Bitcoin sopra i 60.000 dollari: flussi record negli ETF Spot

Bitcoin ha superato i 60.000 dollari e si trova ora ad un passo dal suo massimo storico. I guadagni della criptovaluta più grande del mondo hanno alimentato un ampio rally delle crypto. Cosa c’è dietro all’ultima “mania digitale”? Inizierei col dire che adesso è chiaro

Scopri

Apple abbandona l’auto elettrica: una scelta saggia?

Martedì è arrivata una notizia bomba da parte di Apple: il progetto multimiliardario Project Titan verrà abbandonato. Apple ha annullato lo sforzo decennale per costruire la sua auto elettrica, allontanandosi da uno dei progetti più ambiziosi nella sua storia. La decisione rivelata internamente ha sorpreso

Scopri

Ecco come Wall Street sta usando l’intelligenza artificiale

L’interesse per l’intelligenza artificiale si è diffuso anche a Wall Street. Le grandi banche non vogliono rimanere indietro nella corsa all’IA: circa il 40% di tutte le posizioni lavorative aperte riguardano ruoli legati all’intelligenza artificiale. JPMorgan è in prima linea. La più grande banca statunitense

Scopri

Mercati in attesa della Fed: il picco dei tassi si avvicina

La Federal Reserve sembra pronta a moderare nuovamente gli aumenti dei tassi di interesse, mantenendo sul tavolo ulteriori rialzi mentre si scontra con le scommesse del mercato sui tagli entro la fine dell’anno.

Si prevede che i funzionari aumenteranno i tassi di 25 punti base, portando il benchmark a un intervallo compreso tra il 4,5% e il 4,75%. La mossa rappresenterebbe un altro passo verso il rallentamento dei rialzi, dopo un aumento di 50 punti base a dicembre. La decisione sarà annunciata alle 14:00 a Washington e il presidente parlerà ai giornalisti 30 minuti dopo.

Recenti rapporti economici suggeriscono che le pressioni sui prezzi si stanno allentando e la crescita si sta raffreddando. L’indice della spesa per consumi personali è aumentato del 5% a dicembre rispetto all’anno precedente, il ritmo più lento dal 2021.

inflazione PCE rallenta

Pur muovendosi nella direzione giusta, l’inflazione è ancora troppo alta rispetto all’obiettivo della Fed. Un mercato del lavoro ancora teso potrebbe inoltre aumentare la pressione sulla banca centrale affinché estenda la sua campagna di inasprimento o mantenga i tassi a livelli restrittivi più a lungo.

Il picco dei tassi si avvicina

Secondo le previsioni pubblicate a dicembre, i responsabili politici si aspettano che i tassi superino il 5% e rimangano a quel livello per dare il tempo alla politica monetaria di trasmettersi attraverso l’economia.

La speculazione che il picco dei tassi sia vicino sta portando a chiedersi se sia giunto il momento per la Fed di modificare la formulazione nella sua dichiarazione che afferma che “aumenti continui” dei tassi saranno appropriati. Alcuni ritengono che i responsabili politici rischiano di inviare un segnale eccessivamente accomodante se modificano la dichiarazione.

Tassi alti per “un po’ di tempo”

Alcuni economisti stanno aspettando che la Fed formalizzi la forward guidance che i politici stanno verbalizzando da mesi nelle dichiarazioni pubbliche – tassi a livelli restrittivi per “un po’ di tempo”.

L’aggiunta di tali intenzioni invierebbe un messaggio da falco ai mercati e respingerebbe le aspettative secondo cui la Fed taglierà i tassi nella seconda metà di quest’anno. Inoltre, mantenere i tassi a livelli elevati per un certo periodo di tempo consente alla banca centrale di continuare a inasprire la politica, con i tassi di interesse che diventano più restrittivi in ​​termini reali man mano che l’inflazione scende.

Possibile pausa a maggio

I dati sull’inflazione di ottobre, novembre e dicembre, che hanno tutti mostrato un costante calo degli aumenti dei prezzi, sono stati incoraggianti. Tuttavia la Fed ha bisogno di vedere di più.

Secondo una linea temporale delineata da uno dei membri più hawkish della Fed, il governatore Christopher Waller, una pausa sarebbe possibile alla riunione di maggio.

“L’argomento è solo se dovresti mettere in pausa dopo tre mesi di dati o dopo sei mesi di dati”, ha detto Waller il 20 gennaio. “Dal lato della gestione del rischio, ho bisogno di sei mesi di dati, non solo tre”.

Waller ha sottolineato le tendenze incoraggianti nei dati sui salari, che hanno mostrato una decelerazione negli ultimi mesi. Un rapporto martedì ha mostrato che l’indice del costo del lavoro (Employment Cost Index) negli Stati Uniti, un indicatore generale dei salari, è aumentato dell’1% nel quarto trimestre, un ritmo più lento di quanto previsto dagli economisti.

employment cost index Q4 USA

Le condizioni finanziarie vanno contro gli obiettivi della Fed

Le condizioni finanziarie sono le più accomodanti dallo scorso febbraio, poiché gli investitori scommettono che il calo dell’inflazione consentirà alla banca centrale di interrompere presto gli aumenti e tagliare i tassi entro la fine dell’anno. Ma queste condizioni, tra cui l’aumento di azioni e obbligazioni, potrebbero contrastare gli sforzi della Fed alimentando una maggiore spesa.

