Come Investire in Arte: Strategie Innovative e Consigli Pratici

Investire in arte non è solo un modo per arricchire il proprio spazio con bellezza e cultura, ma può anche rappresentare una strategia di investimento interessante e potenzialmente redditizia. Tuttavia, come ogni investimento, comporta rischi e richiede conoscenza e preparazione. Nel 2023, il valore complessivo

Scopri

Come Eseguire il Carry Trade e Massimizzare i Profitti

Il carry trade è un argomento di grande rilevanza nel mondo della finanza. Questo strumento di investimento, se ben compreso e gestito, può offrire opportunità significative. Tuttavia, è essenziale essere consapevoli dei rischi che comporta. In questo post, esamineremo il funzionamento del carry trade, le

Scopri

Investire nel Mercato del Rame 2024: Tra Realtà e Speculazione

Investire nel mercato del rame sta emergendo come una delle opportunità più interessanti nel 2024. Con un incremento significativo dei prezzi, questo metallo sta attirando l’attenzione di investitori e analisti in tutto il mondo. Questo articolo esplorerà le dinamiche attuali del mercato del rame, mettendo

Scopri

Cosa fa muovere i mercati? Sintesi Macro – Settimana 51

cosa fa muovere mercati settimana 51
La tabella è da intendersi solo ed esclusivamente a scopo informativo e didattico. Nessuna informazione o dato in essa contenuti vuole essere un consiglio finanziario per il lettore, che declina l’autore da qualsiasi responsabilità.

La settimana di trading prima del Natale ha visto una sfilza di dati macroeconomici e una dichiarazione inaspettata della Bank of Japan che è stata in grado di muovere i mercati globali.

Le azioni statunitensi sono scese, con il Nasdaq che è stato il peggiore tra gli indici chiudendo in negativo per la terza settimana consecutiva. Il Dow Jones è riuscito a guadagnare ma è ancora in calo su base month-to-date. Tuttavia, l’indice delle blue-chips è impostato per il suo anno migliore dal 1933 rispetto all’S&P 500.

Dow Jones sovra performance S&P 500

I titoli finanziari hanno sovraperformato, mentre le tech e i consumer discretionary sono rimasti indietro.

performance settori S&P 500 dicembre
Dati elaborati dalla piattaforma Quantaste

Anche le obbligazioni sono state scaricate nella settimana appena conclusa, guidate dal segmento a lungo termine. Il rendimento a 10 anni è stato in rialzo di 26 punti base, il più grande aumento settimanale da aprile.

Il dollaro è sceso, tornando ai minimi post-CPI. Le criptovalute hanno continuato il loro trading range-bound a basso volume con Bitcoin che ha chiuso intorno ai $ 17.000.

L’oro è rimasto invariato per la terza settimana consecutiva intorno a $ 1800 mentre il petrolio ha superato gli 80 dollari nella migliore settimana dall’inizio di ottobre.

La Bank of Japan sorprende i mercati

La modifica del programma di yield curve control della Bank of Japan era del tutto inaspettata. Adesso il rendimento dei titolo a 10 anni potrà spostarsi di 50 punti base su entrambi i lati del suo obiettivo dello 0%, un intervallo più ampio rispetto al precedente (25 punti base).

Il governatore Kuroda ha sottolineato che la mossa è stata una messa a punto della politica monetaria ultra-espansiva che serve a migliorare il funzionamento del mercato piuttosto che un ritiro dello stimolo. “Questo cambiamento migliorerà la sostenibilità del nostro quadro di politica monetaria. Non è assolutamente una revisione che porterà all’abbandono del programma di yield curve control o all’uscita dallo stimolo”, ha affermato Kuroda alla conferenza stampa dopo la riunione.

Come ampiamente previsto, la BOJ ha mantenuto invariati i tassi di interesse al -0,1% e aumentato gli acquisti mensili di titoli di Stato giapponesi a 9 trilioni di yen al mese dai precedenti 7,3 trilioni di yen.

