Il Dot Plot: che cos’è e perché è importante?

Il dot plot è il grafico a dispersione più osservato dai mercati. Da gennaio 2012, ogni tre mesi, la Federal Reserve cerca di aggiustare le aspettative dei partecipanti al mercato aggiornando le sue previsioni sui tassi d’interesse nel dot plot. E’ quindi un punto di riferimento per determinare la posizione della Fed.

Consiste in un grafico che mostra le stime sul tasso controllato dalla Fed (il fed funds rate). Ciascuno dei membri del Federal Open Market Committee (FOMC) assegna un punto a quello che considera l’intervallo medio appropriato del tasso di riferimento alla fine di ciascuno dei tre anni successivi e nel lungo periodo. Gli investitori si concentrano sul punto mediano che si ottiene dalle proiezioni totali.

A contribuite al dot plot sono in tutto 19 responsabili della politica monetaria, i sette governatori del consiglio della Fed a Washington più i presidenti delle 12 banche regionali.

I punti non sono nominativi, quindi non c’è modo di sapere qual è la stima del presidente della Fed.

dot plot giugno 2022

Come nasce il dot plot?

All’inizio del 2011, i funzionari della Federal Reserve stavano concludendo il secondo round del loro programma di acquisto di obbligazioni (quantitative easing) e progettando una strategia di uscita dallo stimolo monetario senza precedenti che ha seguito la grande crisi finanziaria del 2008.

Allo stesso tempo, Janet Yellen, allora vicepresidente della Fed, stava lavorando a un modo per trasmettere al pubblico maggiori informazioni sulle future mosse della banca centrale, in un momento in cui molti si aspettavano che un cambiamento della politica fosse vicino. Il risultato di quel lavoro è stato proprio il dot plot.

I funzionari del Federal Open Market Committee si riuniscono otto volte l’anno per formulare la loro politica monetaria. Prima di ogni incontro, presentano previsioni aggiornate per la crescita economica, la disoccupazione e l’inflazione. I punti del grafico mostrano le proiezioni dei tassi di interesse che si basano su tali previsioni economiche.

Perché il dot plot è importante?

Quando il diagramma a punti cambia, può inviare un potente messaggio agli investitori sul fatto che la banca centrale statunitense si aspetta di accelerare o rallentare l’inasprimento della politica monetaria. Crea anche un benchmark che può essere utilizzato per evidenziare le differenze tra il punto di vista ufficiale della Fed e quello dei mercati finanziari.

E’ importante precisare che le proiezioni non riflettono un impegno del FOMC ad agire e non sono una previsione ufficiale di consenso. Ogni singolo membro può basare le proprie previsioni su un modello economico diverso o su una serie di ipotesi. Inoltre, dei 12 presidenti regionali della Fed, solo cinque sono membri votanti del FOMC in un dato anno. Ciò solleva domande su quanto i punti riflettano accuratamente le intenzioni della Fed a lungo termine.

In passato la Fed ha esplorato la possibilità di creare un punto di consenso ma i funzionari sono giunti alla conclusione che sarebbe stato troppo difficile ottenere un accordo tra così tanti funzionari con opinioni diverse.

Cosa pensano i leader della Fed riguardo al dot plot?

Nel 2014, la Yellen, alla sua prima conferenza stampa come presidente della Fed, ha affermato che le persone non dovrebbero vedere il dot plot come il modo principale in cui il comitato comunica le sue intenzioni al pubblico.

Powell, che è subentrato alla Yellen nel febbraio 2018, ha affermato che il dot plot fornisce informazioni utili ma che, in alcune occasioni, è stato fonte di confusione.

Le proiezioni dei tassi di interesse cambiano al variare dell’economia e degli sviluppi nei mercati finanziari. La Fed sottolinea spesso la necessità di mantenere la flessibilità nonché la sua dipendenza dai nuovi dati. Ecco perché non dovresti focalizzarti troppo sul dot plot.

La forward guidance

Dopo la crisi finanziaria globale, i funzionari della Fed giunsero alla conclusione che fornire agli investitori indicazioni chiare per orientare le aspettative sui tassi di interesse li avrebbe aiutati a superare la peggiore recessione in una generazione. Tutte le grandi banche centrali del mondo iniziarono ad adottare la nuova strategia di comunicazione nota come forward guidance.

I responsabili politici sostengono che la forward guidance ha funzionato. Tassi d’interesse ai minimi, accompagnati dalle aspettative che si sarebbero mantenuti bassi, si sono tradotti in tassi a lungo termine più bassi, abbattendo il costo dei prestiti e dei mutui aziendali. Di conseguenza, le banche e le aziende hanno avuto più fiducia nel prestare e investire.

I critici affermano che l’approccio offriva messaggi contrastanti e creava confusione. Il miglior esempio è arrivato nel 2013, quando il presidente Ben Bernanke ha affermato che la Fed avrebbe potuto rallentare l’acquisto di obbligazioni nei prossimi incontri, innescando un crollo delle azioni globali e un aumento record dei rendimenti dei Treasury in un evento che è diventato noto come il “Taper Tantrum”.

Nell’ultima riunione del FOMC, i membri hanno deciso di procedere con un approccio “riunione per riunione” all’aumento dei tassi, limitando quindi la forward guidance.

ARTICOLI CORRELATI:

Cosa aspettarsi dal Jackson Hole

Non contare su un cambio di politica della Fed

Cosa potrebbe fermare l’inasprimento della Fed

In che modo l’aumento dei tassi viene trasmesso all’economia? Il ruolo delle condizioni finanziarie

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.

Cookie Policy