Oro ai Massimi Storici: Scopriamo i Motivi!

Nell’ultimo mese, il prezzo dell’oro ha raggiunto nuovi massimi storici e assistito a una delle sue più straordinarie accelerazioni di sempre. L’impennata non ha solo sorpreso gli investitori e gli analisti di tutto il mondo, ma ha anche acceso un vivace dibattito su quali fattori

Scopri

Battere un’Indice Azionario: la Sfida dei Gestori di Fondi

Nel dinamico mondo degli investimenti, uno degli obiettivi più ambiti dai gestori di fondi è superare i benchmark di mercato. Ma negli ultimi anni, battere un indice azionario è diventato sempre più difficile. Le cause? L’evoluzione delle strategie di investimento e la crescente complessità dei

Scopri

Il Sogno di un Atterraggio Morbido è in Pericolo

Nel tentativo di guidare l’economia americana verso una fase di espansione sostenibile, il presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, ha perseguito la visione di un “atterraggio morbido”. Il sogno di un rallentamento dell’inflazione in parallelo con una crescita economica sostenuta sembra ora più distante. L’ultimo

Scopri

Cosa succede al mercato azionario dopo la pausa dei rialzi dei tassi della Fed?

Non è chiaro se il recente aumento dei tassi della Federal Reserve statunitense chiuda il ciclo di inasprimento più aggressivo degli ultimi quattro decenni. Secondo il mercato, c’è una probabilità del 95% a favore di nessuna modifica alla riunione del FOMC di giugno. Con questo in mente, forse è il momento di chiedersi cosa succede al mercato azionario dopo la pausa dei rialzi dei tassi della Fed.

La storia dei cicli di inasprimento della Fed offre esempi diversi e divergenti. L’intervallo delle performance nell’arco dei 12 mesi successivi all’ultimo aumento va da un rialzo del 30% ad un calo della stessa scala.

performance mercato azionario dopo ultimo aumento tassi fed

Inoltre, la dimensione del campione è relativamente piccola, trattandosi di 14 cicli dal 1928. Ciò suggerisce cautela nel pensare che ci sia un modello da applicare al processo decisionale di investimento.

È infatti possibile costruire una traiettoria media per l’S&P 500 da sei mesi prima del rialzo finale dei tassi di ciascun ciclo fino all’anno successivo. La media suggerirebbe una certa forza delle azioni subito dopo l’ultimo rialzo e una significativa svendita dopo circa 100 giorni. Ma basare la propria analisi su queste generalità non è consigliabile.

mercato azionario dopo pausa rialzi tassi fed

Non c’è uno schema preciso tra la data del rialzo finale e la performance dell’S&P 500 a sei mesi e a un anno. Ciò evidenzia che ci sono diversi fattori che influenzano il mercato azionario, non solo le decisioni di politica monetaria.

La storia offre un’ampia gamma di risultati dopo la pausa della Fed

Il ciclo di aumento dei tassi attuale è già stato particolarmente unico rispetto agli altri. L’anno scorso, le azioni sono state schiacciate durante i primi sei mesi del ciclo di inasprimento. Ciò è in contrasto con i precedenti tre cicli (2015-2018, 2004-2006 e 1999-2000), quando le azioni si sono rafforzate.

Ci sono stati anni positivi dopo l’ultimo aumento dei tassi, compresi il 1995, il 2018 e il 2006. Nel caso del 1995, il rialzo del 32% è stato in parte legato al soft landing dell’economia. Questa performance si è verificata anche nel bel mezzo del mercato rialzista secolare dal 1982 al 2000.

Nel 2018, la Fed è stata in grado di passare subito ai tagli dei tassi poiché non stava combattendo l’inflazione più alta degli ultimi 40 anni. Le azioni hanno ottenuto buoni risultati dopo l’ultimo aumento dei tassi nel 2006, guadagnando il 16%, ma ciò ha rappresentato una tregua prima della crisi finanziaria globale.

In effetti, il mercato azionario ha raggiunto il picco in meno di un mese dopo il primo taglio dei tassi nel settembre 2007, nel bel mezzo del mercato ribassista secolare dal 2000 al 2009.

Poi ci sono stati i percorsi deleteri che le azioni hanno intrapreso dopo l’ultimo aumento dei tassi della Fed nel 1929 e in misura minore nel 2000. Le azioni sono scese rispettivamente del 28% e del 15%.

In conclusione

La fine del ciclo di inasprimento monetario più aggressivo in quattro decenni potrebbe essere in vista. Ma supposizioni basate su una traiettoria media del mercato azionario potrebbero essere troppo compiacenti.

All’indomani dell’annuncio della Fed all’inizio di maggio, i titoli dei giornali hanno propagandato la pausa della Fed come positiva per il mercato azionario. Ma in realtà non esiste uno schema “tipico” ed è difficile trovare qualcosa che rispecchi questa definizione nel ciclo attuale. In effetti, il pattern associato alla traiettoria media delle azioni dopo l’ultimo aumento dei tassi non si è verificato in nessun ciclo.

ARTICOLI CORRELATI:

In che modo la Fed ha contribuito alla crisi bancaria?

Il Ciclo di Aumento dei Tassi attuale è il più aggressivo della storia moderna

Il “Sell in May and go away” funzionerà nel 2023?

Una pausa dei rialzi dei tassi è possibile grazie alla stretta creditizia

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.