devono modificare le partecipazioni. Sebbene ciò rappresenti un vento contrario per le megacap tecnologiche a breve termine, l’evento non rappresenterà una minaccia a lungo termine.

Le regole per il ribilanciamento del Nasdaq

Sebbene la mossa sia stata rara, non dovrebbe essere una sorpresa per chi ha familiarità con la metodologia di ribilanciamento dell’indice.

Il Nasdaq 100 è un indice ponderato per la capitalizzazione di mercato che viene ribilanciato trimestralmente (a marzo, giugno, settembre e dicembre) e poi ricostituito annualmente. Queste sono le principali regole per il ribilanciamento:

  • Nella revisione trimestrale, la somma di tutti i titoli altamente ponderati (4,5% e oltre) non può superare il 48% aggregato; se questo succede, deve essere reimpostata al 40%.
  • Nell’aggiustamento annuale nessun titolo può superare un peso del 15%; in tal caso, deve essere reimpostato al 14%.
  • Nell’aggiustamento annuale le cinque maggiori capitalizzazioni di mercato non possono superare il 40%; in caso contrario, verranno portate al 38,5%.

Il ribilanciamento basato su regole serve a promuovere una diversificazione responsabile attenuando al contempo la volatilità del portafoglio.

Quali azioni potrebbero beneficiare del ribilanciamento speciale del Nasdaq?

Gli strateghi di Wells Fargo stimano che Starbucks, Mondelez, Booking Holdings, Gilead Sciences, Intuitive Surgical, Analog Devices e Automatic Data Processing vedranno aumentare il loro peso nell’indice Nasdaq 100. Nel frattempo, l’influenza di Microsoft, Apple, Nvidia, Amazon, Tesla, Meta Platforms e Alphabet potrebbe ridursi.

L’S&P 500 potrebbe seguire?

Il ribilanciamento dei pesi nell’S&P 500 avviene quando l’aggregato delle società con peso superiore al 4,8% supera il 50% dell’indice.

Apple e Microsoft sono le uniche due aziende con un peso superiore al 4,5% nell’S&P 500. L’elenco delle prime cinque aziende con la maggiore influenza nell’indice include anche Amazon, Nvidia e Tesla. Insieme, le top 5 rappresentano il 22,2% del valore dell’indice.

ARTICOLI CORRELATI:

Microsoft ottiene l’autorizzazione all’acquisto di Activision negli Stati Uniti

La concentrazione del mercato azionario può mettere in pericolo il rally?

Apple raggiunge $ 3 trilioni di capitalizzazione

Amazon Prime Day 2023: come funziona e come influenza il prezzo delle azioni?

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.