4 Suggerimenti per Proteggerti da un Crollo del Mercato

In un panorama finanziario alimentato da forti utili e inflazione contenuta, l’indice S&P 500 è salito a nuovi record, attirando gli investitori in preda alla FOMO. Eppure, dietro la facciata si nasconde un avvertimento. L’incredibile aumento del 30% dell’indice nelle ultime 52 settimane deriva da

Scopri

Chi sono gli uomini più ricchi del mondo nel 2024?

Il 2024 sta continuando a vedere l’ascesa dei titani tecnologici, della vendita al dettaglio e del lusso, con un gruppo ristretto di individui che accumula fortune oltre ogni comprensione. La ricchezza complessiva dei 10 individui più ricchi del mondo ammonta a 1,44 bilioni di dollari.

Scopri

Il Glossario dell’Intelligenza Artificiale

Chatbot E’ un software finalizzato alla comunicazione in linguaggio naturale con esseri umani e con il fine di automatizzare particolari compiti o reperire informazioni da banche dati. Questi prodotti possono sostenere conversazioni con le persone su argomenti che vanno dalle curiosità storiche alle ricette alimentari.

Scopri

Bitcoin sopra i 60.000 dollari: flussi record negli ETF Spot

Bitcoin ha superato i 60.000 dollari e si trova ora ad un passo dal suo massimo storico. I guadagni della criptovaluta più grande del mondo hanno alimentato un ampio rally delle crypto. Cosa c’è dietro all’ultima “mania digitale”? Inizierei col dire che adesso è chiaro

Scopri

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 26

cosa fa muovere wall street borsa europea settimana 26
La tabella è da intendersi solo ed esclusivamente a scopo informativo e didattico. Nessuna informazione o dato in essa contenuti vuole essere un consiglio finanziario per il lettore, che declina l’autore da qualsiasi responsabilità.

Il rally delle megacap tecnologiche ha guadagnato ulteriore slancio, con il Nasdaq 100 che ha segnato il suo miglior primo semestre di sempre. Quasi 5 trilioni di dollari sono stati aggiunti al valore delle società dell’indice da inizio anno. I guadagni delle megacap hanno contribuito a far salire l’indice S&P 500 del 16% nel 2023.

nasdaq performance primo semestre 2023

L’ossessione del mercato per l’IA generativa sta prevalendo su ogni questione importante che potrebbe potenzialmente trascinare verso il basso il sentiment: timori di recessione, livelli elevati di inflazione, prospettive di ulteriori aumenti dei tassi e rischi geopolitici.

Nel primo semestre, il rendimento dei titoli del Tesoro a 2 anni è salito di oltre 40 punti base, mentre il rendimento a 30 anni è sceso di oltre 10 punti base. La curva dei rendimenti è crollata al ribasso nel secondo trimestre, appiattendosi fino alla chiusura trimestrale più invertita di sempre.

Il dollaro ha chiuso il mese in calo e il trimestre piatto. E’ in modesto calo da inizio anno.

Bitcoin ha avuto il miglior H1 dal 2019, con un aumento di oltre l’80% a $ 31.000.

Le materie prime sono in calo per il quarto trimestre degli ultimi cinque. L’oro è sceso negli ultimi due mesi, dopo essersi avvicinato ai massimi record di oltre $ 2000. Per ora si mantiene sopra i $ 1900.

Il petrolio Brent ha registrato la sua serie più lunga di perdite trimestrali in più di tre decenni, tra robuste forniture e persistenti preoccupazioni sulla domanda. Il West Texas Intermediate ha registrato il suo primo calo trimestrale consecutivo dal 2019.

Le misure di inflazione preferite dalla Fed si raffreddano

Le misure di inflazione preferite dalla Fed si sono raffreddate a maggio. L’indice dei prezzi della spesa per consumi personali (PCE) è aumentato dello 0,1% rispetto al mese precedente e del 3,8% rispetto a un anno fa. Il core PCE – che esclude cibo ed energia – è aumentato del 4,6% da maggio 2022.

inflazione PCE maggio 2023

La spesa al consumo, corretta per i prezzi, è stata leggermente modificata dopo un aumento dello 0,2% rivisto al ribasso ad aprile. Da febbraio a maggio, la spesa delle famiglie si è sostanzialmente arrestata dopo l’impennata di inizio anno. La spesa per merci è diminuita, mentre è aumentata la spesa per servizi.

Una metrica chiave segnalata dal presidente della Fed ha mostrato un gradito rallentamento. L’inflazione dei servizi, esclusi i servizi abitativi ed energetici, è aumentata dello 0,2% a maggio rispetto al mese precedente, l’aumento più piccolo da luglio dello scorso anno. La cifra è aumentata del 4,5% rispetto a un anno fa.

Mentre ci sono alcuni progressi nei dati sull’inflazione, il tasso rimane ben al di sopra dell’obiettivo del 2% della Fed. Alla luce di ciò, i funzionari della banca centrale hanno segnalato che prevedono di dover aumentare i tassi di interesse altre due volte quest’anno, potenzialmente a partire dalla riunione del mese prossimo.

La recessione dovrà essere rimandata

Il consenso continua ostinatamente a prevedere una recessione imminente, ma i dati economici stanno raccontando una storia molto diversa in questo momento. Una raffica di dati ha mostrato una forza sorprendente in diversi angoli dell’economia statunitense, dipingendo un quadro di resilienza e ritardando ulteriormente l’arrivo di una recessione.

Gli acquisti di nuove case sono saliti al tasso annuo più veloce in più di un anno, gli ordini di beni durevoli hanno superato le stime e la fiducia dei consumatori ha raggiunto il livello più alto dall’inizio del 2022. I prezzi delle case negli Stati Uniti sono aumentati per il terzo mese consecutivo.

economia stati uniti resiliente recessione rimandata

Nel complesso, i dati hanno contribuito a spingere il Bloomberg Economic Surprise Index degli Stati Uniti al massimo da febbraio 2021, un duro promemoria di quanto tristemente sbagliato sia stato il consenso quest’anno.

Nonostante l’attuale serie di dati, il consenso vede ancora una probabilità di recessione del 64% nei prossimi 12 mesi.

I dati preliminari sull’inflazione in Europa

L’Europa ha fornito i dati preliminari sull’inflazione di giugno. Se si guardano i numeri principali, l’inflazione spagnola è scesa sotto il 2%, mentre gli aumenti dei prezzi tedeschi hanno continuato a salire. Escludendo cibo ed energia, che hanno avuto impatti molto diversi nei singoli paesi europei, l’inflazione core per le due nazioni è ancora in aumento e rimane spiacevolmente alta.

dati preliminari inflazione eurozona giugno 2023

In Italia, il tasso di inflazione è sceso al minimo di 14 mesi a giugno. I prezzi al consumo sono aumentati del 6,7% rispetto all’anno precedente, notevolmente al di sotto dell’aumento dell’8% di maggio. Il rallentamento degli aumenti dei prezzi delle utenze e i costi di trasporto più bassi hanno contribuito a ridurre il ritmo generale.

ARTICOLI CORRELATI:

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 25

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 24

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 23

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 22

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.