Oro ai Massimi Storici: Scopriamo i Motivi!

Nell’ultimo mese, il prezzo dell’oro ha raggiunto nuovi massimi storici e assistito a una delle sue più straordinarie accelerazioni di sempre. L’impennata non ha solo sorpreso gli investitori e gli analisti di tutto il mondo, ma ha anche acceso un vivace dibattito su quali fattori

Scopri

Battere un’Indice Azionario: la Sfida dei Gestori di Fondi

Nel dinamico mondo degli investimenti, uno degli obiettivi più ambiti dai gestori di fondi è superare i benchmark di mercato. Ma negli ultimi anni, battere un indice azionario è diventato sempre più difficile. Le cause? L’evoluzione delle strategie di investimento e la crescente complessità dei

Scopri

Fuga dati CPI USA: la sicurezza dei rilasci è in dubbio

I trader staranno molto attenti nei minuti precedenti all’uscita dei dati del CPI USA, previsti oggi per le 8:30 a Washington, a causa di quanto accaduto il mese scorso.

Il 13 dicembre, nei 60 secondi precedenti alla pubblicazione dell’indice dei prezzi al consumo statunitensi di novembre è successo qualcosa di strano. Il volume degli scambi nei futures dei Treasury a 10 anni è aumentato vertiginosamente, raggiungendo tre volte il livello visto un minuto prima del rilascio di uno qualsiasi degli ultimi 24 rapporti sull’inflazione.

fuga dati CPI USA mercato Tesoro

Un minuto prima del rilascio del mese scorso, il contratto futures di marzo sui Treasury a 10 anni è stato scambiato più di 13.000 volte. Questo è avvenuto durante un periodo in cui l’attività è in genere molto ridotta. Anche i futures sulle azioni statunitensi sono aumentati di oltre l’1%.

fuga dati CPI USA

Chiunque abbia fatto quelle scommesse ha tratto profitto, poiché i dati alla fine hanno mostrato che i prezzi sono aumentati a un ritmo più lento del previsto, causando un rally di azioni e obbligazioni. L’incidente ha sollevato il sospetto che alcuni partecipanti al mercato potessero aver ottenuto l’accesso ai dati prima della loro distribuzione pubblica.

I movimenti sono stati estremamente insoliti ma non provano che si sia verificato un commercio illecito dovuto a una fuga di dati. Tuttavia, i risultati necessitano dell’esame delle autorità di regolamentazione. Da un punto di vista normativo, la situazione rappresenta una buona opportunità per i funzionari governativi di effettuare un’indagine interna per ripristinare la fiducia e rassicurare i mercati che il terreno di gioco è equo.

La risposta delle autorità

Il Bureau of Labor Statistics, che sviluppa e pubblica le informazioni, ha affermato che la gestione del rapporto di novembre è stata soggetta agli stessi rigidi protocolli di ogni rilascio di dati economici sensibili. Il BLS ha anche affermato di non aver trovato alcuna prova che i suoi sistemi informativi fossero stati compromessi.

Oltre allo staff del BLS, che inizia a compilare il rapporto circa una settimana prima della sua pubblicazione, anche una ristretta cerchia di funzionari governativi riceve l’accesso anticipato ai dati, tra cui alcuni membri del White House Council of Economic Advisers.

Il CEA condivide quindi i dati con figure chiave della Casa Bianca, del Tesoro e della Federal Reserve, tra cui il segretario al Tesoro Janet Yellen e il presidente della Fed Jerome Powell. Informa anche il direttore del Consiglio economico nazionale, Brian Deese, e il presidente.

L’addetta stampa del presidente Joe Biden, Karine Jean-Pierre, più tardi quel giorno ha respinto l’idea che qualcuno alla Casa Bianca potesse aver fatto trapelare i dati e ha liquidato l’incidente come “movimenti di mercato minori”.

Non c’è stata alcuna indicazione che le autorità di regolamentazione come la Commodity Futures Trading Commission o la Securities and Exchange Commission stiano scavando nella situazione.

Un portavoce della CFTC ha affermato che l’agenzia monitora i movimenti del mercato ogni giorno, in risposta a una domanda su come intende monitorare il mercato dei futures dei Treasury prima del prossimo rilascio del CPI. La SEC non ha risposto a una richiesta di commento.

Nessuno è stato in grado di spiegare cosa sia successo, e rimane la speculazione che il picco di trading sia stato causato da una fuga di dati del CPI.

I protocolli di rilascio del CPI

Coloro che sviluppano, gestiscono e pubblicano dati governativi altamente sensibili come il CPI mensile seguono rigidi protocolli. Il BLS ha rifiutato di discutere le sue procedure di rilascio per motivi di sicurezza.

E’ importante avere un processo di rilascio che abbia la fiducia dei partecipanti al mercato, specialmente durante i periodi come questo in cui le statistiche sono di fondamentale importanza. Dopo l’evento del mese scorso, l’attuale meccanismo di rilascio dei dati economici introduce dubbi sull’integrità del processo.

Il CPI ha stimolato oscillazioni di mercato fuori misura negli ultimi mesi. Uno studio condotto dagli strateghi di Barclays ha rilevato che nell’ultimo decennio le azioni non sono mai state così sensibili a un indicatore economico come lo sono ora al CPI.

Questa prossima lettura è ancora più cruciale, poiché sarà un fattore determinante per l’entità del prossimo aumento dei tassi. I funzionari della Fed potrebbero aumentare di mezzo punto percentuale o scendere a un quarto di punto alla prossima riunione. Gli economisti prevedono un calo dello 0,1% del CPI e un aumento dello 0,3% nel cosiddetto core CPI, che esclude cibo ed energia.

I trader di opzioni stanno scontando un movimento del 2% da parte dell’S&P 500 in entrambe le direzioni giovedì. Sebbene non piccola, la lettura è ancora al di sotto di una mossa realizzata del 3% dopo gli ultimi cinque rapporti sull’inflazione.

ARTICOLI CORRELATI:

Guarda l’inflazione degli affitti per valutare la politica monetaria della Fed

CPI USA di novembre sotto le stime conferma il picco dell’inflazione

Inflazione statunitense sotto le aspettative a ottobre: salgono azioni e obbligazioni

Inflazione USA ad agosto supera le aspettative

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.