I funzionari della Fed hanno per lo più evitato di discutere dei mercati finanziari, ma i verbali della riunione di dicembre della banca centrale hanno mostrato che i politici sono preoccupati per il loro “allentamento ingiustificato“.

Sarà interessante analizzare la comunicazione usata da Powell per rispondere ad eventuali domande relative all’allentamento delle condizioni finanziarie dalla riunione di dicembre.

condizioni finanziarie USA

Il tetto del debito

Powell potrebbe essere interrogato sui negoziati in corso a Washington sul tetto del debito e su come potrebbe soffrire l’economia statunitense se i legislatori non riuscissero a raggiungere un accordo.

L’incertezza sul limite del debito ha anche potenziali conseguenze per il quantitative tightening, aggiungendo maggiore volatilità al ritmo con cui le riserve vengono drenate dal sistema bancario.

È probabile che il capo della Fed rimanga fuori dal dibattito politico, ma potrebbe offrire informazioni su quali parametri stanno guardando i funzionari per garantire che le riserve non scendano troppo in basso.

ARTICOLI CORRELATI:

Fed: Daly e Bostic vedono tassi oltre il 5% per “molto tempo”

“Pausa” o “pivot”: quale sarà il passo successivo della politica monetaria della Fed?

Guarda l’inflazione degli affitti per valutare la politica monetaria della Fed

La Fed è disposta a tollerare una recessione

MARCO CASARIO

Gli italiani sono tra i popoli più ignoranti in ambito finanziario.

Non per scelta ma perché nessuno lo ha mai insegnato. Il mio scopo è quello di educare ed informare le persone in ambito economico e finanziario. Perché se non ti preoccupi dell'economia e della finanza, loro si occuperanno di te.

Corsi Gratuiti

Diventare un Trader e un Investitore

© Copyright 2022 - The 10Min Trader BV - KVK: 72735481 - VAT ID: NL854377591B01

Il contenuto di questo sito è solo a scopo informativo, non devi interpretare tali informazioni o altro materiale come consigli legali, fiscali, di investimento, finanziari o di altro tipo. Nulla di quanto contenuto nel nostro sito costituisce una sollecitazione, una raccomandazione, un'approvazione o un'offerta da parte di The 10Min Trader BV  per acquistare o vendere titoli o altri strumenti finanziari in questa o in qualsiasi altra giurisdizione in cui tale sollecitazione o offerta sarebbe illegale ai sensi delle leggi sui titoli di tale giurisdizione.

Tutti i contenuti di questo sito sono informazioni di natura generale e non riguardano le circostanze di un particolare individuo o entità. Nulla di quanto contenuto nel sito costituisce una consulenza professionale e/o finanziaria, né alcuna informazione sul sito costituisce una dichiarazione esaustiva o completa delle questioni discusse o della legge ad esse relativa. The 10Min Trader BV non è un fiduciario in virtù dell'uso o dell'accesso al Sito o al Contenuto da parte di qualsiasi persona. Solo tu ti assumi la responsabilità di valutare i meriti e i rischi associati all'uso di qualsiasi informazione o altro Contenuto del Sito prima di prendere qualsiasi decisione basata su tali informazioni o altri Contenuti. In cambio dell'utilizzo del Sito, accetti di non ritenere The 10Min Trader BV, i suoi affiliati o qualsiasi terzo fornitore di servizi responsabile di eventuali richieste di risarcimento danni derivanti da qualsiasi decisione presa sulla base di informazioni o altri Contenuti messi a tua disposizione attraverso il Sito.

RISCHI DI INVESTIMENTO

Ci sono rischi associati all'investimento in titoli. Investire in azioni, obbligazioni, exchange traded funds, fondi comuni e fondi del mercato monetario comporta il rischio di perdita.  La perdita del capitale è possibile. Alcuni investimenti ad alto rischio possono utilizzare la leva finanziaria, che accentuerà i guadagni e le perdite. Gli investimenti esteri comportano rischi speciali, tra cui una maggiore volatilità e rischi politici, economici e valutari e differenze nei metodi contabili.  La performance passata di un titolo o di un'azienda non è una garanzia o una previsione della performance futura dell'investimento.La totalità dei contenuti presenti nel sito internet è tutelata dal diritto d’autore. Senza previo consenso scritto da parte nostra non è pertanto consentito riprodurre (anche parzialmente), trasmettere (né per via elettronica né in altro modo), modificare, stabilire link o utilizzare il sito internet per qualsivoglia finalità pubblica o commerciale.Qualsiasi controversia riguardante l’utilizzo del sito internet è soggetta al diritto svizzero, che disciplina in maniera esclusiva l’interpretazione, l’applicazione e gli effetti di tutte le condizioni sopra elencate. Il foro di Bellinzona è esclusivamente competente in merito a qualsiasi disputa o contestazione che dovesse sorgere in merito al presente sito internet e al suo utilizzo.
Accedendo e continuando nella lettura dei contenuti di questo sito Web dichiari di aver letto, compreso e accettato le sopracitate informazioni legali.