Mentre la Bank of Japan ha affermato che la modifica del programma di YCC serve a migliorare la sostenibilità del suo allentamento monetario, molti economisti hanno interpretato la mossa come una base preliminare per uscire dallo stimolo monetario.

In qualsiasi modo vogliamo vederla, la decisione della BOJ ha vaste implicazioni per i mercati globali. Ciò è dovuto al ruolo dello yen giapponese come una delle valute di finanziamento più importanti al mondo. Per anni lo yen è stato una delle valute più economiche in circolazione, poiché la BOJ ha fissato i tassi di interesse sotto lo zero e contenuto i rendimenti obbligazionari con il suo programma di yield curve control.

La mossa mette in dubbio il ruolo dello yen come valuta di finanziamento a buon mercato e ha le potenzialità per mettere in moto un processo di riorganizzazione del capitale globale. I tassi più alti in patria potrebbero far sì che gli investitori giapponesi prelevino il loro denaro dall’estero e lo investano in asset domestici.

L’indicatore di inflazione preferito dalla Fed

La lettura del core PCE è stata leggermente più calda del previsto a novembre con il +4,7% rispetto all’anno precedente contro le aspettative del +4,6%. L’aumento mensile dello 0,2% era in linea con le aspettative.

ll PCE è cresciuto dello 0,1%, molto meno del mese precedente quando si era registrato un +0,3%. Rispetto all’anno scorso, il dato è cresciuto del 5,5%.

Affinché la stima di inflazione del 4,8% del Summary of Economic Projections del FOMC venga raggiunta, il PCE di dicembre dovrebbe accelerare in modo significativo, cosa che la maggior parte degli analisti considera altamente improbabile.

La spesa degli americani è aumentata meno del previsto, mentre il reddito è aumentato leggermente, con la spesa reale invariata su base mensile. Su base annua, la crescita della spesa è stata la più lenta da febbraio 2021.

spesa consumatori reddito USA

La crescita salariale è tornata ai livelli pre-Covid. Infine, il tasso di risparmio è salito modestamente al 2,4% ma rimane vicino ai minimi di 17 anni.

Le aspettative di inflazione diminuiscono

A dicembre le aspettative di inflazione a un anno dell’Università del Michigan sono scese dal 4,6% (flash) al 4,4% (dal 4,9% di novembre), raggiungendo il minimo da giugno 2021.

La lettura headline del sentiment è salita rispetto al mese precedente. I consumatori rimangono relativamente pessimisti ma gli atteggiamenti estremamente negativi si sono attenuati, sulla base dell’allentamento delle pressioni inflazionistiche. I giudizi sulle finanze personali, attuali e prospettiche, sono rimasti sostanzialmente invariati rispetto a novembre.

Gli ordini di beni durevoli registrano il calo più grande dal lockdown

Gli ordini di beni durevoli statunitensi sono crollati del 2,1% su base mensile nei dati preliminari di novembre, un risultato considerevolmente peggiore del calo dell’1% previsto. Questo è il più grande calo su base mensile dal lockdown del Covid. La crescita su base annua è la più lenta da febbraio 2021.

calo ordini beni durevoli usa

Gli aeromobili e le parti non per la difesa sono diminuiti del 36,4%, mentre gli aeromobili e le parti per la difesa sono diminuiti dell’8,6%. Le spedizioni di beni strumentali non per la difesa, esclusi gli aerei, che confluiscono direttamente nei calcoli del PIL, sono diminuite dello 0,1%.

La crescente incertezza economica e i rapidi rialzi dei tassi della Fed si stanno rivelando nelle intenzioni di spesa in conto capitale e ci si chiede se questo sia l’inizio di una tendenza al ribasso degli ordini mentre il PMI del settore manifatturiero sta crollando.

ARTICOLI CORRELATI:

Cosa fa muovere i mercati? Sintesi Macro – Settimana 50

Cosa fa muovere i mercati? Sintesi Macro – Settimana 49

Cosa fa muovere i mercati? Sintesi Macro – Settimana 48

Cosa fa muovere i mercati? Sintesi Macro – Settimana 47

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.