Investire nel Nucleare: Il Futuro dell’Energia per Data Center e IA

Negli ultimi anni, abbiamo assistito a un aumento vertiginoso del consumo di elettricità, spinto dall’espansione dei data center, delle criptovalute e delle tecnologie di intelligenza artificiale (IA). Immagina un futuro dove la richiesta di energia continua a crescere a un ritmo senza precedenti, e dove

Scopri

Investimenti in AI: Opportunità d’Oro o Trappola Finanziaria?

Negli ultimi anni, l’intelligenza artificiale (AI) ha vissuto una crescita esponenziale, sia in termini di sviluppo tecnologico che di investimenti, offrendo opportunità senza precedenti ma anche significativi rischi. In questo articolo, esploreremo le tendenze attuali, le applicazioni più promettenti e le preoccupazioni degli investitori, fornendo

Scopri

Powell Mette in Guardia sui Rischi del Mercato del Lavoro

Il presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, ha recentemente lanciato un avvertimento sui rischi del mercato del lavoro, sottolineando che l’inflazione non è l’unico pericolo per l’economia. Durante le sue dichiarazioni al Congresso, Powell ha evidenziato come il raffreddamento del mercato del lavoro e l’incertezza

Scopri

L’Impatto del Fallimento di Mt. Gox sul Prezzo di Bitcoin

Negli ultimi giorni, Bitcoin ha subito una flessione, alimentata dai timori di possibili vendite da parte dei creditori dell’exchange fallito Mt. Gox. Questo ha generato dubbi sulla tenuta del mercato rialzista delle criptovalute iniziato l’anno scorso. Ma cosa sta succedendo esattamente e perché il fallimento

Scopri

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 24

cosa fa muovere wall street borsa europea settimana 24
La tabella è da intendersi solo ed esclusivamente a scopo informativo e didattico. Nessuna informazione o dato in essa contenuti vuole essere un consiglio finanziario per il lettore, che declina l’autore da qualsiasi responsabilità.

Una nuova ondata di ansia ha travolto i mercati globali, mentre le preoccupazioni per una crisi politica in Francia si intensificano. Gli investitori hanno iniziato a ridurre il rischio e a spostare i loro capitali verso asset più sicuri come obbligazioni, oro e dollaro.

Le azioni francesi hanno perso circa 210 miliardi di dollari in valore questa settimana, una cifra paragonabile all’economia della Grecia, in seguito all’annuncio del presidente Emmanuel Macron di indire elezioni anticipate. L’indice CAC 40 ha esteso le perdite a oltre il 6%, con Societe Generale SA, BNP Paribas SA e Credit Agricole SA in calo di oltre il 10% ciascuna. La situazione ha pesato sul benchmark paneuropeo Stoxx 600, che ha registrato la settimana peggiore da ottobre. Le obbligazioni francesi sono state al centro della tempesta, con il premio richiesto dagli investitori per possedere titoli a 10 anni rispetto ai titoli tedeschi che ha raggiunto il massimo dal 2011.

performance euro stoxx 600 crisi in Francia

Negli Stati Uniti, le azioni hanno faticato a trovare trazione dopo che un indicatore del sentiment dei consumatori è sceso ai minimi di sette mesi, a causa dell’impatto persistente dei prezzi elevati sulle finanze personali. Nonostante ciò, sia l’S&P 500 che il Nasdaq hanno raggiunto nuovi massimi storici durante la settimana.

I rendimenti dei Treasury sono scesi al livello più basso da inizio maggio, mentre il dollaro ha raggiunto il livello più alto da novembre. L’euro è stato tra le valute principali con la peggior performance rispetto al dollaro questa settimana. Oro e petrolio sono aumentati, mentre Bitcoin ha subito un calo nonostante gli afflussi netti in ETF.

Altrove, la Bank of Japan sta facendo attendere gli investitori fino alla riunione di luglio per i dettagli sulla riduzione degli acquisti di obbligazioni, lasciando lo yen vulnerabile a ulteriori ribassi. La decisione della banca centrale di mantenere i tassi di interesse invariati era ampiamente prevista, ma i trader sono rimasti sorpresi dalla mancata indicazione di una tempistica per la riduzione degli acquisti di debito, spingendo ulteriormente al ribasso lo yen.

