Oro ai Massimi Storici: Scopriamo i Motivi!

Nell’ultimo mese, il prezzo dell’oro ha raggiunto nuovi massimi storici e assistito a una delle sue più straordinarie accelerazioni di sempre. L’impennata non ha solo sorpreso gli investitori e gli analisti di tutto il mondo, ma ha anche acceso un vivace dibattito su quali fattori

Scopri

Battere un’Indice Azionario: la Sfida dei Gestori di Fondi

Nel dinamico mondo degli investimenti, uno degli obiettivi più ambiti dai gestori di fondi è superare i benchmark di mercato. Ma negli ultimi anni, battere un indice azionario è diventato sempre più difficile. Le cause? L’evoluzione delle strategie di investimento e la crescente complessità dei

Scopri

Tutte le previsioni sbagliate di Wall Street per il 2023

Alla fine del 2022, l’umore tra gli strateghi azionari e obbligazionari era cupo. Tutti erano convinti che una recessione fosse alle porte. Le azioni sarebbero dovute scendere mentre le obbligazioni sarebbero dovute aumentare mentre la Fed continuava il suo ciclo di inasprimento più aggressivo degli ultimi 40 anni. Con la fine delle restrizioni Covid, la Cina avrebbe dovuto sovraperformare. Ma, alla fine, le previsioni di Wall Street per il 2023 si sono rivelate sbagliate.

Ciò che doveva salire è sceso, o ha lateralizzato. E ciò che doveva scendere è andato su. La radice degli errori è stata la previsione di una recessione. Secondo gli analisti, i consumatori e le aziende ad un certo punto avrebbero dovuto accusare l’inasprimento della Fed. Ma alla fine la crescita ha effettivamente accelerato quest’anno mentre l’inflazione ha rallentato. Al mix si è aggiunto l’entusiasmo per l’intelligenza artificiale.

Le azioni statunitensi

L’anno è iniziato con il botto. L’S&P 500 è aumentato del 6% solo a gennaio. A metà anno, era in rialzo del 16%. Il rally ha accelerato a novembre, quando il rallentamento dell’inflazione ha alimentato la speculazione sui tagli dei tassi della Fed.

Tra tutti gli strateghi di Wall Street, Wilson di Morgan Stanley era il più pessimista. Aveva correttamente previsto il crollo del mercato azionario del 2022, che pochi altri avevano visto arrivare. Quella previsione lo aveva reso lo stratega preferito nei sondaggi degli investitori istituzionali per due anni consecutivi.

A Wilson si aggiunsero molti altri. La stima media degli strateghi azionari indicava una visione ribassista che non si vedeva da almeno 23 anni. Ma quest’anno l’S&P 500 è salito di oltre il 20% e il Nasdaq di oltre il 50%, il più grande guadagno annuale dal boom delle dot-com.

previsioni sbagliate Wall Street 2023 S&P 500

Perfino Marko Kolanovic di JPMorgan, che aveva insistito per gran parte del 2022 che le azioni erano sulla cuspide di un rimbalzo, aveva capitolato. Fu Wilson, però, a diventare il volto pubblico degli orsi, preoccupato per i margini di profitto aziendali. A gennaio, prevedeva che l’S&P potesse cadere più del 20% prima di riprendersi. E a maggio, con il benchmark in aumento di quasi il 10% nell’anno, invitava gli investitori ad essere cauti: “Questo è ciò che fanno i mercati ribassisti: sono progettati per ingannarti, confonderti, farti fare cose che non vuoi fare.”

Le obbligazioni

I rendimenti dei titoli del Tesoro sono aumentati nel 2022 mentre la Fed ha posto fine alla sua politica di tassi di interesse vicini allo zero. L’aumento dei tassi è stato così veloce che si pensava che qualcosa si sarebbe rotto nell’economia e che le obbligazioni sarebbero aumentate mentre gli investitori si precipitavano nelle attività più sicure.

Il team di Bank of America – come la stragrande maggioranza dei meteorologi – prevedeva solidi guadagni per gli investitori obbligazionari, che avevano appena subito la loro peggiore perdita annuale in decenni. La banca era tra una manciata di aziende che vedevano il rendimento dei Treasury a 10 anni scendere fino al 3,25% entro la fine del 2023.

Per un momento, sembrava avere ragione. A marzo la Silicon Valley Bank e altri istituti di credito sono crollati dopo aver subito enormi perdite su investimenti a reddito fisso per colpa degli aumenti dei tassi della Fed. Gli investitori si sono preparati per una crisi. I titoli del Tesoro hanno registrato un rally che ha portato il rendimento a 10 anni fino all’obiettivo di BofA.

Ma il panico non è durato a lungo. La Fed è riuscita a contenere rapidamente la crisi e i rendimenti hanno ripreso la loro costante salita durante l’estate e l’inizio dell’autunno mentre la crescita economica ha accelerato.

Il rimbalzo obbligazionario di fine anno, guidato dal pivot accomodante della Fed, ha riportato i rendimenti al 3,8%, quasi allo stesso livello in cui era un anno fa. Gli operatori stanno anticipando massicci tagli dei tassi l’anno prossimo. Negli ultimi due anni i mercati hanno ripetutamente commesso l’errore di aspettarsi una svolta politica così acuta e potrebbero farlo di nuovo.

rendimento 10 anni 2023

La Cina

Con l’uscita dal Covid Zero, gli strateghi di Goldman, JPMorgan e altri prevedevano che la Cina avrebbe aiutato a spingere al rialzo le azioni dei mercati emergenti. Ma la seconda economia più grande del mondo ha vacillato mentre la crisi immobiliare si è aggravata. La ripresa della Cina è sbiadita molto rapidamente. L’effetto netto positivo della riapertura in Cina è stato minore rispetto a quello visto in altre parti del mondo. Gli investitori si sono ritirati e i titoli cinesi sono crollati.

crollo azioni cinesi 2023
ARTICOLI CORRELATI:

I migliori trade del 2023

Rally di Natale 2023: tutto quello che devi sapere

Il futuro del rally azionario dipenderà dai profitti derivanti dall’intelligenza artificiale


MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.