Cosa fa muovere i mercati? Sintesi Macro – Settimana 29

cosa fa muovere i mercati settimana 29
La tabella è da intendersi solo ed esclusivamente a scopo informativo e didattico. Nessuna informazione o dato in essa contenuti vuole essere un consiglio finanziario per il lettore, che declina l’autore da qualsiasi responsabilità.

Dopo un breve miglioramento, i dati macro statunitensi sono tornati al loro trend al ribasso. Non si tratta solo dei dati flash del PMI, che hanno mostrato che l’attività commerciale si è contratta per la prima volta in più di due anni a luglio.

cosa fa muovere i mercati settimana 29
L’indice di output composito del PMI è sceso di 4,8 punti a 47,5, la lettura più debole da maggio 2020.

Segnali di deterioramento delle condizioni economiche sono arrivati anche dal mercato del lavoro e quello immobiliare. Il numero di americani che hanno chiesto l’indennità di disoccupazione la scorsa settimana è salito al livello più alto degli ultimi otto mesi. La media a 4 settimane, che smussa l’alta volatilità dei dati, è aumentata di 4.500 unità.

cosa fa muovere i mercati settimana 29
I sussidi di disoccupazione hanno raggiunto il massimo di otto mesi fa

Allo stesso tempo, il sentiment dei costruttori di case è sceso ai minimi di maggio 2020, poiché l’inflazione e i tassi di interesse più elevati hanno danneggiato il traffico e le vendite degli acquirenti. A sostegno del pessimismo, le vendite di case sono crollate del 5,4% su base mensile.

I dati macroeconomici deboli si sono tradotti in una diminuzione delle aspettative sugli aumenti dei tassi d’interesse. Il mercato adesso sta scontando una probabilità del 9% di un aumento di 100 punti base alla riunione della Fed di mercoledì e un 33% di un aumento di 75 punti base a settembre. Allo stesso tempo, i trader dei tassi si aspettano un taglio di 25 punti base in Q1 2023.

La percentuale di gestori di fondi che si aspetta rendimenti obbligazionari più alti è scesa al minimo in 3 anni, mentre la percentuale che si aspetta tassi a breve termine più alti sta scendendo velocemente.

aspettative sui tassi d'interesse USA
La percentuale di gestori di fondi che si aspetta rendimenti obbligazionari più alti è scesa, superando il minimo di marzo 2020

In queste informazioni è incorporato il pensiero che l’economia non resisterà all’inasprimento monetario della Fed e che probabilmente, ad un certo punto, l’inflazione dovrà scendere e riadattarsi a condizioni economiche più deboli. Il recente comportamento del decennale, sembra essere in linea con tutto ciò. Dal grafico si può notare la formazione di un testa e spalle d’inversione.

i rendimenti obbligazionari hanno raggiunto il picco?

Sebbene la sessione di venerdì sia stata piuttosto debole, il mercato azionario ha registrato la sua migliore settimana in un mese. Il drawdown dai massimi di gennaio si è ridotto a circa il 17%.

Venerdì, l’S&P 500 è sceso per la prima volta in quattro giorni, mentre il Nasdaq ha sottoperformato i principali benchmark, chiudendo in ribasso dell’1,8%. A guidare le perdite dell’ultimo giorno della settimana sono stati gli scarsi risultati di Snap Inc. e Twitter, che hanno sollevato la preoccupazione per la spesa pubblicitaria online e hanno pesato sulle azioni di Meta Platforms e di Alphabet.

Nella settimana, le utilities sono state le peggiori mentre i consumer discretionary hanno avuto le migliori performance, seguiti dai materials e i titoli industriali.

performance settimanali dei settori
Le performance settimanali dei settori dell’S&P 500 dalla mia piattaforma Quantaste

Si sta diffondendo la speculazione secondo cui il peggio del sell off è passato. Il sondaggio di Bank of America più seguito da Wall Street ha mostrato che il pessimismo dei gestori di fondi ha raggiunto livelli di capitolazione. Le aspettative sulla crescita globale e sui profitti hanno raggiunto dei minimi storici. Ad evidenziare il sentiment negativo sono stati anche i dati sui livelli di cash e sull’esposizione azionaria. Quest’ultima si è ridotta drasticamente.

Anche i flussi dei fondi hanno iniziato a riflettere la rassegnazione degli investitori. Secondo i dati di EPFR Global, gli investitori hanno prelevato $ 4.5 miliardi dai fondi comuni di investimento globali incentrati sulle equities per cinque settimane consecutive.

la capitolazione degli investitori

Dal minimo di metà giugno, l’S&P 500 è salito del 9%, riportandosi al di sopra della sua media mobile a 50 periodi. Questo rimbalzo è il primo quest’anno che è riuscito a durare più di un mese.

S&P 500

Ci sono alcuni aspetti tecnici a sostegno della tesi rialzista, soprattutto quelli relativi al market breadth. Tuttavia, i rischi al ribasso rimangono reali e gli hedgers ne sono consapevoli. I futures del VIX a lunga scadenza sono ben al di sopra del range pre-COVID, riflettendo la persistente avversione al rischio degli investitori.

i future del VIX
I futures del VIX a lunga scadenza

La BCE e il nuovo strumento “anti crisi”

La Banca centrale europea ha aumentato il suo tasso d’interesse di riferimento di mezzo punto percentuale, il primo aumento in più di un decennio. Con l’aumento sovradimensionato, la Lagarde ha posto fine alla “forward guidance”, dichiarando che il Consiglio direttivo valuterà gli aumenti dei tassi riunione per riunione.

La BCE ha svelato il “Transmissions Protection Mechanism” (TPI), il cui scopo è salvaguardare la corretta trasmissione della politica monetaria in tutta l’Euro Area. Lo strumento consentirà al Consiglio direttivo di mantenere il suo mandato di stabilità dei prezzi. Come previsto, non sono state fornite molte informazioni ma la BCE si è limitata ad affermare che gli acquisti non saranno soggetti a restrizioni.

L’annuncio dello strumento anti crisi ha fatto ben poco per calmare lo spread BTP-Bund. Tenere sotto controllo il mercato obbligazionario italiano nel bel mezzo delle tensioni politiche sarà molto difficile per la BCE.


spread BTP-Bund
Lo spread BTP-Bund

I rendimenti sovrani europei sono stati contrastanti durante la settimana, nonostante un forte calo venerdì a seguito dell’uscita del flash PMI, che è scivolato in contrazione. Il rendimento delle obbligazioni tedesche a due anni ha registrato il calo giornaliero più grande dal panico di Lehman Brothers nel 2008, scendendo di 25 punti base.

cosa fa muovere i mercati settimana 29
ARTICOLI CORRELATI:

Cosa fa muovere i mercati? Sintesi Macro – Settimana 28

Cosa fa muovere i mercati? Sintesi Macro – Settimana 27

Cosa fa muovere i mercati? Sintesi Macro – Settimana 26

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.