La Russia è vicina al default

La Russia è vicina al default tecnico dopo che le banche estere hanno rifiutato di elaborare circa $ 650 milioni di pagamenti in dollari sulle sue obbligazioni.

La nazione ha finora evitato il suo primo default estero in un secolo. Tuttavia la mossa del Tesoro statunitense per fermare i pagamenti del debito in dollari ha riacceso le preoccupazioni degli investitori. Il costo dell’assicurazione del debito pubblico russo ora segnala una probabilità di insolvenza del 99% entro un anno.

Russia vicina al default
I credit default swap russi a un anno

Il default della Russia minaccia di far precipitare la sua economia in una crisi ancora più profonda. La situazione in cui si trova è già complicata dal suo crescente isolamento e dalle sanzioni senza precedenti.

Che cos’è un default?

I governi, proprio come le persone, prendono prestiti per spendere e finanziare grandi progetti. Questi prestiti devono essere rimborsati e hanno una scadenza. Se il debitore, in questo caso il governo, non può pagare gli interessi o il capitale sul suo debito, diventa inadempiente.

Il modo attraverso il quale i governi si finanziano è l’emissione di obbligazioni. Gli investitori, sia in patria che all’estero, acquistano i titoli, prestando denaro al governo con la promessa di essere ripagati e di ricevere degli interessi.
Il mancato pagamento si traduce in un default che può avere conseguenze gravi per il debitore.

Perché la Russia è vicina al default?

Dal 2014, l’ultima volta che i paesi occidentali hanno sanzionato la Russia per l’annessione della Crimea, il paese ha accumulato circa 630.2 miliardi di dollari in riserve estere. Tuttavia, due terzi delle sue riserve sono al momento congelati.

Russia è vicina al default
Le riserve totali della Russia

Questo significa che la Russia avrebbe il denaro per pagare ma non può accedere a una parte di esso.
Inoltre le severe sanzioni, ostacolano la sua capacità di trasferire i pagamenti agli obbligazionisti. Il Tesoro statunitense questa settimana si è mosso per fermare i pagamenti del debito in dollari dai conti del paese presso le banche statunitensi. Più specificamente, la Russia è disposta a pagare, ha i soldi per pagare, ma le banche non glielo permettono.

JPMorgan Chase & Co., che è la banca corrispondente per le obbligazioni, non ha ottenuto l’approvazione dal Tesoro per elaborare i pagamenti dovuti questa settimana.

Dall’invasione russa dell’Ucraina, tutte e tre le principali società di rating – Fitch, S&P e Moody’s – hanno declassato il debito russo da investment grade a “junk”.

Cosa succede se la Russia va in default?

Un default potrebbe essere molto grave per la Russia. L’invasione dell’Ucraina ha lasciato il paese con pochi amici nella comunità internazionale. L’inadempienza probabilmente interromperebbe l’accesso ai finanziamenti esteri per anni.

L’economia russa è già in sofferenza. Molti acquirenti stanno evitando il greggio russo. Dozzine di società internazionali hanno sospeso le operazioni nel paese.

Il dolore di un default si farà sentire in gran parte all’interno del paese. Secondo l’amministratore delegato del Fondo monetario internazionale, Kristalina Georgieva, è improbabile che si sviluppi una crisi finanziaria oltre i confini russi al momento. Questo perché l’esposizione delle banche occidentali non è rilevante dal punto di vista sistemico.
In ogni caso il default russo arriverebbe in un momento di grande incertezza sui mercati globali.

ARTICOLI CORRELATI

Russia fuori dallo swift: è davvero isolata dal sistema finanziario?

Il divieto del petrolio russo e le possibili conseguenze

Le alternative dell’Europa al gas russo

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario. Non per scelta ma perchè nessuno glielo lo ha insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perchè se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione. Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.
RISCHI DI INVESTIMENTO
Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.