L’effetto delle Elezioni Anticipate di Macron sul Mercato Francese

L’annuncio delle elezioni anticipate da parte del presidente Emmanuel Macron ha generato una significativa incertezza nel settore finanziario francese. Dopo anni di sforzi per posizionare Parigi come centro finanziario europeo post-Brexit, le nuove elezioni potrebbero mettere a rischio i progressi fatti. Questo articolo esplorerà l’effetto

Scopri

Come Affrontare la Correlazione Positiva tra Azioni e Obbligazioni

Nel mondo degli investimenti, una delle sfide più significative degli ultimi trent’anni si sta manifestando proprio ora: la forte correlazione positiva tra azioni e obbligazioni. Tradizionalmente, la classica allocazione 60/40 (60% azioni e 40% obbligazioni) ha offerto una diversificazione e una protezione del rischio naturale.

Scopri

L’Influenza del Dot Plot della Fed sui Mercati Finanziari

Quando si parla di trading e investimenti, la parola “Fed” richiama subito l’attenzione. La Federal Reserve, la banca centrale degli Stati Uniti, è un’istituzione che ha il potere di influenzare i mercati finanziari globali con le sue decisioni. Tra gli strumenti di comunicazione della Fed,

Scopri

I migliori trade del 2023

Come ogni anno, il mercato ha creato vincitori e vinti. L’euforia per l’intelligenza artificiale ha spinto l’intero mercato azionario. L’ottimismo per la riapertura della Cina ha avuto vita breve. Contrariamente alle aspettative, un gran numero di operazioni si sono rivelate redditizie. Dalla mania dell’intelligenza artificiale alla crisi immobiliare della Cina fino al ritorno di Bitcoin, ecco quali sono stati i migliori trade del 2023.

L’euforia dell’intelligenza artificiale

Niente è stato in grado di fermare l’euforia dell’intelligenza artificiale. Né le valutazioni elevate, né i recenti drammi di OpenAI. E nemmeno il timore che la nuova tecnologia non sia all’altezza delle aspettative. Le sette maggiori aziende tecnologiche – le “Magnifiche Sette” – sono responsabili del 65% del rally dell’S&P 500 di quest’anno. Il grande vincitore è stato Nvidia, che ha sovraperformato l’S&P 500 di oltre 200 punti percentuali.

A gennaio, quando l’euforia per l’IA è decollata, l’esposizione degli hedge fund ai titoli tecnologici aveva raggiunto minimi pluriennali. Ciò li ha costretti a recuperare. Alla fine di settembre, la loro esposizione alla tecnologia è balzata al 99° percentile dei dati storici.

La volatilità delle obbligazioni

Alla fine dell’anno scorso, gli esperti si aspettavano che il 2023 sarebbe stato l'”anno dei bond”. Quella previsione è fallita ma c’è chi, come il miliardario Bill Ackman, è riuscito a trarre generosi profitti da quello che si è rivelato un anno di grandi oscillazioni per le obbligazioni.

Il fondatore di Pershing Square Capital Management è riuscito a cronometrare il mercato in maniera quasi perfetta. Ad agosto aveva dichiarato di essere short sulle obbligazioni a lungo termine, citando l’elevata inflazione e il crescente deficit pubblico. Verso la fine di ottobre, quando i rendimenti sui titoli del Tesoro di riferimento hanno raggiunto il picco oltre il 5%, Ackman ha annunciato di aver liquidato il trade.

Il crollo delle banche regionali

Il ciclo di stretta monetaria più rapido degli ultimi decenni avrebbe dovuto stimolare il reddito netto da interessi delle banche. Infatti, prima che esplodesse la crisi delle banche regionali, i fondi comuni di investimento erano fortemente sovrappesati sui titoli finanziari.

I programmi di emergenza, i salvataggi e l’intervento del governo hanno contribuito a contenere la crisi. Ma non hanno fatto molto per arrestare il crollo delle banche regionali, che quest’anno sono scese mentre il mercato azionario più ampio ha registrato un rally.

La ripresa della Cina non è andata come previsto

Gli strateghi di Wall Street vedevano aumenti a due cifre per le azioni cinesi lo scorso dicembre. Quasi tutti prevedevano che la seconda economia più grande del mondo si sarebbe ripresa grazie al ritiro delle restrizioni Covid. Ma le cose non sono andate come previsto. Le azioni cinesi hanno toccato nuovi minimi e i principali benchmark hanno sottoperformato a livello globale. L’indice MSCI China è sceso di oltre il 14% su base annua.

Alcune aziende sono state inghiottite dalla crisi immobiliare. Country Garden, un tempo il più grande sviluppatore cinese, è precipitato in default e Evergrande Group ha lottato per evitare la liquidazione. Alcune obbligazioni in dollari di Evergrande vengono ora scambiate a circa 1 centesimo di dollaro.

Azioni Giapponesi

Il Giappone è emerso tra i paesi preferiti dagli investitori quest’anno. Diversi fattori hanno contribuito a migliorare il sentiment. La crescita economica si è ripresa e la banca centrale potrebbe finalmente essere pronta ad abbandonare la sua politica monetaria ultra-espansiva. Anche l’interesse di Warren Buffett ha contribuito al rally delle azioni giapponesi quest’anno. Il leggendario investitore ha dichiarato ad aprile che stava prendendo in considerazione ulteriori investimenti giapponesi dopo aver aumentato le sue partecipazioni nelle società commerciali della nazione. L’indice di riferimento Topix è salito al massimo degli ultimi 33 anni.

Un’altra operazione di successo è stata la vendita allo scoperto dei titoli di Stato giapponesi. Gli investitori avevano scommesso sulla fine della politica monetaria ultra-espansiva della Bank of Japan. Anche se alla fine hanno ricevuto una certa conferma con l’allentamento del programma di controllo della curva dei rendimenti, i ribassisti obbligazionari sono chiaramente i vincitori dell’anno. L’azione monetaria si è rivelata meno aggressiva del previsto.

Coloro che si aspettavano un’inversione di tendenza nella debolezza dello yen non sono stati così fortunati. La valuta è ancora la peggiore in Asia e tra le peggiori performance valutarie del G10. Ma il carry trade sullo yen ha dato risultati favolosi.

Il ritorno di Bitcoin

Il mercato delle criptovalute ha vacillato dopo i crolli e gli scandali degli ultimi due anni. Durante la prima metà dell’anno, il mercato non è riuscito a gestire più di una tiepida ripresa. La liquidità è evaporata e le autorità di regolamentazione si sono scatenate con una serie di azioni legali contro i leader di mercato come Binance e Coinbase.

L’inversione di tendenza ha avuto luogo dopo che le società di investimento guidate da BlackRock hanno presentato una raffica di domande per quotare gli ETF che seguono il prezzo spot di Bitcoin. L’ottimismo secondo cui gli ETF otterranno l’approvazione e stimoleranno un’adozione più ampia di Bitcoin, combinato con la risoluzione legale di alcuni casi crypto e le aspettative per i tagli dei tassi della Fed, hanno contribuito a potenziare i guadagni. Il risultato: Bitcoin è più che raddoppiato quest’anno.

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.