La Disinflazione

L’inflazione negli Stati Uniti ha mostrato segni di raffreddamento per il secondo mese consecutivo a maggio, un segnale incoraggiante per i funzionari della Federal Reserve. L’indice dei prezzi al consumo core, che esclude i costi di cibo ed energia, è salito dello 0,2% rispetto ad aprile. Su base annua, l’indice è aumentato del 3,4%, il ritmo più lento degli ultimi tre anni. Il CPI complessivo è rimasto invariato -grazie al calo dei prezzi della benzina – e ha registrato un aumento del 3,3% su base annua.

inflazione USA maggio 2024

I prezzi degli alloggi, che rappresentano la categoria più grande nei servizi, sono aumentati dello 0,4%, compensando il calo della benzina. L’affitto equivalente dei proprietari (OER), una sottocategoria degli alloggi e il più grande componente individuale del CPI, ha registrato un aumento simile.

Escludendo abitazioni ed energia, i prezzi dei servizi sono rimasti per lo più invariati rispetto ad aprile, il risultato più debole da settembre 2021. I costi dell’assicurazione auto sono scesi per la prima volta dal 2021. Anche le tariffe aeree sono scese ai livelli più bassi dell’anno scorso.

Ultime notizie dalla Fed: Solo un Taglio dei Tassi nel 2024

Come ampiamente previsto, la Fed ha deciso di mantenere i tassi stabili al livello più alto degli ultimi vent’anni durante la riunione di mercoledì scorso. I funzionari prevedono solo un taglio quest’anno, rispetto ai tre previsti a marzo. Questa mossa rafforza l’idea che i costi di finanziamento rimarranno alti per combattere l’inflazione. Per il 2025, invece, sono previsti quattro tagli, uno in più rispetto a quanto stimato precedentemente.

dot plot giugno 2024
Le proiezioni sui tassi dei funzionari della Fed (dot plot)

Il presidente della Fed, Jerome Powell, ha dichiarato che i recenti dati sull’inflazione sono incoraggianti, ma non sufficienti per giustificare un taglio dei tassi immediato.

Nel frattempo, altre banche centrali hanno già iniziato ad allentare la politica monetaria, come la Banca Centrale Europea e la Bank of Canada. Negli Stati Uniti, il mercato del lavoro continua a mostrarsi robusto, con un aumento dei salari medi e un tasso di disoccupazione salito al 4%.

In breve, la Fed sta adottando un approccio prudente, desiderando essere sicura di avere dati solidi prima di modificare i tassi. Gli investitori restano in attesa, sperando che ulteriori buone notizie sull’inflazione possano presto portare a un allentamento della politica monetaria.

Turbolenze in Francia

La Francia si trova in un momento critico con il suo debito sotto scrutinio e la stabilità politica in bilico. Gli investitori e i mercati osservano con apprensione, consapevoli che le conseguenze di questi sviluppi potrebbero avere ripercussioni profonde non solo per la Francia, ma per tutta l’Eurozona.

L’attenzione allo spread OAT è ora più alta che mai. Questo spread – che misura la differenza tra i rendimenti dei titoli di stato francesi a 10 anni e quelli tedeschi – è salito notevolmente a causa di eventi recenti che hanno scosso i mercati.

Le preoccupazioni sono aumentate con la possibilità che il partito di estrema destra Rassemblement National di Marine Le Pen possa adottare politiche fiscali più lassiste se vincerà le elezioni legislative.

Gli investitori stranieri, che in passato consideravano il debito governativo francese e tedesco come un pilastro dell’UE, stanno ora mostrando preoccupazione per la direzione fiscale di Parigi. Recentemente, S&P Global Ratings ha declassato il debito francese, citando l’incapacità dell’amministrazione Macron di attuare riforme fiscali sufficienti per arrestare il deterioramento del profilo finanziario del paese.

Il rapporto debito/PIL potrebbe raggiungere il 112,1% entro il 2027, rispetto al 109% del 2023. Questo posizionerebbe la Francia tra i paesi più indebitati dell’Eurozona, subito dopo Grecia e Italia. Nonostante la sorprendente tolleranza del mercato obbligazionario per un peggioramento del rapporto deficit/PIL annuale, che è salito al 5,5% lo scorso anno, il declassamento ha scatenato una reazione negativa. La Commissione Europea prevede solo un miglioramento minimo al 5,3% per il 2024, e si ritiene altamente probabile che raccomanderà una procedura di deficit eccessivo per la Francia, richiedendo un piano fiscale strutturale entro la fine di settembre.

ARTICOLI CORRELATI:

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 23

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 22

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 21

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 20

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.