L’effetto delle Elezioni Anticipate di Macron sul Mercato Francese

L’annuncio delle elezioni anticipate da parte del presidente Emmanuel Macron ha generato una significativa incertezza nel settore finanziario francese. Dopo anni di sforzi per posizionare Parigi come centro finanziario europeo post-Brexit, le nuove elezioni potrebbero mettere a rischio i progressi fatti. Questo articolo esplorerà l’effetto

Scopri

Come Affrontare la Correlazione Positiva tra Azioni e Obbligazioni

Nel mondo degli investimenti, una delle sfide più significative degli ultimi trent’anni si sta manifestando proprio ora: la forte correlazione positiva tra azioni e obbligazioni. Tradizionalmente, la classica allocazione 60/40 (60% azioni e 40% obbligazioni) ha offerto una diversificazione e una protezione del rischio naturale.

Scopri

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 48

cosa fa muovere Wall Street Borsa Europea settimana 48
La tabella è da intendersi solo ed esclusivamente a scopo informativo e didattico. Nessuna informazione o dato in essa contenuti vuole essere un consiglio finanziario per il lettore, che declina l’autore da qualsiasi responsabilità.

E’ stato un novembre da record per i mercati finanziari. L’S&P 500 ha ottenuto un guadagno superiore all’8%. Questo è successo meno di 10 volte dal 1928 nel mese di novembre. In rialzo per la quinta settimana consecutiva, l’indice ha raggiunto il livello più alto da marzo 2022.

S&P 500 novembre 2023

Il Nasdaq 100 ha guadagnato circa l’11% a novembre e non ha registrato un solo calo dell’1% in tutto il mese. Ciò non accadeva da agosto 2021. Nella settimana l’indice tecnologico ha sottoperformato mentre il Russell 2000 è stato il migliore tra i benchmark azionari.

L’indice aggregato delle obbligazioni statunitensi ha guadagnato il 4,9% a novembre. Secondo il sondaggio tra i clienti del Tesoro di JPMorgan Chase condotto dal 1991, gli investitori sono rialzisti come non mai. La loro posizione net long sulle obbligazioni è salita al 78%.

Nel mercato del credito, le obbligazioni spazzatura hanno registrato un rally di oltre il 4%, il massimo da luglio 2022. Gli investitori hanno riversato la cifra record di 11,9 miliardi di dollari in fondi negoziati in borsa che replicano questa classe di attività, l’afflusso più grande mai registrato.

Nel frattempo, la volatilità è scesa ai minimi pre-pandemia e un indicatore della propensione al rischio globale ha raggiunto il livello più alto degli ultimi due anni.

Venerdì il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha provato a frenare le aspettative sui tagli dei tassi. Ma le scommesse dei trader su un taglio a marzo sono aumentate. Il mercato si aspetta un’intera riduzione a maggio e un totale di 1,15 punti percentuali di allentamento per tutto il 2024.

tagli tassi 2024

Il petrolio è sceso dopo la riunione dell’OPEC+, terminando la settimana sotto i 75 dollari. Il dollaro è diminuito sulla scia dell’aumento delle aspettative di tagli dei tassi. L’oro ha raggiunto un massimo storico, in rialzo del 4,3% nella settimana.

OPEC taglia la produzione ma non riesce ad arrestare il crollo del petrolio

Il petrolio ha chiuso la sesta settimana consecutiva al ribasso, rimanendo all’interno della range in cui è stato scambiato per gran parte di novembre. I tagli alla produzione dell’OPEC+ di circa 900.000 barili al giorno per il prossimo anno non sono riusciti a diminuire le preoccupazioni per l’aumento dell’offerta globale.

Giovedì il greggio è inizialmente salito poiché l’accordo del cartello sembrava destinato a contenere il surplus previsto nei prossimi sei mesi. Ma l’ottimismo è rapidamente svanito a causa della mancanza di chiarezza emersa dall’incontro e dei dubbi sulla piena attuazione dei tagli.

I limiti sono volontari e l’Angola ha già rifiutato la sua quota. Il Brasile ha dichiarato che aderirà all’accordo dell’OPEC+ il prossimo anno, ma per ora non prenderà parte ad alcun taglio della produzione.

Nel frattempo, il numero delle piattaforme petrolifere negli Stati Uniti è aumentato di cinque nell’ultima settimana, segnalando un continuo aumento della produzione del paese (già a un livello record).

Il discorso di Powell ad Atlanta

Il presidente della Fed ha respinto le crescenti aspettative di Wall Street di tagli dei tassi di interesse nella prima metà del 2024, affermando che il comitato si muoverà con cautela ma manterrà la possibilità di aumentare ulteriormente.

“Sarebbe prematuro concludere con fiducia che abbiamo raggiunto una posizione sufficientemente restrittiva, o speculare su quando la politica potrebbe allentarsi”, ha detto Powell venerdì ad Atlanta. “Siamo pronti a inasprire ulteriormente la politica se sarà opportuno farlo”.

Il FOMC ha aumentato i tassi in modo aggressivo da zero nel marzo 2022 a oltre il 5% a luglio. Essendo arrivati così lontano così rapidamente, i funzionari stanno procedendo con cautela, poiché i rischi di una stretta insufficiente e di una stretta eccessiva stanno diventando più bilanciati.

tassi Fed

Powell ha segnalato che i funzionari della Fed si aspettano di lasciare i tassi di interesse stabili quando si incontreranno il 12-13 dicembre, concedendosi più tempo per valutare i dati economici.

Il presidente della Fed ha riconosciuto i recenti progressi, sottolineando che nei sei mesi terminati a ottobre l’inflazione core ha registrato un tasso annuo del 2,5%. Si ritiene che la politica monetaria influenzi l’economia con un certo ritardo, e gli effetti completi dell’inasprimento monetario probabilmente non sono ancora stati avvertiti.

L’attenzione di Wall Street su possibili tagli dei tassi a breve termine è stata aumentata dai commenti del governatore della Fed Christopher Waller, che la scorsa settimana ha riconosciuto che la banca centrale sarebbe disposta a prendere in considerazione tagli dei tassi se l’inflazione continuasse a scendere.

Powell ha descritto il mercato del lavoro come “molto forte”, anche se ha osservato che con il recente rallentamento, “l’economia sta tornando a un migliore equilibrio tra domanda e offerta di lavoratori”.

Nel frattempo, i dati economici continuano a illustrare un rallentamento. I risultati dell’ultimo Beige Book della Fed e i commenti del settore nell’ultimo sondaggio condotto dall’Institute for Supply Management sui produttori hanno sottolineato una crescente preoccupazione per l’economia.

ARTICOLI CORRELATI:

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 47

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 46

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 45

Cosa fa muovere Wall Street e la Borsa Europea? Sintesi Macro – Settimana 44

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.